4 gen 2022

Covid in Italia: i contagi record del 4 gennaio. Bollettino e dati regioni

Record di nuovi casi: sono 170.844 in 24 ore. Balzo dei morti (259). Quasi 600 ricoveri ordinari, su le terapie intensive (+41 con 153 ingressi). Oltre 50mila contagi in Lombardia (34 morti e +165 ricoveri). Piemonte +20.453, Toscana +18.868, record in Veneto +16.602, Campania +12.058, Lazio +9.377, Emilia-Romagna +8.773

Roma, 4 gennaio 2022 - È, purtroppo, un bollettino record quello trasmesso dal ministero della Salute (qui il bollettino di oggi 5 gennaio). I contagi Covid in Italia sono oltre 170mila, di cui 50mila solo in Lombardia. Da segnalare il primato di tamponi effettuati che, svanito l'effetto weekend, sono stati più di 1.2 milioni. Crescono nettamente i morti, 259 in 24 ore, il cui numero è parzialmente influenzato dai recuperi delle Regioni. Non si ferma la corsa dei ricoveri ordinari che aumentano di quasi 600 unità e crescono ancora le terapie intensive, dove si segnalano 153 ingressi del giorno

Quarantena con terza dose: cosa fare se positivi o in caso di contatto stretto

Covid, il bollettino del 4 gennaio: record di contagi
Covid, il bollettino del 4 gennaio: record di contagi

Scuola, le richieste delle Regioni: "Stop educazione fisica e canto"

Sommario

Secondo i dati Agenas del 3 gennaio, i posti letto in terapia intensiva occupati da pazienti Covid salgono al 15% a livello nazionale e, in 24 ore, crescono in 9 regioni, con punte del 24% nella provincia autonoma di Trento, 21% nelle Marche, 19% in Veneto e del 18% in Piemonte e provincia autonoma di Bolzano. La Liguria ha superato la soglia del 20% e, se  la situazione non migliora da qui a venerdì, passerà in zona arancione

Intanto in Francia è stata scoperta una nuova variante proveniente dal Camerun, più resistente ai vaccini e infettiva rispetto al Covid originale, ma che ancora non teme il confronto con la variante Omicron. Vediamo allora gli aggiornamenti su contagi, morti, e ricoveri regione per regione. 

Il bollettino di oggi, 4 gennaio

Nuovo record di contagi Covid in Italia. Sono 170.844 i contagi rilevati in base a 1.228.410 tamponi, il numero più alto di sempre, per un tasso di positività del 13,9%. I morti sono 259 (non erano cosi numerosi dal 12 maggio quando furono 262), per un totale di 138.045 vittime da inizio pandemia. I ricoveri ordinari crescono di 579 unità e salgono a 12.912, mentre i pazienti in terapia intensiva sono 1.392 (+41), con 153 ingressi del giorno. La Lombardia, con oltre 50mila casi rilevati, si conferma la regione più colpita, davanti a Piemonte (20.453), Toscana (18.868), Veneto (16.602) e Campania (12.058). Il totale dei casi da inizio pandemia sale così a 6.566.947. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 30.333 e gli attualmente positivi sono 1.265.297 (140.245 in più rispetto a ieri) di cui 1.250.993 in isolamento domiciliare.

Regioni / Lombardia

Numeri record di casi in Lombardia dove a fronte di 238.990 tamponi eseguiti sono 50.104 i nuovi positivi rilevati nelle ultime 24 ore. Vola sopra il 20% il tasso di positività. Sono in deciso aumento anche i ricoveri: sono 234 (+15) i pazienti in terapia intensiva e 2.312 quelli negli altri reparti, ben 165 in più rispetto a ieri. Nelle ultime 24 ore si registrano 34 decessi che portano il totale da inizio pandemia a 35.193. Per quanto riguarda le province, a Milano sono stati segnalati 16.789 contagi, a Brescia 5.559, a Monza 4.890, a Bergamo 4.448, a Varese 3.947, a Pavia 3.133, a Como 2.784, a Lecco 1.785, a Mantova 1.654, a Cremona 1.617, a Lodi 1.297 e a Sondrio 721.

Piemonte

Oggi la Regione Piemonte ha comunicato 20.453 nuovi casi di Covid, pari al 19,6% di 104.228 tamponi eseguiti (di cui 88.753 antigenici), e 21 decessi. Dei 20.453 nuovi casi gli asintomatici sono 14.733 (72,%). Cresce ancora la pressione sugli ospedali: ricoverati nei reparti ordinari sono 1.411 (+57 rispetto a ieri), mentre i pazienti in terapia intensiva sono 117 (+5). Le persone in isolamento domiciliare sono 97.332.

