Roma, 11 febbraio 2021 - Cresce ancora la curva dei contagi Covid in Italia e anche il numero dei morti. Lo rileva il bollettino odierno del ministero della Salute. Nell'ultima settimana il numero di nuovi casi è stato sostanzialmente stabile, secondo il monitoraggio che ha diffuso la Fondazione Gimbe (ma il dato fa riferimento al 3-9 febbraio), che ha però sottolineato l'emergenza della varianti del Coronavirus. Sulle mutazioni anche Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, ha invitato a prestare attenzione: "Ci sono rischi di esplosione a marzo", ha detto. Ma già l'evoluzione del virus ha portato i suoi effetti negativi in Umbria e in altri focolai sparsi per l'Italia. A Bollate, nel Milanese, sono state chiuse tre scuole dopo la scoperta della 'variante inglese' in alcuni tamponi positivi.

Bollettino Covid del 12 febbraio

Spostamenti tra regioni, ecco il divieto-ponte

Sul fronte dei vaccini sono cominciate le somministrazioni del siero di AstraZeneca. Il Ministero al momento raccomanda il siero solo alla fascia 18-55 anni in buona salute. Parte il nuovo hub vaccinale presso l'aeroporto di Fiumicino, 3.000 somministrazioni al giorno, spiega l'assessore regionale D'Amato. La prima inoculazione è per un oculista di 54 anni.

"A noi siero peggiore". Ira prof e agenti. Ma il ministero: AstraZeneca evita casi gravi

Vaccino Covid, l'Ue verso firma del contratto con Novovax

Il bollettino Covid dell'11 febbraio

Nelle ultime 24 ore si registrano 15.146 contagi (ieri erano stati 12.956, qui i dati completi del 10 febbraio) a fronte peraltro di un calo dei tamponi, 292,533 oggi, 18mila in meno di ieri. Sale quindi di un punto il tasso di positività, da 4,1% a 5,17%. In aumento anche i decessi, 391 (ieri 336), per un totale di 92.729 vittime da inizio epidemia. Ancora in discesa invece i ricoveri: le terapie intensive sono 2 in meno (ieri -12), 2.126 in tutto con 151 ingressi del giorno, mentre i ricoveri ordinari calano di 338 unità (ieri -232) per un totale di 18.942.  Le persone attualmente positive sono 405.019 (-5.092), mentre i guariti o dimessi sono 2.185.655 (+19.838 rispetto a ieri). La regione con il maggior numero di casi è la Lombardia (2.434), seguita da Campania (1.694) e Emilia-Romagna (1.345).

Le Regioni / Lombardia

Sono 2.434 i nuovi positivi in Lombardia a fronte di 41.935 tamponi effettuati. Il tasso di positività sale al 5,8% (ieri era del 5%). I morti legati al Covid sono 54. Diminuiscono i ricoverati nelle terapie intensive (-3) e nei reparti (-14). I guariti/dimessi totale complessivo: 481.626 (+1.981), di cui 3.086 dimessi e 478.540 guariti. 

Campania

In Campania ha reso noto che su 21.458 tamponi (di cui 3.142 antigenici) i nuovi positivi  sono 1.694, di cui 1.451 asintomatici e 92 sintomatici. Il totale dei positivi è 237.925 (di cui 2.613 antigenici) su 2.611.091 tamponi (di cui 53.373 antigenici). Si registrano 12 decessi (nelle ultime 48 ore) che portano il numero a 3.966. I nuovi guariti sono 1.140 per un totale di 167.666. Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; occupati: 115. Posti letto di degenza disponibili: 3.160; occupati: 1.425.

Emilia Romagna

In Emilia Romagna sono stati individuati altri 1.345 casi (231.415 il totale) su un totale di 27.703 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4,9%.  I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 178 (-5 rispetto a ieri), 1.903 quelli negli altri reparti Covid (-32). Si registrano poi 71 nuovi decessi. Dall'inizio dell'epidemia le vittime in regione sono state 10.022.  

Lazio

Nel Lazio, su oltre 12mila tamponi molecolari e oltre 17mila antigenici per un totale di oltre 30mila test, si registrano 1.261 casi positivi. I nuovi decessi sono 31, mentre i guariti 2.930. "Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto il 4%", sottolinea l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. A Roma i nuovi casi sono 618. Il valore Rt è in lieve crescita ma rimane sotto 1.

