Roma, 1 gennaio 2021 - Bollettino sul Coronavirus di oggi in Italia, il primo del 2021. I dati di Regioni e ministero della Salute parlano di un'altra giornata sopra i 20mila nuovi casi e di un tasso di positività che risale al 14%. E sono oltre 30mila le persone vaccinate in Italia, secondo il report del commissario straordinario per l'emergenza, alle 12 di oggi. Intanto il capo della BioNTech, Uğur Şahin, ha avvertito che se altri vaccini contro il Coronavirus non saranno approvati subito in Europa la sua azienda da sola non riuscirà a coprire il fabbisogno.

Mattarella, il discorso di fine anno: "Mi vaccinerò appena possibile"

Il bollettino dell'1 gennaio 2021

Sono 22.211 i nuovi casi nelle ultime 24 ore. Le vittime sono invece 462. Continua a salire il tasso di positività che si attesta al 14,1% rispetto al 12,6% di ieri. Il rapporto positivi / casi testati oggi è al 31,72%. Sono stati 157.524 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Sono invece 16.877 i guariti. Crescono gli attualmente positivi di 4.871 unità, determinando il dato complessivo di 574.767. Si allenta ancora la pressione sugli ospedali: i ricoverati sono 22.822, 329 in meno rispetto alle 24 ore precedenti; lievissimo il calo delle terapie intensive, 2.553 i ricoverati (-2) con 145 nuovi ingressi. 

Zona rossa a capodanno: ecco cosa si può fare

Giorni zona arancione e zona rossa: il calendario

Quando finisce la zona rossa

Le Regioni / Veneto

Il 2021 inizia in Veneto con numeri sempre pesanti sul fronte del Covid: la regione conta oggi 4.805 nuovi contagi al SarsCov-2 (ieri erano stati 4.800), per un totale di 258.680 infetti da quando è cominciata l'epidemia, il 21 febbraio 2020. Le vittime sono 90 rispetto a ieri; il dato totale dei decessi si aggiorna a 6.629. Lo riferisce il bollettino della Regione. Negli ospedali la pressione resta alta, 3.386 i posti occupati, seppur con una flessione per i ricoveri nei reparti non critici sono 2.985 (-48). Salgono invece i pazienti Covid nelle terapie intensive 401 (+7).

Lombardia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia 3.056 nuovi positivi. I decessi sono 80. Sono stati 25.467 i tamponi effettuati con una percentuale di positivi salita all'11,9%. I guariti/dimessi sono 2.287. per un totale complessivo di 401.444, di cui 3.637 dimessi e 397.807 guariti. In terapia intensiva rimangono 487 pazienti (-2) mentre quelli non in terapia intensiva sono 3.352 (-85). Il totale dei morti arriva a 25.203. I nuovi casi per provincia: Milano: 800 di cui 308 a Milano città; Bergamo: 122; Brescia: 462; Como: 221; Cremona: 76; Lecco: 136; Lodi: 77; Mantova: 328; Monza e Brianza: 233; Pavia: 308; Sondrio: 64; Varese: 157.

Emilia-Romagna

Impennata in Emilia-Romagnai nuovi casi sono 2.629 su oltre 11.300 tamponi. Il tasso di positività è del 22,9%. Un dato appena al di sotto dei due record fin qui registrati in regione da inizio pandemia, il 15 novembre con 2.822 casi su oltre 12.500 tamponi, e il 14 novembre con 2.637 su quasi 21.500 tamponi. Le vittime superano quota 7.800 con altri 70 morti comunicati oggi tra cui una donna di 51 anni nel Modenese, una vigilessa di Fiorano, e diversi sessantenni in varie province. Pressione ancora alta sui ricoveri: nei reparti Covid ci sono 2.643 pazienti (14 in più) e in terapia intensiva 231 (due in meno rispetto a ieri). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna in testa con 564 nuovi casi più 75 del comprensorio imolese. A seguire Modena con 512, Ravenna (292), Reggio Emilia (259), Rimini (258), Piacenza (188), Ferrara (142), Parma (93). Poi, Cesena (129), Forlì (117).

Lazio

"Oggi su oltre 14mila tamponi nel Lazio (-1.821) si registrano 1.913 casi positivi (+146), 23 i decessi (-50) e +702 i guariti - annuncia l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato -. Aumentano i casi e le terapie intensive, mentre diminuiscono i ricoveri e i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 13%. I casi a Roma città salgono a quota 800. I dati segnalano un aumento dei casi e questo deve indurre alla massima prudenza e rigore".

Puglia

Oggi sono stati registrati 7.045 test per l'infezione da Covid-19 e sono stati registrati 1.395 casi positivi: 564 in provincia di Bari, 155 in provincia di Brindisi, 93 nella provincia BAT, 325 in provincia di Foggia, 80 in provincia di Lecce, 172 in provincia di Taranto, 3 residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 9 decessi: 1 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto.

