Aveva curato un tumore con tisane e con sedute di psicoterapia. Ma la paziente morì. E adesso la dottoressa Germana Durando, torinese, sessantaseienne, è stata arrestata: deve scontare, per effetto di una sentenza irrevocabile, una condanna a 3 anni, 8 mesi e 26 giorni di reclusione per omicidio colposo. Germana Durando, omeopata, secondo le accuse si era servita delle teorie sviluppate da un tedesco, Ryke Geerd Hamer, basate sul presupposto che la malattia sia il prodotto di un conflitto psichico. Una tesi "alternativa" che la comunità scientifica non avvalorò mai. Al punto che Hamer (deceduto nel 2017) fu radiato dall’albo e passò da un processo all’altro in diversi Paesi europei.