12 mar 2022

Bollettino Covid: contagi in rialzo. Tutti i dati sul Coronavirus in Italia

Si registrano 53.825 nuovi casi e 133 morti. Calo terapie intensive (-14) e ricoveri (-40). Dalle Regioni: nel Lazio 6.268 nuovi casi, 5.189 in Campania, 5.348 in Puglia. Altri 4.584 in Veneto, 4.243 in Toscana e  2.730 in Emilia Romagna

Roma, 12 marzo 2022 -  Aumentano, anche se leggermente, i nuovi contagi Covid nel bollettino di oggi diffuso dal ministero della Salute. Cala invece la pressione sugli ospedali: scendono terapie intensive e ricoveri. In linea generale, da alcuni giorni il trend è in rialzo e l'inversione della curva "un po' inquieta", commenta Fabrizio Pregliasco, docente all'università Statale di Milano, "perché ad esempio i dati della Germania non ci fanno ben sperare" e "l'Inghilterra sta accelerando sulle quarte dosi di vaccino". Il virologo prova a ragionare sui possibili fattori 'complici' della risalita di Rt e incidenza: "Di sicuro - osserva il medico - in questo momento ci sono degli sbalzi termici molto forti che facilitano la diffusione" di Sars-CoV-2. Inoltre, "c'è sicuramente anche un po' un ribassamento delle attenzioni, il fatto di immaginare un 'tutto finito'. C'è poi una quota importante di bimbi dai 5 agli 11 anni che in questo momento si stanno infettando", un gruppo d'età che in Italia si è vaccinato finora "solo intorno al 30%". Infine, potrebbe pesare l'avvento delle 'sorelle' della variante Omicron ormai dominante: "Omicron 2 e 3, con la loro maggiore contagiosità, preoccupano un po' - non nega Pregliasco - perché hanno una maggiore capacità di penetrazione". 

Approfondisci:

Covid oggi Italia, il bollettino del 13 marzo: dati su contagi, morti, ricoveri

Approfondisci:

Covid: dopo quanto tempo si può riprendere il virus. La reinfezione con Omicron

Approfondisci:

Covid, Figliuolo pronto a lasciare l'incarico dal 31 marzo

Sommario:

L'esperto Sebastiani: "Rapida diffusione dei contagi in tutta Italia"

Covid, due anni dopo quale futuro ci aspetta?

Covid, il bollettino del 12 marzo 2022

Sono stati 53.825 i nuovi casi Covid in Italia nelle ultime 24 ore, quando ieri sono stati 53.127 e sabato scorso 39.963. Secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute i tamponi processati nelle ultime 24 ore sono stati 417.777 (ieri 425.638) con un tasso di positività che sale dal 12,5 al 12,9%. I decessi sono 133 (ieri 156), le vittime totali dall'inizio della pandemia 156.782. Ancora in calo i ricoveri: le terapie intensive sono 14 in meno (ieri -18) con 40 ingressi del giorno (ieri 35) e arrivano complessivamente a 513, mentre i ricoveri ordinari diminuiscono di 40 unità (ieri -140), per un totale di 8.234.

La regione con il maggior numero di casi è di nuovo il Lazio con 6.268, seguito da Lombardia (5.501), Puglia (5.348), Sicilia (5.335) e Campania (5.189). I casi totali arrivano a 13.323.128. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 45.393 (ieri 48.481) per un totale che sale a 12.180.724. Gli attualmente positivi sono 9.143 in più (ieri +5.324) per un totale di 985.622, di cui 976.875 in isolamento domiciliare.

Lazio

"Oggi nel Lazio, su 9.734 tamponi molecolari e 41.926 tamponi antigenici per un totale di 51.660 tamponi, si registrano 6.268 nuovi casi positivi (+216); sono 10 i decessi (-7), 1.024 i ricoverati (-22), 71 le terapie intensive (-2) e +7.784 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,1%. I casi a Roma città sono a quota 2.880". Lo riferisce l'assessore alla Sanità della Regione, Alessio D'Amato.

