4 feb 2022

Covid oggi: bollettino Italia del 4 febbraio. Contagi e ricoveri in calo

I nuovi casi scendono sottoquota 100mila. Crescono i morti: 433. Calano ricoveri (-324) e terapie intensive (-17). Lombardia +11340 positivi, Veneto +10.484, 8.957 in Campania, 6.769 in Toscana, 6.558 in Puglia

Roma, 4 febbraio 2022 - Ancora contagi in calo Covid in Italia. Il bollettino odierno del ministero della Salute registra anche una dimunuizione delle ospedalizzazione sia per quanto riguarda i ricoveri in area medica sia per le terapie intensive. Cresce invece il numero dei morti: 433 (414 di ieri, qui tutti i dati del 3 febbraio). In effetti, dall'ultimo monitoraggio dell'Iss, sembra che la pandemia stia allentando finalmente la presa con l'indice Rt che cala sotto la soglia d'emergenza (0,93). "Siamo finalmente in una fase che appare essere diversa rispetto ai mesi precedenti", ha confermato anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, avvertendo che "dobbiamo tenere ancora i piedi per terra e avere ancora massima prudenza". Ma si può tirare un primo respiro di sollievo:  "Per la prima volta dopo molte settimane - ha concluso il ministro - guardiamo a numeri che stanno finalmente migliorando".  

Covid in Italia: i dati del 4 febbraio 2022
Covid in Italia: i dati del 4 febbraio 2022

Green pass, zone rosse, discoteche: calendario con le regole

Scaricare il Green pass illimitato: ecco come fare

Sommario

Nuove regole Covid: le 7 cose da sapere

Bollettino Covid del 4 febbraio 2022 

Sono 99.522 i nuovi contagiati rilevati nelle ultime 24 ore, un numero in calo rispetto ai 112.691 di ieri. I tampone effettuati sono stati 884.893, quindi il tasso di positività si attesta a 11,24%. Si registrano poi 433 decessi (ieri erano 414). Sul dato odierno pesano però i ricnonteggi: la Regione Campania fa sapere che a seguito di verifiche 8 vittime registrate oggi risalgono a un periodo compreso tra il 24 dicembre scorso e il 31 gennaio, la Sicilia che i 40 morti riportati in data odierna sono da attribuire ai giorni tra il 26 gennaio scorso e il 3 febbraio.

Oggi i guariti sono 210.353, mentre per gli attualmente positivi si registra un decremento di 109.886 unità per un totale di 2.218.344. Scende di 17 unità, rispetto a ieri, il numero dei ricoverati in terapia intensiva (il totaleè ora pari a 1.440, con 114 ingressi) e di 324 il numero dei ricoveri per un totale di 19.000 ricoverati.

Le notizie dalle Regioni / Lombardia

Sono 11.340 i casi di Covid registrati oggi in Lombardia, a fronte di 133.783 tamponi effettuati, di cui è risultato positivo il 8,4%. Continuano a diminuire i ricoverati, che calano di 2 nelle terapie intensive (totale regionale 216 ) e di 85 nei reparti (totale 2.814). Nelle ultime 24 ore i decessi sono 77 (ieri 125), che portano il totale da inizio pandemia a 37.493. Ieri i casi in regione erano 14.989 casi (su 145.872 tamponi) e i morti erano 125. La provincia più colpita è quella di Milano, con 3.457 positivi odierni, di cui 1.362 a Milano città. Nelle altre province lombarde i casi sono a Bergamo 1.052; Brescia: 1.547; Como: 716;Cremona: 397; Lecco: 278; Lodi: 211; Mantova: 581; Monza e Brianza: 895; Pavia: 618; Sondrio: 155; Varese: 1.023.

Lazio

Oggi nel Lazio, su 24.501 tamponi molecolari e 82.919 tamponi antigenici per un totale di 107.420 tamponi, si registrano 11.715 nuovi casi positivi (+103). Il dato comprende un recupero di 1.169 notifiche in ritardo a Latina. Sono 41 i decessi (+15), il dato comprende un recupero di notifiche, 2.077 i ricoverati (-27), 196 le terapie intensive (+4) e +14.605 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10,9%. I casi a Roma città sono a quota 4.931.