Toscana

Sono 18.868 i nuovi casi di Covid rilevati oggi in Toscana dall'analisi di 22.391 tamponi molecolari e 56.856 tamponi antigenici rapidi. Nelle ultime 24 ore purtroppo si registrano altri 14 decessi: 6 uomini e 8 donne con un'età media di 83,4 anni. Gli attualmente positivi sono 119.032, +18,1% rispetto a ieri. Tra questi i ricoverati sono 907 (68 in più rispetto a ieri), di cui 85 in terapia intensiva (+1). 

Veneto

Sono 16.602, nuovo record della regione, i contagi registrati nelle ultime 24 ore in Veneto e 28 i decessi (12.445 da inizio pandemia). Il rialzo dei casi si deve anche all'aumento dell'attività di tracciamento, con oltre 153.227 tamponi fatti ieri. Le persone attualmente positive sono 124.359. Pesante ormai la situazione ospedaliera: i pazienti ricoverati in area medica salgono a 1.366 (+50), mentre sono 209 (+9) quelli in terapia intensiva, per un totale di aumento giornaliero di 59 unità.

Campania

A fronte di 118.047 test, sono 12.058 i nuovi casi di Covid in Campania. Dodici i decessi segnalati dal bollettino di oggi: il totale delle vittime sale a 8.507 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 57 (-3) su 656, mentre i pazienti ricoverati in degenza salgono a 781 (+31). 

Lazio

Oggi nel Lazio si registrano 9.377 contagi (di cui 3.626 a Roma), su 25.513 tamponi molecolari e 86.860 tamponi antigenici per un totale di 112.373 tamponi, e 16 decessi. Il tasso di positività è all'8,3%. Sono 102.622 le persone attualmente positive: tra queste 1.282 (+83) sono ricoverate nei reparti ordinari, 163 (+5) in terapia intensiva e 101.177 in isolamento domiciliare. "Oggi allo Spallanzani è iniziata la somministrazione dell'antivirale per via orale Molnupiravir. Le prime due pazienti sono una donna di 91 anni cardiopatica e diabetica e una donna di 72 anni cardiopatica, immunodepressa. Entrambe hanno sintomi lievi agli esordi". Lo ha reso noto l'Assessore alla Sanità, Alessio D'Amato.

Emilia-Romagna

Sono quasi 9mila i nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna, dove i ricoveri aumentano di diverse decine e si contano altri 25 decessi. Le nuove infezioni sono state 8.773 su oltre 59.500 tamponi delle ultime 24 ore. La provincia col maggior numero di casi è Bologna con 2.682 (di cui 809 solo nel circondario Imolese). A seguire Forlì-Cesena (923), Rimini (919) e Ferrara (907). Sale la pressione sulle strutture ospedaliere: sono 1.579 (+51) i ricoverati nei reparti ordinari e 135 i pazienti nelle terapie intensive (+4 rispetto a ieri): L'età media dei pazienti in rianimazione è di 62,5 anni. 

Sicilia

Continua a crescere la curva dei contagi in Sicilia. Sono 6.415 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore e 40 i morti (con alcuni recuperi). Sono 60.922 gli attualmente positivi (5.542 in più rispetto a ieri): 893 sono ricoverati in regime ordinario, 114 in terapia intensiva con 12 nuovi ingressi e 59.915 sono in isolamento domiciliare. Le province con il maggior numero di contagi sono Messina (1.222), Palermo (1.100) e Catania (1.087). 

Abruzzo

Sono 5.061 i nuovi contagi rilevati oggi in Abruzzo, il 13,26% dei 37.160 test effettuati. Il bilancio delle vittime registra 3 casi e sale a 2.648 da inizio pandemia. Gli attualmente positivi sono 28.367 (+4.664 rispetto a ieri): 216 pazienti (+22 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica, 23 (+1) in terapia intensiva tra cui due gemelli di appena 27 giorni, mentre gli altri 28.128 (+4.641) sono in isolamento domiciliare.

