4 mag 2022

Damiano e la malattia della fidanzata Grido rock alla Camera: una legge

Il cantante affianca Giorgia che chiede il riconoscimento della vulvodinia come patologia cronica e invalidante

Damiano David, il cantante dei Maneskin, è il testimonial della proposta di legge per il riconoscimento di vulvodinia e neuropatia del pudendo come malattie croniche e invalidanti nei Livelli essenziali di assistenza del Sistema sanitario nazionale. La proposta di legge è stata presentata alle Camere da un gruppo di parlamentari di tutti i gruppi politici, che ne chiedono un sollecito esame. La vulvodinia è una percezione dolorosa, spontanea o provocata, che si presenta soprattutto in età fertile e colpisce il 10-15% delle donne. Questa malattia, ha spiegato Giorgia Soleri, influencer, modella e compagna di Damiano, "non permette di stare seduti a lungo. Ci sono dei farmaci, ma oggi si pagano per intero nonostante la prescrizione medica". "Ho iniziato a soffrire a 16 anni, la diagnosi è arrivata a 24. Ho passato 8 anni sentendomi dire che ero ipocondriaca, che tutto era nella mia testa", ha aggiunto Giorgia ieri in conferenza stampa a Montecitorio, "e ho speso decine di migliaia di euro per curarmi: l’ho potuto fare solo grazie allla mia famiglia e al mio compagno". "Sono qui in veste di alleato, non solo di Giorgia ma di tutte le persone che soffrono, cerco semplicemente di dare il mio sostegno, il più possibile" ha detto Damiano.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?