Allo Spallanzani la pillola antivirale Paxlovid

Emilia Romagna

I casi Covid registrati in Emilia Romagna nelle ultime 24 ore sono sono 9.879, a cui si aggiungono circa 900 positivi registrati nei giorni scorsi ma non caricati a sistema da parte dell'Ausl di Ferrara così da arrivare a 10.779 a fronte di 55.700 tamponi effettuati. In lieve ma costante calo il numero dei ricoverati nelle terapie intensive - 149, tre in meno di ieri, di cui 90 non vaccinati - mentre sono 2.430 le persone ospitate negli altri reparti Covid, 89 in meno rispetto a ieri. In discesa anche i casi attivi arrivati a quota 213.232 (-44.486), il 98,7% in isolamento a casa, grazie all'aumento dei guariti - 55.216 in più rispetto a ieri - giunti a quota 862.984. Rimane alto il numero dei morti: 49

Veneto

Sono 10.484 i nuovi casi di Covid-19 individuati in Veneto nelle ultime 24 ore. Una flessione delle nuove infezioni certificata anche dall'odierno bollettino della Regione che segnala che dopo molto tempo il totale degli infetti in regione scende al di sotto di quota 200 mila (192 mila per la precisione). Calo notevole anche dei ricoveri con 58 dismissioni dalla aree mediche e 7 dismissioni dalle terapie intensive nelle sole ultime 24 ore. Sono invece 33 i decessi.

Campania

Sono 8.957 i nuovi casi di positivi al Covid 19 in Campania nelle ultime 24 ore, di cui 6.751 positivi al test antigenico e 2.206 al molecolare. I test in totale sono 70.189, di cui 48.942 antigenici e 21.247 molecolari. I decessi sono 20 nelle ultime 48 ore; 8 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Degli 812 Posti letto di terapia intensiva disponibili, ne sono occupati 83; dei 3.160 posti letto di degenza disponibili, compresi quelli da privati, ne sono occupati 1.349.

Sicilia

Sono complessivamente 7.057 i nuovi casi registrati in Sicilia, anche se la Regione fa sapere che 240 sono relativi a giorni precedenti al 31 gennaio scorso. I tamponi processati sono 43.692. Gli attuali positivi salgono così a 262.775. In un solo giorno i guariti sono stati 2.654, mentre dei 44 decessi riportati oggi (8.702 dall'inizio dell'emergenza pandemica) nove si sono registrati ieri, mentre gli altri si riferiscono a giorni precedenti. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 1.425, mentre si trovano in terapia intensiva 133 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 1.382 a Palermo, 1.589 a Catania, 1.097 a Messina, 701 a Ragusa, 442 a Trapani, 946 a Siracusa, 490 a Caltanissetta, 450 ad Agrigento e 200 a Enna.

Piemonte

In Piemonte sono 6.921 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 pari all'8,6% di 80.114 tamponi eseguiti, di cui 70.218 antigenici. Dei 6.921 nuovi casi gli asintomatici sono 5.868 (84,8%). Il totale dei casi positivi diventa 910.200. I ricoverati in terapia intensiva sono 110 (- 6 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1983 (- 8 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 108.191. Infine sono 24 i decessi di persone positive al test del Covid-19, il totale diventa quindi 12.696.

Toscana

In Toscana sono 6.769 i nuovi casi di Coronavirus, su 15.962 tamponi molecolari e 41.572 antigenici rapidi, 27 i morti e 13.188 i guariti. Nell'ultima giornata il tasso di positività si ferma all'11,8% sul totale dei tamponi e al 69% in relazione alle nuove diagnosi, mentre la pressione ospedaliera scende in misura molto marcata. Nell'ultima giornata i ricoverati nelle aree Covid crollano a 1.406 (-43 rispetto a ieri), di cui 96 in terapia intensiva (due in meno). Dall'inizio dell'emergenza si contano, invece, 771.885 contagi confermati, 632.037 guarigioni e 8.380 decessi. Anche nell'ultima giornata si conferma, inoltre, la tendenza alla netta decelerazione delle quarantene. I dati raccolti dalle aziende sanitarie raccontano una limatura a 130.062 del numero di isolamenti domiciliari di asintomatici e malati lievi (-6.403) e a 57.356 delle sorveglianze attive di persone entrate in contatto con casi infetti (-1.775).

