Roma, 27 ottobre 2021 - Dopo il netto rialzo della curva epidemica di ieri continuano a crescere i contagi Covid nel bollettino sul Coronavirus in Italia. I dati di oggi del ministero della Salute e della Protezione Civile segnalano anche un leggero aumento dei decessi e dei ricoveri ordinari, mentre rimangono stabili le terapie intensive. "Cosa aspettarci è difficile dirlo - ha detto Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute - in base ai dati di oggi (ieri 26 ottobre, ndr) abbiamo iniziato a superare i 4.000 casi e questo non succedeva da tanto", ma "siamo in una situazione migliore rispetto a altri Paesi europei, anche se non ci aspettiamo di arrivare a quella che viene definita immunità di gregge". 

Covid, il bollettino del 27 ottobre: contagi in Italia

Influenza alle porte: sarà pesante. Sintomi e differenze con il Covid

Sommario

E in effetti le cose negli altri Paesi, soprattutto nell'est Europa, vanno peggio: in Russia è stato registrato un nuovo record di morti (1.123 in 24 ore) e un balzo di contagi è stato rilevato in Romania, Bulgaria e Polonia. Anche in Germania e Francia si registra una tendenza in rialzo e continuano ad arrivare dati preoccupanti dalla Gran Bretagna, dove ieri è tornato ai livelli di marzo il numero dei pazienti Covid ricoverati negli ospedali.

Gimbe: niente effetto scuola. Ma ancora molti non vaccinati

Per contrastare questo aumento in Italia si continua a parlare di terza dose e di una sua possibile estensione. Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri su Canale 5 ha detto: "Dobbiamo aspettare che la scienza ci dica quali saranno le categorie che progressivamente ne avranno bisogno, ma è verosimile che tutti ne avremo prima o poi bisogno, soprattutto se si osservano i primi contagi in chi ha fatto le prime dosi a gennaio. E a proposito di un possibile collegamento tra dose aggiuntiva e green pass Sileri ha aggiunto: "Si deciderà se anche il green pass andrà allungato come durata dopo la terza dose o meno, ma dipenderà dalla circolazione del virus".

Brusaferro: "Terza dose a tutti? Scenario verosimile"

Il bollettino Covid del 27 ottobre

Continua a crescere la curva epidemica in Italia: i nuovi casi scoperti nelle ultime 24 ore sono 4.598 contro i 4.054 di ieri. In calo i tamponi, 468.104 (ieri 639.745), con un tasso di positività che sale all'1% (+0,3% rispetto a ieri). I decessi sono 50 (ieri 48), per un totale di 131.954 vittime dall'inizio dell'epidemia. Restano invariate le terapie intensive, 341 come ieri, con 27 ingressi del giorno, mentre prosegue la crescita dei ricoveri ordinari, ormai in rialzo da alcuni giorni: sono 11 in più (ieri +25) e 2.615 in tutto. La regione con più contagi è la Campania (+592), seguita da Veneto (+539), Lombardia (+513) e Lazio (+503). I casi totali, dall'inizio dell'epidemia, sono 4.752.368. In aumento il numero dei guariti (+4.226), ma anche degli attuali positivi che sono 75.365 di cui 72.409 in isolamento domiciliare.

Regioni / Campania

Sono 592 i positivi del giorno scoperti in Campania a fronte di 24.106 test processati. Il bollettino odierno segnala anche tre deceduti. Negli ospedali i ricoverati sono 219: 200 pazienti nei reparti ordinari e 19 in terapia intensiva.

Veneto

Sono 539 i nuovi casi di Covid scoperti in Veneto nelle ultime 24 ore, numeri in salita ma giustificati, a detta del governatore Luca Zaia, dagli oltre 80mila tamponi effettuati (tasso di positività a 0,65%). Si registrano tre vittime con il totale dei morti che sale a 11.820 da inizio emergenza. Gli attuali positivi sono 9.743. Negli ospedali crescono i ricoverati in terapia intensiva (34, +4) mentre scendono quelli in area non critica (205, -11).

Lombardia

Con 96.377 tamponi effettuati è di 513 il numero di nuovi casi di Covid rilevati in Lombardia, con un tasso di positività che sale allo 0,53%. In lieve calo i ricoverati in terapia intensiva (-1, 48), mentre sono in aumento i pazienti nei reparti (+11, 312). Non si registrano decessi: non accadeva dal 16 ottobre scorso. Il totale dei morti resta quindi fermo a 34.145 da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province sono 171 i positivi segnalati a Milano (di cui 21 a Milano città), 22 a Bergamo, 57 a Brescia, 28 a Como, 25 a Cremona, 19 a Lecco, 23 a Lodi, 15 a Mantova, 63 a Monza, 28 a Pavia, 14 a Sondrio e 18 a Varese.

Lazio

"Oggi nel Lazio su 11.385 tamponi molecolari e 21.349 tamponi antigenici, per un totale di 32.734 tamponi, si registrano 503 nuovi casi positivi (+66). Sono 5 i decessi (-5), 362 i ricoverati (+8), 47 le persone in terapia intensiva (-4) e 630 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,5%, mentre i casi a Roma città sono a quota 216". Lo ha reso noto l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato.

