Roma, 25 marzo 2021 - La morte del giovane Daniel Guerini, classe 2002, giocatore della Primavera della Lazio, ha sconvolto il mondo del calcio. Su tutti la società biancoceleste, ma anche quelle che lo hanno visto crescere (Torino, Fiorentina e Spal), prima del suo ritorno a Roma. E soprattuto gli amici, i compagni e i tifosi, già affezionati per quel campioncino di casa che aveva già indossato le casacche della Nazionale italiana under 15 e under 16, che sui social hanno pianto la sua scomparsa in quel maledetto incrocio tra via Palmiro Togliatti con viale dei Romanisti.

Il cordoglio è unanime per quella promessa che aveva compiuto 19 anni proprio domenica scorsa: "Ancora increduli e sconvolti dal dolore il presidente, gli uomini e le donne della Società Sportiva Lazio si stringono attorno alla famiglia del giovane Daniel Guerini", si leggeva subito dopo la tragedia sul sito della società biancoceleste. 

Poi il Toro,  "Il presidente Urbano Cairo e tutto il Torino Football Club, increduli e profondamente addolorati, si stringono intorno alla famiglia Guerini per la tragica scomparsa di Daniel, nostro ex calciatore della formazione Primavera". L'abbraccio della società viola: "Tutta la Fiorentina si unisce al cordoglio della SS. Lazio per l'improvvisa e dolorosa scomparsa del calciatore Daniel Guerini che aveva vestito la maglia delle giovanili viola nelle stagioni 18/19 e 19/20. Il presidente Commisso e tutta la società viola si stringono attorno alla famiglia Guerini in questo momento di immenso dolore".

Sui social il dolore dei tifosi, e di tantissimi sconvolti dalla tragedia per quel ragazzo, rientrato alla Lazio solo poche settimane fa, il 12 gennaio. Ed era al settimo cielo, sul web scriveva: "Roma è la mia casa, la Lazio la mia squadra. Quanto sono felice di essere tornato".

Al web proprio i giocatori biancocelesti, sia prima squadra che i compagni più giovani, affidano l'addio: "Riposa in pace Daniel", scrive Ciro Immobile in una storia Instagram. Il difensore Nicolò Armini: "Ti porterò sempre con me fratello mio, ancora non ci posso credere, senza parole". "Sarai sempre con noi", ha scritto Mohamed Fares. Francesco Acerbi: "Ciao Daniel". E la preghiera del milanista Saelemaekers su Instagram: "Che Dio si prenda cura di te, piccolo angelo". I suoi compagni: Angelo Ndrecka, giocatore albanese della Primavera laziale: "Avevamo lo stesso sogno. Riposa in pace Guero, per sempre dentro di noi". Nella sua squadra il cordoglio è unanime: "Resterai sempre nei nostri cuori, riposa in pace Guero". C'è chi non ci crede, perchè poche ore prima era sul campetto di allenamento con lui: "Solo quattro ore fa eri in macchina con me. Insegna a giocare a calcio anche lassù", le toccanti parole di Damiano Franco

Il messaggio di un amico, il figlio dell'allenatore della Juve Andrea Pirlo, Nicolò, che parla a Daniel: "Fratello ti ricordi quel sogno di formare quel centrocampo io te e Franky (Franco Tongya, ex bianconero e grande amico di entrambi). Tutte le parole su quanto ci saremmo divertiti quest'estate, a breve dovevamo prendere la casa... Solo con un audio riuscivi a farmi ridere. La tua scomparsa mi ha scioccato. Dicevi sempre che ero il tuo talento...". Il post su Instagram continua: "Quanta pazienza alla Play, ero proprio scarso eh... Ti voglio bene. Ti porterò sempre con me. Riposa in pace amico mio. Ciao Guero", chiude l'amico, con un grande cuore celeste. 

Il post su storie di Instagram di Nicolò Pirlo dedicato a Daniel Guerini

Messaggi anche dal presidente del Coni, Giovanni Malagò con il "commosso ricordo di un giovane che amava lo sport e i suoi valori autentici". Poi Così il Presidente della Figc Gabriele Gravina, che da Parma dove si trova in ritiro con gli Azzurri, via twitter ha scritto: ''Una tragedia che ha sconvolto tutti, Daniel faceva parte della nostra famiglia, mi unisco al cordoglio dei parenti e della SS Lazio''. 

Un dolore a cui si è unita anche la Lega di Serie A: "Una giovane promessa, un sogno spezzato troppo presto. Riposa in pace Daniel", e la Serie B attraverso un messaggio di Mauro Balata. Quindi il ricordo del presidente della Lnd, Cosimo Sibilia: "Daniel Guerini era un ragazzo di 19 anni, che aveva iniziato a giocare nella scuola calcio del Cinecittà Bettini. Un incidente stradale lo ha portato via alla sua famiglia, ai suoi amici e alla Primavera della Lazio. Condoglianze da parte mia e della Lega Dilettanti".