1 Suffragio universale

Nel 1912 viene introdotto il suffragio universale

per i maschi di 21 anni con licenza elementare. Nel 1918 è esteso anche agli analfabeti. Prima, in Italia, si votava per censo

2 Le donne alle urne

Nel 1946 per la prima volta in Italia l’elettorato attivo e passivo è esteso alle donne. A metà 800

in Toscana e in Veneto le donne istruite votavano alle elezioni locali

3 La riforma Aldo Moro

Abbassa la maggiore età e quindi il diritto di voto

a 18 anni (escluso per il Senato). I diciottenni votano per la prima volta nel 1976. Sarà il trionfo del Pci (nella foto)