Puglia

Risalgono i casi in Puglia: oggi su 10.372 test sono stati registrati 1.248 positivi, di cui 431 in provincia di Bari. I decessi sono invece 33. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.408.642 test. 84.760 sono i pazienti guariti. 44.178 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid nella regione è di 132.459, così suddivisi: 50.237 nella Provincia di Bari; 14.417 nella Provincia di Bat; 9.672 nella Provincia di Brindisi; 27.470 nella Provincia di Foggia; 11.258 nella Provincia di Lecce; 18.710 nella Provincia di Taranto; 555 attribuiti a residenti fuori regione; 140 provincia di residenza non nota.

Piemonte

In Piemonte sono 1.189 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 143 dopo test antigenico). Dei 1.189 casi, 974 sono nuove segnalazioni di oggi e 215 sono aggiornamenti relativi alla giornata di ieri. Positivi al tampone 5.9% dei 20.128 tamponi eseguiti, di cui 11.657 antigenici. Dei 1.189 nuovi casi, gli asintomatici sono 430 (36,2%). Il totale dei casi positivi diventa quindi 235.267. I decessi sono 22. I ricoverati in terapia intensiva sono 150 ( - 3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.956 (- 47 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.067 I tamponi diagnostici finora processati sono 2.679.609 (+20.128 rispetto a ieri).

Toscana

I nuovi casi positivi registrati in Toscana sono 894 su 19.422 test di cui 12.306 tamponi molecolari e 7.116 test rapidi, con un tasso di nuovi positivi del 4,60% (9,0% sulle prime diagnosi). Lo ha reso noto Eugenio Giani, presidente della Regione, sulla sua pagina Facebook. Il numero di nuovi casi è più alto di ieri (erano 671), a fronte di un numero di test lievemente più basso (erano 20.046), e il tasso di positivi dunque sale rispetto al 3,35% di un giorno fa.

Colori regioni: Toscana a rischio zona arancione. Ipotesi Umbria rossa

Veneto

Sono 708 nelle ultime 24 ore i contagi in Veneto. I decessi da ieri sono 31 in più, con il totale a 9.426. attualmente ci sono 25.618 malati, 353 in meno rispetto a ieri. Negli ospedali prosegue il calo dei ricoveri in area non critica, con 1.538 pazienti (-29); stabile invece la situazione nelle terapie intensive, con 170 ricoverati.

Alto Adige

Numeri ancora alti in Alto Adige: 10 decessi, 680 nuovi casi, 453 pazienti covid ospedalizzati e - per la prima volta - oltre 18 mila persone in quarantena ( il 3,5% della popolazione della provincia): sono questi i dati dell'ultimo bollettino dell'azienda sanitaria altoatesina. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 2601 tamponi pcr, registrando 308 casi positivi, e 8315 test antigenici con 372 casi positivi. Nei normali reparti ospedalieri attualmente si trovano 251 pazienti, nelle cliniche private 161 e in terapia intensiva 41 pazienti.

Marche

Sono 530 i positivi al Covid rilevati nelle Marche: ben 242, quasi la metà in provincia di Ancona, 118 in quella di Pesaro Urbino, 89 in quella di Macerata, 35 in quella di Ascoli Piceno, 28 in quella di Fermo e 18 fuori regione. Il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che "sono stati testati 6.685 tamponi: 4.527 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.913 nello screening con percorso Antigenico) e 2.158 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari all'11,7%)". Dei 530 positivi, 61 sono sintomatici.

Umbria

Ancora un aumento dei ricoverati Covid in Umbria: oggi 520, 14 in più di ieri, 80 dei quali (dato invariato) in terapia intensiva. I nuovi positivi sono 363 (meno 13 per cento rispetto a ieri), i guariti 198 e nove i morti (il totale 872). Gli attualmente positivi sono 7.553, 156 in più. I tamponi analizzati sono stati 4.702 e 3.915 test antigenici, 8.617 in totale. Con un tasso di positività totale del 4,2% (ieri 4,5%) e del 7,7% (ieri 8,8%) sui soli molecolari.

Le altre regioni

Sono 295 i nuovi contagi rilevati oggi in Friuli Venezia Giulia su 8.830 tamponi molecolari, 66 i ricoverati nelle terapie intensive mentre scendono a 457 quelli negli altri reparti. I morti infine sono 16. In Abruzzo i nuovi casi sono 540 (di età compresa tra 5 mesi e 95 anni), i decessi soo 5 (il totale è 1.538). In Sardegna i nuovi casi sono 125 (il tasso di positività è al 3,6%) e le vittime sono dieci. In Calabria sono 198 i casi di positività riscontrati oggi su 2.660 tamponi esaminati.

Nuova mappa Ue: in zona 'rosso scuro' Umbria, Trento e Bolzano