Una giudice afghana attivista per i diritti

che vive negli Stati Uniti, Najla Ayoubi, ha raccontato la storia di una donna che sarebbe stata bruciata dai combattenti talebani non soddisfatti di quello che aveva cucinato per loro. A riferirla sono diversi media britannici, a partire da Sky news, ed è solo una delle agghiaccianti testimonianze del tallone di ferro talebano sulle donne. "Assistendo a tali atrocità – ha dichiarato la Ayoubi all’emittente britannica – non vedo come si possa credere alla promessa di lasciare studiare e lavorare le donne"