Lombardia

Sono 5.501 i nuovi casi di Covid-19 in Lombardia (ieri 5.861), nelle ultime 24 ore, a fronte di 58.445 tamponi effettuati, su un totale di 33.718.261 da inizio emergenza. E' quanto si legge nel bollettino del ministero della Salute e della Protezione Civile. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 32 decessi (ieri 19), che portano il numero delle vittime complessive a 38.921. Le persone ricoverate con sintomi sono 776, di cui 72 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 114.642 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 2.236.082 (+2.029). Gli attualmente positivi in totale sono 115.490 (+3.440). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 1.923, Brescia 599, Varese 493, Monza e Brianza 380, Bergamo 338, Como 373, Pavia 290, Mantova 214, Cremona 190, Lecco 194, Lodi 100, Sondrio 73.

Puglia

Oggi in Puglia sono stati registrati 30.171 test per l'infezione da Covid-19 e 5.348 nuovi casi: 1.483 in provincia di Bari, 386 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 392 in quella di Brindisi, 725 in provincia di Foggia, 1.697 in provincia di Lecce, 628 in provincia di Taranto nonche' 21 residenti fuori regione e 16 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 20 decessi. Attualmente sono 78.755 le persone positive, 542 sono ricoverate in area non critica e 28 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono 782.891 a fronte di 9.0149.108 test eseguiti, 696.337 sono le persone guarite e 7.799 le persone decedute.

Sicilia

Sono 5.335 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia (ieri 5.497), a fronte di 31.004 tamponi effettuati, su un totale di 10.171.634 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 7 decessi (ieri 25) che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 9.728. Il numero degli attualmente positivi in Sicilia è di 224.322 (+650) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 828, di cui 68 in Terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 223.426 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 616.763 (+5623). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Palermo 1762, Catania 697, Messina 692, Siracusa 484, Ragusa 576, Trapani 750, Agrigento 826, Caltanissetta 320 e Enna 173.

Campania

L'Unità di crisi dela regione Campania informa che i positivi del giorno sono 5.189 di cui positivi all'antigenico 4.199 e al molecolare 990. I test sono 32.555 di cui antigenici 21.959 e molecolari: 10.596. Tre i decessi.

Veneto

Sono 4.584 i nuovi casi di Covid individuati in Veneto nelle ultime 24 ore. Lo dice il report quotidiano della Regione Veneto che certifica anche oggi un leggero aumento del totale delle persone positive in isolamento (51.904). Leggero calo dei ricoveri con 3 dismissioni dalle aree mediche e 6 dismissioni dalle terapie intensive. Sette i decessi.

Toscana

In Toscana sono 892.918 i casi di positività al Coronavirus, 4.243 in più rispetto a ieri (1.329 confermati con tampone molecolare e 2.914 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 855.820 (95,8% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 6.958 tamponi molecolari e 20.405 tamponi antigenici rapidi, di questi il 15,5% è risultato positivo. Sono invece 7.272 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 58,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 27.881, +5,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 685 (1 in meno rispetto a ieri), di cui 41 in terapia intensiva (1 in meno). Purtroppo, oggi si registrano 15 nuovi decessi: 10 uomini e 5 donne con un'età media di 82,3 anni (2 a Firenze, 5 a Prato, 2 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 3 a Pisa, 1 a Grosseto).

Emilia Romagna

In Emilia-Romagna i nuovi casi di coronavirus sono 2.730 rilevati su oltre 18mila tamponi delle ultime 24 ore; sono stabili i pazienti nelle terapie intensive mentre calano quelli dei reparti Covid. Altri cinque decessi registrati oggi. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive regionali sono 58 (numero invariato rispetto a ieri), età media 65 anni. Per quanto riguarda i ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.041 (-7 rispetto a ieri), età media 74 anni. Complessivamente i casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 29.376 (+459), di cui il 96,2% in isolamento a casa.