Sicilia

I nuovi casi in Sicilia secondo i dati forniti dal Ministero della Salute sono 1.122, a fronte di 7.497 tamponi processati. Il rapporto tamponi/positivi sale al 14,9%. Lieve flessione dei decessi, 28 (-3). Sono 615 le persone guarite mentre si registra un incremento degli attualmente positivi di 479 unità, il che determina il dato complessivo di 34.347. Sul fronte ospedaliero crescono i ricoveri: 1.073 i degenti (+4), di questi 176 si trovano nelle terapie intensive (+5) con 11 nuovi ingressi (ieri erano stati 13).

Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.120 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 130 dopo test antigenico), pari al 9% dei 12.413 tamponi eseguiti, di cui 6.626 antigenici. I ricoverati in terapia intensiva sono 184 (-6 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.784 (-111 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 25.542. Sono 38 i decessi, di cui 1 verificatosi oggi (il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora di 7.960 deceduti risultati positivi al virus.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 964 nuovi contagi su 8.648 tamponi (pari al 11,1%), di cui 1.577 test rapidi antigenici. I decessi registrati sono 24, a cui si aggiungono tre morti pregresse afferenti al periodo che va dal 29 novembre al 15 dicembre 2020). I ricoveri nelle terapie intensive ammontano a 63 mentre quelli in altri reparti sono 647.

Marche

Nelle ultime 24 ore nelle Marche ha sfiorato ancora quota 700 (693 dopo i 703 di ieri) il numero di positivi rilevati, sulla base di tamponi molecolari; 70 persone con sintomi. Sono 229 i casi riscontrati in provincia di Ancona, 179 in provincia di Pesaro Urbino, 116 nel Maceratese, 75 in provincia di Fermo, 72 nell'Ascolano; 22 casi di persone provenienti da fuori regione. Il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nell'ultima giornata sono stati testati 5.036 tamponi: 3.169 nel percorso nuove diagnosi (tra i quali 1.946 molecolari e 1.223 nello screening con percorso Antigenico) e 1.867 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 21,9%). Nel Percorso Screening Antigenico sono stati riscontrati 103 positivi (da sottoporre al tampone molecolare): "Il rapporto positivi/testati è pari all'8%". I casi di positività emersi dai tamponi molecolari comprendono, oltre a 70 soggetti sintomatici.

Toscana

In Toscana sono 120.917 i casi di positività al Coronavirus, 589 in più rispetto a ieri. Si registrano 27 nuovi decessi: 12 uomini e 15 donne con un'età media di 85 anni. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.893.356, 9.763 in più rispetto a ieri, di cui il 6% positivo. Sono invece 3.344 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 17,6% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.576 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. I ricoverati sono 953 (35 in meno rispetto a ieri), di cui 143 in terapia intensiva (7 in meno). L'età media dei 589 casi odierni è di 48 anni circa. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 953 (35 in meno rispetto a ieri), 143 in terapia intensiva (7 in meno rispetto a ieri).

Trentino

Il 2021 si apre all'insegna di un bilancio ancora severo che indica come il Covid-19 si stia ancora pericolosamente diffondendo anche in Trentino. Nelle ultime 24 ore a fronte di oltre 4.500 tamponi, sono stati individuati 147 nuovi positivi al molecolare su 2.777 test mentre sono 381 i casi emersi su 1.766 test rapidi. Pesante il dato relativo ai nuovi decessi, 10 (8 di essi in ospedale), per un totale dall'inizio della pandemia di 1.017. Intanto dagli ospedali arriva un dato incoraggiante. Il numero delle dimissioni supera quello dei nuovi ricoveri, 42 contro 29 nuovi ingressi. Il totale dei ricoverati scende a 401 (39 i pazienti ricoverati in rianimazione, 3 in meno rispetto a ieri). I guariti salgono a 19.114.

Liguria

Sono 412 i nuovi casi Covid positivi rilevati in Liguria attraverso 3.505 tamponi molecolari e 1.745 test antigenici processati. Diminuiscono di 32 unità gli ospedalizzati (sono 727 a oggi), le terapie intensive sono 63. Sette i deceduti in due giorni (30 e 31 dicembre 2020) di età compresa tra i 56 e i 94 anni.

Sardegna

In Sardegna, nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale, sono stati rilevati 365 nuovi casi. Si registrano anche 4 decessi (751 in tutto): due uomini e una donna della Città Metropolitana di Cagliari, rispettivamente di 83, 88 e 98 anni, e un uomo di 72 anni residente nella provincia del Sud Sardegna. In totale sono stati eseguiti 485.824 tamponi con un incremento di 3.304 test. Sono invece 479 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (sette in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 42 (-4) il numero dei pazienti in terapia intensiva.

Calabria

In Calabria nelle ultime 24 ore si registrano 345 nuovi casi e 7 decessi

Basilicata

Sono 159 (su 965 tamponi esaminati) in Basilicata nelle ultime 24 ore i nuovi positivi: lo ha reso noto la task force regionale spiegando che sono 154 i tamponi positivi appartengono a residenti in regione. In un giorno sono guarite 66 persone, portando il totale generale di coloro che hanno superato la malattia a 4.456. I lucani attualmente positivi sono 5.949 e 5.861 di loro sono in isolamento domiciliare. Negli ospedali di Potenza e Matera sono ricoverate 88 persone: cinque sono in terapia intensiva.