Un barbiere procede all’ultimo taglio di capelli
Un barbiere procede all’ultimo taglio di capelli

Da oggi tutta l’Italia sarà solo rossa o arancione, con l’eccezione della Sardegna (l’isola felice) che invece resta in zona bianca. Le regole previste dall’ultimo decreto legge di Draghi eliminano di fatto le zone gialle, facendo scattare le regole della zona arancione anche per le regioni che si troverebbero in un’area a rischio moderato. Ogni venerdì la cabina di regia deciderà come modificare la mappa dei colori, con una novità: il governo ha deciso che se in una regione si registreranno più di 250 casi ogni 100mila abitanti, scatterà automaticamente la zona rossa.

Le regole resteranno in vigore fino al 6 aprile. In zona arancione non ci si può spostare dal proprio comune, mentre in zona rossa non si può lasciare la propria abitazione se non per validi motivi. Per il weekend di Pasqua, come è successo a Natale 2020, tutta l’Italia sarà in zona rossa. Ma il pranzo coi parenti è salvo, visto che è prevista una deroga che consente una sola volta al giorno di spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa regione (partendo dopo le 5 e rientrando prima delle 22), a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro. In