2 feb 2022

Dalla Lega al Pd: "Il ministro spieghi"

"La politica non può mettere in discussione l’ad di Mps, Guido Bastianini, che ha ottenuto i migliori risultati degli ultimi anni. Il ministro Franco chiarisca: davvero è in discussione un manager che ha dimostrato che

Mps può camminare?". Fa rumore l’affondo del leader della Lega, Matteo Salvini, a uno dei componenti dell’esecutivo più vicini a Draghi. Il pressing del Tesoro affinché l’ad della banca senese – scelto dai 5 Stelle e mai amato dal Mef – lasci diventa così un caso politico.

"Stupore" per le critiche a chi "ha ben operato in questo periodo così difficile" è stata espressa dal senatore Pd, Andrea Marcucci, mentre Stefano Fassina (Leu) ha parlato di "richiesta incomprensibile". Anche il governatore toscano, Eugenio Giani, chiederà a Franco di fare dietrofront. Il redde rationem nel cda convocato per lunedì.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?