13 mar 2022

Covid Italia, il bollettino del 13 marzo: dati su contagi, morti, ricoveri

I nuovi casi sono 48.886, i morti sono 86. Tasso di positività al 14,8%. Ricoveri +6 e terapie intensive +3. Altri 6.487 positivi nel Lazio, 5.190 in Campania, 4.791 in Lombardia, 3.723 in Toscana e 2.725 in Emilia Romagna. Intanto in Cina casi record da 2020

featured image
Bollettino Covid: i dati del 13 marzo 2022

Roma, 13 marzo 2022 - Meno casi Covid in Italia, ma a fronte di un minor numero di tamponi effettuati. Così il tasso di positività fa un balzo passando al 14,8% dal 12,9% (+1,9%). Lo rileva il nuovo bollettino del ministero della Salute, da cui emerge anche un leggero rialzo delle ospedalizzazioni (il trend dei contagi è in rialzo da giorni nel nostro Paese, qui i dati di ieri). Guardando quello che sta accadendo negli altri Paesi, la Cina è ora alle prese con una nuova ondata: il Paese, dove tutto è iniziato, ha registrato nelle ultime 24 ore il numero più alto di nuovi positivi (3.393) dal febbraio 2020, in piena emergenza a Wuhan. Più della metà dei casi, ha reso noto la Commissione sanitaria cinese, sono di trasmissione domestica. A spingere il rialzo della curva epidemica è ancora la variante Omicron, nonostante le forti restrizioni come il blocco di diverse città nel Nord-est e la chiusura delle scuole a Shanghai. Oggi è stato ordinato il lockdown per tutti i 17 milioni di residenti a Shenzhen

Crisanti: "Virus può essere lasciato correre. Quarta dose? Non è la soluzione"

Sommario:

Covid, il bollettino del 13 marzo 2022

Sono 48.886 i nuovi casi Covid in Italia registrati nelle ultime 24 ore, quando ieri erano stati 53.825 e domenica scorsa 35.057. I tamponi processati sono 330.028 (ieri 417.777) con un tasso di positività ancora in crescita, dal 12,9% di ieri al 14,8% di oggi. I morti sono 86 (ieri 133), che portano il totale delle vittime a quota 156.868 dall'inizio della pandemia. L'ultima volta che si sono registrati decessi sotto quota 100 risale al 26 dicembre scorso quando furono 81. Dopo cinque giorni consecutivi di calo, è di nuovo in crescita la cifra riferita alle ospedalizzazioni: le terapie intensive aumentano di 3 unità (ieri -14) con 41 ingressi del giorno (ieri 40) e arrivano complessivamente a 516, mentre i ricoveri ordinari di 6 (ieri -40), per un totale di 8.240. 

La regione con il maggior numero di contagi è di nuovo il Lazio con 6.487, seguito da Campania (5.190), Sicilia (4.803), Lombardia (4.791) e Puglia (4.422). I casi totali arrivano a 13.373.207. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 36.111 (ieri 45.393) per un totale che sale a 12.216.835. Gli attualmente positivi sono 13.882 (ieri +9.143) per un totale di 999.504, di cui 990.748 in isolamento domiciliare. 

Lazio

''Oggi nel Lazio su 7.408 tamponi molecolari e 34.977 tamponi antigenici per un totale di 42.385 tamponi, si registrano 6.487 nuovi casi positivi (+219), sono 4 i decessi (-6), 1.035 i ricoverati (+11), 73 le terapie intensive (+2) e +5.276 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,3%. I casi a Roma città sono a quota 2.993". Lo comunica in una nota l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Campania

Sono tutti in aumento i dati del Covid in Campania. I positivi sono 5.190 su 30.104 test effettuati: il 17,2% rispetto al precedente 15,93%. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva. Si passa dai 28 di ieri ai 32 di oggi. E quelli nei reparti ordinari, da 544 a 557. Tre le vittime, una nelle ultime 48 ore e due in precedenza ma registrate solo ieri.

Sicilia

Sono 4.803 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia (ieri 5.335), a fronte di 29.752 tamponi effettuati, su un totale di 11.201.386 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 9 decessi (ieri 7) che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 9.737. Il numero degli attualmente positivi è di 228.192 (+3870) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 829, di cui 66 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 227.297 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 618.881 (+2118). La Regione Siciliana ha reso noto che sul numero complessivo dei casi confermati comunicati in data odierna, 945 sono relativi a giorni precedenti all'11/03/22 e che i decessi riportati in data odierna si riferiscono ai seguenti giorni: deceduti uno il 12/03/2022 - tre l'11/03/2022 - tre il 10/03/2022.

Lombardia

Con 46.087 tamponi effettuati è di 4.791 il numero di nuovi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con un tasso di positività in salita al 10,3% (ieri era al 9,4%). Il numero dei ricoverati è in lieve aumento nelle terapie intensive (+1, 73) e in calo nei reparti (-14, 762). Sono 18 i decessi che portano il totale da inizio pandemia a 38.939. Per quanto riguarda le province, a Milano sono stati segnalati 1.662 casi, a Bergamo 283, a Brescia 507, a Como 370, a Cremona 157, a Lecco 145, a Lodi 93, a Mantova 187, a Monza e Brianza 409, a Pavia 196, a Sondrio 108 e a Varese 442.