Piemonte

Si mantiene poco al di sotto dei 2.000 nuovi casi al giorno la diffusione del Covid in Piemonte. Oggi, nei dati del bollettino dell'Unità di Crisi della Regione, sono 1.902, pari al 6,8% di 27.796 tamponi eseguiti, di cui 24.136 antigenici. Lieve calo nel numero dei ricoverati in terapia intensiva: -2 (con totale aggiornato a 27); lieve incremento negli altri reparti, + 5 (totale a 595). Due i decessi, nessuno di oggi, il totale da inizio pandemia è ora di 13.119 morti positivi al virus. I nuovi casi di guarigione sono 1.791, le persone in isolamento domiciliare 42.417. Il totale dei casi positivi da inizio pandemia in Piemonte diventa 1.004.269, i guariti 948.111

Marche

Dopo 7 giorni di crescita, sia pure graduale, il tasso cumulativo di incidenza nelle Marche scende, anche se di poco, a 752,36 (ieri 753,76) su 100mila abitanti, mentre si registrano nelle ultime 24 ore 1.512 nuovi positivi al Covid, che rappresentano il 37,9% dei 3.985 tamponi analizzati del percorso diagnostico su 4.975 tamponi complessivi. SI registrano anche 3 decessi. La provincia di Ancona resta quella con il maggiore numero di nuovi contagi, 461, seguita da quella di macerata con 321, Ascoli Piceno con 244, Fermo con 213, Pesaro Urbino con 208, oltre a 65 casi di fuori regione. Le fasce di età più interessate dal virus restano quelle 25-44anni con 418 casi e 45-59 anni con 334. A seguire quella 60-69 con 146. Nelle fasce di età tra zero e 18 anni sono stati rilevati 340 positivi.

Umbria

Crescono del 6.4% rispetto a venerdì gli attualmente positivi al Covid in Umbria che tornano a superare i 14 mila. Sono infatti 14.335 al 12 marzo, 865 in più, in base a quanto riporta il sito della Regione. I nuovi casi sono stati 1.714. In crescita per il secondo giorno anche i ricoverati in ospedale, 159, sette in più, cinque dei quali, due in più, nelle terapie intensive. I tamponi analizzati sono stati 2.242 e 7.352 i test antigenici, per un tasso di positività del 17,86 per cento (era 18,6 il giorno precedente). Accertati anche 848 guariti e un nuovo morto.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 10.565 test e tamponi sono state riscontrate 812 positività al Covid 19, pari al 7,68%. Nel dettaglio, su 4.268 tamponi molecolari sono stati rilevati 285 nuovi contagi (6,68%); su 6.297 test rapidi antigenici 527 casi (8,37%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 8 (-2), mentre i pazienti in altri reparti calano a 142 (-8). Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. La fascia più colpita dal virus è la 40-49 anni (15.54%), seguita dalla 50-59 (13,93%) e dalle 20-29 (12,70%) e 30-39 (12,70%). Oggi si registrano i decessi di 3 persone, tra gli 81 e i 97 anni. Il numero complessivo dei decessi ammonta a 4.827: 1.181 a Trieste, 2.299 a Udine, 919 a Pordenone e 428 a Gorizia. I totalmente guariti sono 292.952, i clinicamente guariti 204, le persone in isolamento 17.604. 

Le altre Regioni

In Alto Adige sono 523 i nuovi casi di Covid-19 su 4.967 tamponi processati nella giornata di ieri. Tre le persone decedute causa il coronavirus per un dato complessive di 1.427 vittime da inizio pandemia. In Sardegna sono 1.807 i nuovi casi confermati di positività al Covid, di cui 1.425 diagnosticati con antigenici. Altri 2.470 contagi in Calabria, 1.360 in Abruzzo. Il Trentino registra un'altra giornata senza decessi causati da Covid-19, mentre sono 313 i nuovi positivi. Sono 1.327 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Liguria.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?