La presenza di pubblico è autorizzata per tutti gli eventi e competizioni sportive dal prossimo primo giugno all’aperto e dal primo luglio al chiuso nei limiti già fissati (capienza non superiore al 25 per cento di quella massima e comunque non superiore a 1.000 persone all’aperto e 500 al chiuso), e non più limitatamente alle competizioni di interesse nazionale.

Si sta studiandfo l’ipotesi di una deroga al coprifuoco, fissato alle 22, per i tifosi che andranno a seguire la finalissima di Coppa Italia, in programma domani sera nello stadio di Reggio Emilia, tra l’Atalanta e la Juventus. Palazzo Chigi sta in queste ore valutando un piano ad hoc per coloro che, muniti di biglietto, andranno a vedere la partita.

Dal 22 maggio, intanto, riaprono anche gli impianti di

risalita nelle località di montagna, che erano chiusi dall’estate scorsa.