Puglia

Aumenta di poco rispetto a ieri il tasso di positività in Puglia che passa dal 13 al 13,5%: dei 48.516 test processati, 6.558 hanno dato esito positivo. La gran parte delle nuove positività è stata rilevata in provincia di Bari in cui si contano 1.913 malati Covid in più rispetto a ieri. Seguono le province di Lecce con 1.700 casi, Foggia con 1.000, Taranto con 708, Brindisi con 583 e Bat con 569. Di altri 31 casi non è nota la provincia di residenza mentre 54 riguardano residenti fuori regione. Gli attualmente positivi sono 109.756 di cui 747 ricoverati in area non critica Covid (64 in più rispetto a ieri) e 66 in terapia intensiva. Le vittime del virus sono 23 che fanno salire il totale dei decessi da inizio pandemia a oggi a 7.306 unità.

Marche

Le Marche sono l'unica regine che cambierà colore da lunedì: superati i parametri dei ricoveri e delle terapie intensive, la Regione passerà in zona arancione da lunedi. Nelle ultime 24 ore sono 4.030 i nuovi positivi rilevati, mentre prosegue il trend di discesa del tasso di incidenza a 2.071,33 su 100mila abitanti (ieri 4.607 positivi e incidenza a 2.128,60). Sono 13.098 i tamponi complessivi analizzati, dei quali 10.604 del percorso diagnostico (positivi 38%). La provincia di Ancona rimane quella con il maggiore numero di casi, 1.112, seguita da Macerata con 879, Pesaro Urbino con 773, Ascoli Piceno con 660, Fermo con 446, oltre a 160 casi fuori regione. Le fasce di età con il maggiore numero di casi sono 25-44 anni con 1.103, 45-59 con 873, 6-10 anni con 441. Il totale dei casi nelle fasce di età da zero a 18 anni è 1.200. 

Liguria

In Liguria ci sono 3.129 nuovi positivi su 35.256 tamponi tra molecolari e antigenici. Ancora Genova è in testa con 1.644, seguita da Savona (539), Imperia (336), Tigullio (303) e Spezia (298). 9 sono i nuovi positivi non residenti in Liguria. Cala il numero dei positivi in Liguria: sono 44.815, 2.761 in meno rispetto a ieri. Calano ancora gli ospedalizzati che oggi sono 722, 5 in meno rispetto a ieri, di cui 31 in Intensiva, due in più rispetto a ieri. Di questi 22 non sono vaccinati. Calano anche le persone in isolamento domiciliare: oggi sono 44.073, 2.744 in meno rispetto a ieri. I decessi segnati sono 12, morti avvenute tra il 31 gennaio e ieri: nove sono gli uomini di età compresa tra i 51 e i 94 anni, mentre le donne decedute sono tre, di età compresa tra gli 81 e gli 83 anni. Prosegue la campagna vaccinale: nelle ultime 24 ore sono state somministrate 11.449. Le dosi booster somministrate sono a oggi 830.677

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia su 7.200 tamponi molecolari sono stati rilevati 749 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 10,40%. Sono inoltre 15.878 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 1.695 casi (10,68%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 38 mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti scendono a 484'. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.  

Le altre Regioni

L'Alto Adige segna 1.623 nuovi positivi e un decesso, nel Trentino invece i nuovi contagi sono 956 e i morti 4. Ci sono altri 4 decessi in Basilicata per via del Covid, mentre sono stati segnalati 929 nuovi contagi, a fronte di 5.968 tamponi processati ieri. Sono 2.304 i nuovi casi positivi al Covid registrati invece in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 226.689. Anche in Umbria 1.426 contagi, in Valle d'Aosta 147 nuovi positivi e 2 decessi, in Sardegna 1.347 ulteriori casi e 5 decessi. Nell'ultima giornata la Calabria ha registrato 1.412 casi e 11 decessi. Infine il Molise registra 372 casi e un decesso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?