1 La definizione

Il termine cancel culture

è nato nel 2017 e indica una forma moderna

di ostracismo nella quale qualcuno diviene oggetto di indignate proteste

e di conseguenza estromesso da cerchie sociali o professionali.

La cancel culture

può anche riguardare

libri, film o opere d’arte.

2 Le statue

Dopo la morte di George Floyd, avvenuta il 25 maggio 2020 durante l’arresto da parte

della polizia di Minneapolis,

si sono registrati

negli Stati Uniti numerosi episodi di iconoclastia volti a rimuovere statue o monumenti considerati simboli di un passato razzista e schiavista.

3 I cartoni animati

Nei mesi scorsi

la Disney ha deciso

di segnalare che in alcuni dei suoi più famosi film di animazione sono incluse "rappresentazioni negative e o trattamenti errati nei confronti

di persone o culture. Questi stereotipi erano sbagliati allora

e lo sono oggi".