di Mario Gradara Bernard Reuschel, 61 anni, e la moglie Barbara Schefer, 45, vengono da Monaco di Baviera. Non sarà il Covid, ora che i contagi diminuiscono, a fermarli. Dopo un anno da incubo, di pandemia, tornate nella spiaggia dei sogni? "Sì. Siamo fedelissimi di Rimini, precisamente dell’hotel ’Vittoria’ di Viserba, e della Riviera". Da quanto venite qui in vacanza? "Da quindici anni – rispondono i coniugi bavaresi, lui direttore di una scuola...

di Mario Gradara

Bernard Reuschel, 61 anni, e la moglie Barbara Schefer, 45, vengono da Monaco di Baviera. Non sarà il Covid, ora che i contagi diminuiscono, a fermarli.

Dopo un anno da incubo, di pandemia, tornate nella spiaggia dei sogni?

"Sì. Siamo fedelissimi di Rimini, precisamente dell’hotel ’Vittoria’ di Viserba, e della Riviera".

Da quanto venite qui in vacanza?

"Da quindici anni – rispondono i coniugi bavaresi, lui direttore di una scuola elementare, lei insegnante –, insieme ad altri nostri famigliari".

Ovvero?

"Mia sorella, suo marito e i due figli – spiega Barbara Schefer –; inizialmente veniva anche nostra mamma".

Prima di partire dalla Germania vi siete sottoposti al test Covid?

"Sì, certo, anche se come insegnanti li facciamo continuamente".

Lo rifarete prima di tornare a casa?

"Naturalmente, abbiamo anche con noi dei self-test, una cosa in più".

I tedeschi hanno voglia di tornare in Riviera dopo il Covid?

"Certo. Tanti attendono l’evoluzione della campagna vaccinale e il green pass europeo".

Perché scegliete la Riviera?

"La spiaggia e il mare prima di tutto. La cordialità e l’accoglienza. Il bagnino della ’Playa Tamarindo 29’ ormai è un amico. Appena arriviamo ci informiamo reciprocamente di come stanno le rispettive famiglie, che cosa è successo durante l’anno e così via".

Altre ragioni che vi portano a Rimini? "Il titolare dell’albergo è gentilissimo, sempre disponibile e parla tedesco. La cucina è ottima, dalla pasta ai frutti di mare agli scampi, ai secondi di pesce

fino ai dolci".

Come avete ’scoperto’ la Riviera?

"Con il passaparola, attraverso amici di mia sorella, che ci erano già stati".

Quando siete arrivati?

"Venerdì. Con le nostre macchine".

Già fatto il bagno?

"Sì, ci siamo tuffati. Una cosa veloce. C’è ancora un po’ troppo vento".

Fate vacanze sole-mare o vi piace anche andare alla scoperta di Rimini

e dell’entroterra?

"Andiamo volentieri nel centro storico, in bus o in bicicletta. Molto bello, è cambiato in meglio in questi ultimissimi anni. Ma amiamo molto anche visitare i borghi dell’entroterra".

Quali avete visto in particolare?

"San Marino, un po’ troppo turistica, Verucchio, Montebello con la sua Rocca. La nostra preferita è Santarcangelo. Facciamo anche dei wein-tour, delle degustazioni di vini".