Emilia-Romagna

In Emilia- Romagna, nelle ultime 24 ore, sono emersi 307 nuovi casi di Covid e 13 decessi. Ieri sono stati eseguiti 30.097 tamponi con un tasso di positività dell'1%. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 71 nuovi casi, seguita da Ravenna (43) e Rimini (38); poi Forli' (31), Cesena (27), Reggio Emilia (24) e Ferrara (21). Resta invariato, rispetto a ieri, il numero dei pazienti in terapia intensiva (34), mentre diminuiscono di due unità i ricoverati negli altri reparti (281). 

Toscana

I nuovi casi di Covid rilevati in Toscana sono 302 su 27.201 test di cui 8.581 tamponi molecolari e 18.620 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 1,11% (3,9% sulle prime diagnosi). Purtroppo si registrano 8 decessi: 3 uomini e 5 donne con un'età media di 86,5 anni. Sono in aumento i ricoveri: sono 260 in totale, 2 in più rispetto a ieri) di cui 27 in terapia intensiva, 4 in più. Gli attualmente positivi sono invece 5.124, +1% rispetto a ieri.

Sicilia

Con meno tamponi processati (12.713) si dimezzano i casi Covid in Sicilia:  i nuovi positivi sono 282 rispetto ai 484 segnati nelle 24 ore precedenti. Scende il tasso di positività che è pari a 2,21%. Si registrano anche 6 decessi che portano a 7mila il numero dei morti dall'inizio della pandemia. I guariti sono 412, mentre gli attualmente positivi registrano un calo di 136 unità e sono 6.979. Si allenta leggermente la pressione ospedaliera: i ricoverati nei reparti ordinari sono 280 ricoverati (-4), quelli nelle terapie intensive 38 (-1, con 3 nuovi ingressi). In isolamento domiciliare ci sono 6.661 persone.

Puglia

Sono 265 i contagi accertati in Puglia nelle ultime 24 ore su 21.417 test analizzati. La gran parte dei nuovi casi è stata registrata in provincia di Bari in cui si contano 82 positivi in più rispetto a ieri. Seguono le zone di Taranto con 67 nuovi positivi, Lecce con 46, Foggia con 38, Brindisi con 16 e Bat con 12. Il bollettino odierno segnala inoltre 4 vittime. Gli attualmente positivi sono 2.538 di cui 128 ricoverati in area non critica e 18 in terapia intensiva. 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.086 tamponi molecolari sono stati rilevati 243 nuovi contagi con una percentuale di positività del 4,78%. Sono inoltre 17.958 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 18 casi (0,10%). Nella giornata odierna si registra un decesso. Scendono a 8 le persone ricoverate in terapia intensiva mentre sono 58 i pazienti ospedalizzati in altri reparti.

Piemonte

Oggi Regione Piemonte ha comunicato un decesso e 228 nuovi casi di Covid, pari allo 0,5% di 48.272 tamponi eseguiti, di cui 41.272 antigenici. I guariti nelle ultime 24 ore sono 184. I ricoverati in terapia intensiva sono 17, mentre i pazienti negli altri reparti sono 184 (invariato rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.696.

Calabria

Sono 137 le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria nelle ultime 24 ore. Rispetto a ieri sale il rapporto tra tamponi fatti (oggi 3.981) e tamponi positivi (dal 2,66% al 3,44%). Si registrano anche una vittima e 99 guariti. Gli attualmente positivi sono 2.830 (+37): tra questi i ricoverati sono 93 (+4 rispetto a ieri), di cui 4 in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri). 

Abruzzo

Sono 106 i nuovi contagi Covid registrati oggi in Abruzzo. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nessun caso e resta fermo a 2.559 da inizio emergenza. Gli attualmente positivi sono 1.596 (+68 rispetto a ieri): tra questi 54 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati nei reparti ordinari, 8 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1.534 (+68 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare.

Marche

Altri 105 nuovi casi di Covid sono stati scoperti nelle Marche. Oggi sono stati processati 3.100 tamponi: nel percorso diagnostico screening 1.364, nell'antigenico screening 496 (22 positivi) e nel percorso guariti 1.735. Il tasso di positività è del 7,7%. Si registrano anche due vittime: i morti da inizio pandemia sono 3.103. Cresce la pressione ospedaliera: i ricoveri in terapia intensiva sono 17 (+3 rispetto a ieri), in semi-intensiva sono 16 (+1), nei reparti ordinari 26 (invariato)

Umbria

I casi di positività accertati in Umbria nelle ultime 24 ore sono 79. Sono stati analizzati 7.100 test antigenici e 2.402 tamponi molecolari per un tasso di positività dello 0,83%. Si registrano anche 25 guariti, ma c'è una nuova vittima, che porta a 1.463 il totale dei morti da inizio pandemia. Gli attualmente positivi salgono a 992 (+53): tra questi ricoverati sono 38, tre in meno di martedì, cinque dei quali (-2) in terapia intensiva. 

Le altre regioni

In Alto Adige nessun decesso e 158 contagi, in Trentino 60 nuovi casi, 7 in Valle D'Aosta. Trentadue dei 603 tamponi esaminati in Basilicata nelle ultime 24 ore sono risultati positivi, 24 in Molise. In Liguria 63 casi, 35 in Sardegna.