Umbria

Altri 15 ricoverati in più negli ospedali dell'Umbria, 187 totali, dieci dei quali nelle terapie intensive (dato stabile). Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 3.811 nuovi positivi e 2 vittime. I tamponi analizzati sono stati 6.859 e i test antigenici 19.437, con un tasso di positività sul totale pari al 14,49%. Gli attualmente positivi raggiungono quota 27.816, 3.411 in più. 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati complessivamente 3.806 nuovi casi: 953 su 8.035 tamponi molecolari con una percentuale di positività' dell'11,86 % e 2.853 contagi su 19.825 test rapidi antigenici realizzati (14,39%). Il dato odierno include i casi con data di prelievo compresa tra il 31 dicembre 2021 e il 3 gennaio 2022 per un totale di 1.950 soggetti. Si registrano anche 8 decessi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 28 e i pazienti ospedalizzati in altri reparti scendono a 306.

Puglia

Sono 3.670 i contagi rilevati nelle ultime 24 ore in Puglia in base a 93.498 test effettuati. Le province con il numero maggiore di casi sono quelle di Bari (1.057), Lecce ( 884) e Brindisi (520). Rispetto a ieri per l'alto numero di tamponi eseguiti e l'incremento contenuto dei positivi scende al 3,9% il tasso di positività. Sale invece il numero delle vittime, 5 (ieri erano state due), e la pressione ospedaliera. I ricoverati nei reparti ordinari sono 334 (+35), mentre i pazienti in terapia intensiva sono 36 (+4). 

Trentino

Balzo di nuovi positivi in Trentino, dove nell'ultima giornata sono stati accertati 2.290 casi. Purtroppo, come ieri, si registrano altre 2 vittime: il totale dei deceduti da inizio pandemia sale così a 1.427. Meglio sul fronte ospedaliero: rispetto a ieri è diminuito il numero di pazienti ricoverati, passati da 135 a 122, di cui 22 in rianimazione.

Liguria

Sono 2.068 i nuovi casi di positività al Covid emersi in Liguria nelle ultime 24 ore da 26.630 tamponi (8.060 molecolari e 18.570 test rapidi). Il bollettino odierno segnala anche 30 decessi, di cui solo 4 nelle ultime 24 ore. Gli altri decessi sono avvenuti tra il 13 dicembre e il 2 gennaio e non erano stati registrati per un problema tecnico. Gli attualmente positivi sono 21.332, 1.190 in più rispetto a ieri. Aumentano gli ospedalizzati che sono 593 (+15) di cui 548 (+16) nei reparti ordinari e 45 (-1) in terapia intensiva. Si avvicina, dunque, la zona arancione

Calabria

Sono 1.905 le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria nelle ultime 24 ore. Con 13.194 tamponi eseguiti rispetto a ieri sale dall'11,85% al 14,44% il tasso di positività. Si registrano anche 7 decessi che portano a 1.642 il totale delle vittime da inizio pandemia. Gli attualmente positivi sono 19.724 (+1.387). Tra questi i ricoverati sono 364: 335 (12) in area medica e 29 (dato invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva. 

Marche

Tornano a salire i contagi nelle Marche: il bollettino di oggi conta ben 1.601 nuovi positivi a fronte di 15.346 tamponi. Il tasso di positività è al 14,2%. Nelle ultime 24 ore si registrano anche cinque morti, quattro donne e un uomo tra i 72 e gli 86 anni. Il totale dei deceduti da inizio pandemia sale a 3.265. In terapia intensiva ci sono 53 pazienti, uno in meno di ieri, in semi intensiva 50 (-1) e nei reparti ordinari 185 (+4) ricoverati.

Alto Adige

Volano i contagi anche in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.310 nuovi casi, il valore più alto mai registrato dall'inizio della pandemia. Sono risultati positivi 87 su 1.325 tamponi molecolari e 1.222 su 15.278 test antigenici. Tra i casi attualmente positivi il 41% è tra i 20 e i 39 anni. Restano invece stabili i ricoveri con 84 pazienti Covid nei normali reparti (+0) e 19 in terapia intensiva (+1), mentre sono 57 (-1) i ricoverati nelle cliniche private. 

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 1.123 nuovi positivi e un decesso. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 20.092 tamponi. I ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 19 (uno in più di ieri) e i pazienti in area medica sono 148 (-26). Le persone in isolamento domiciliare sono invece 10.313 (+869).

Le altre regioni

In Basilicata si registrano 853 nuovi casi, in Molise 228. La metà dei 927 tamponi effettuati tra ieri e oggi in Valle D'Aosta ha dato esito positivo: si tratta di 468 contagi.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?