Puglia

Oggi si registrano in Puglia 4.422 nuovi casi di Coronavirus su 24.527 test (18% tasso di positività ) e due decessi. Questa la distribuzione dei casi per provincia: a Bari 1.265, nella Bat 278, a Brindisi 381, a Foggia 488, a Lecce 1.496, a Taranto 470. Tra i residenti fuori regione i casi sono 33 e per ulteriori 11 contagi la provincia è in via di definizione. Delle 80.152 persone attualmente positive 543 sono ricoverate in area non critica e 28 in terapia intensiva.

Veneto

Rimane costante la curva dei contagi Covid in Veneto nelle ultime 24 ore: il bollettino riporta 3.870 nuovi casi (contro i 4.584 di ieri), mentre le vittime sono 5, dimezzate giorno precedente. Il totale dei decessi è 13.965. I soggetti positivi in isolamento sono 52.744 (+840). Report con dati in diminuzione arrivano invece dagli ospedali, dove sono 430 (3 in meno di ieri) i malati ricoverati in area medica, mentre restano fermi a 28 quelli in terapia intensiva. 

Toscana

Sono 3.723 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana su 23.569 test di cui 7.133 tamponi molecolari e 16.436 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 15,80% (53,2% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il presidente della Regione Eugenio Giani. Rispetto a ieri i casi sono in calo (erano 4.243), a fronte di un minor numero di test (erano 27.363), e il tasso di positività è di poco aumentato (era 15,51%). 

Emilia Romagna

Oggi in Emilia-Romagna si registrano 2.725 nuovi casi su oltre 13mila e 700 tamponi eseguiti. Più di 1.800 guariti; calano le terapie intensive (-1,7%), lieve crescita di ricoveri nei reparti Covid (+0,8%) Il 96,3% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L'età media dei nuovi positivi è di 41,3 anni. Cinque i decessi. 

Marche

Torna a salire, in modo netto, nelle Marche il tasso di incidenza cumulativo su 100mila abitanti, che arriva nelle ultime 24 ore a 791,46 (ieri 752,36), con 2.099 nuovi casi Covid rilevati. Secondo i dati dell'Osservatorio Epidemiologico Regionale, i positivi sono il 41,8% dei 5.019 tamponi del percorso diagnostico su 10.364 tamponi analizzati complessivamente. I soggetti con sintomi sono 389, i contatti stretti di casi positivi 593, i contatti domestici 525, i positivi in setting scolastico formativo 8, i contatti in ambiente di vita socialità 6, i casi emersi dallo screening sanitario 2. Per 554 casi sono in corso approfondimenti epidemiologici. La provincia di Ancona sfiora i 600 nuovi casi (595), seguita da Macerata con 461, Ascoli Piceno con 367, Fermo e Pesaro Urbino con 301 casi rispettivamente, oltre a 74 casi fuori regione. 

Piemonte

In Piemonte sono 1.335 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari all’8,4% di 15.872 tamponi eseguiti, di cui 13.284 antigenici. l totale dei casi diventa così di 1.005.604. I ricoverati in terapia intensiva sono 27 (invariato rispetto a ieri), mentre i pazienti negli altri reparti sono 597 (+2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 42.710. I decessi collegati al virus sono 3, che portano il totale a 13.122. Complessivamente i guariti sono 949.148 (+1.037 rispetto a ieri). 

Umbria

Si mantengono sostanzialmente stabili i ricoverati Covid in Umbria, 160 complessivamente, uno in più, cinque dei quali nelle terapie intensive, dato stabile. In base a quanto riporta il portale della Regione, al 13 marzo continua la risalita degli attualmente positivi al virus, 15.048, il 5 per cento in più rispetto a sabato, pari a 713 unità. Nell'ultimo giorno sono stati registrati 1.824 nuovi casi, 1.108 guariti e altri tre morti. Sono stati analizzati 2.324 tamponi e 7.233 test antigenici, con un tasso di positività pari al 19 per cento contro il 17,86 di sabato il 14,58 dello stesso giorno della scorsa settimana.

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 1.305 ulteriori casi confermati di positività al Covid (di cui 1023 diagnosticati da antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 8525 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 18 ( +1 ). I pazienti ricoverati in area medica sono 310 ( -8 ). 24186 sono i casi di isolamento domiciliare (+329). Si registrano 3 decessi: 1 donna di 60 anni, residente della provincia di Oristano; 1 uomo di 77 anni, residente nella provincia di Sassari, e 1 donna di 92 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari.

Le altre regioni

Sono 1.838 in più rispetto a ieri le persone risultate positive al Covid in Calabria su 9.739 tamponi eseguiti, due invece i decessi. I nuovi contagi in Abruzzo sono invece 1.446, i decessi 5. In Liguria individuati altri 997 casi su 6.552 test (tasso di positività al 15,22%) e c'è anche una vittima. Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 546 nuovi contagi e 3 morti in Friuli Venezia Giulia. In Alto Adige sono 371 i casi e un decesso, mentre il Trentino registra 252 nuovi positivi. In Basilicata i nuovi contagi sono 482 e due le vittime. Infine il Molise segna 351 nuovi casi e la Valle d'Aosta 29.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?