Covid, la mappa con i contagi in Italia del 25 luglio
Covid, la mappa con i contagi in Italia del 25 luglio

Roma, 25 luglio 2021 - Bollettino sull'epidemia da Coronavirus in Italia: diminuiscono i contagi di oggi, ma torna a salire il tasso di positività e la pressione sugli ospedali, con nuovi ingressi nelle terapie intensive e nei ricoveri ordinari. Ieri le manifestazioni contro il green pass hanno radunato migliaia di persone in 80 città d'Italia: in piazza le proteste hanno chiesto "libertà" contro la "dittatura sanitaria", dopo le novità annunciate da Mario Draghi sul certificato verde. 

Sono intanto giorni che la curva epidemica è tornata a salire, minacciata dalla variante Delta (qui i sintomi nei vaccinati, chi colpisce e come curarla). E in questo scenario sono proprio i giovani a spingere le vaccinazioni: in 7 giorni hanno avuto la prima dose 350 mila under 30, con una crescita tripla rispetto a quella degli over 50. 

Nel resto d'Europa, invece, la Germania pensa a restrizioni per i non vaccinati. Nel Paese 1.387 nuovi casi in 24 ore e la cancelleria Angela Merkel studia la stretta: non basterò il tampone negativo per accedere a ristoranti, cinema o stadi. E in Francia frenata sul green pass: il Senato approva la misura ma esclude i minori dall'obbligo, mentre una commissione mista cercherà il compromesso. Tornando in Italia, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa propone vaccino obbligatorio e Green pass per le badanti: "Dobbiamo proteggere i nostri anziani"

Covid, il bilancio del 25 luglio

In calo oggi il numero di nuovi casi di Covid-19 in Italia, secondo il bollettino diffuso dal ministero della Salute: sono 4.743 i contagi contro i 5.140 registrati ieri. Il numero di tamponi effettuati oggi è pari a 176.653, contro i 258.929 di ieri, quindi oltre 80mila in meno in questa giornata. E di conseguenza l'indice di positività risale al 2,7% dal 2% di ieri. Il numero di decessi è oggi 7, portando il totale a 127.949 dall'inizio dell'epidemia in Italia. Sul fronte invece dei ricoveri, sono 1.392 quelli attuali, contro i 1.340 segnalati ieri; in terapia intensiva sono in 178 (+6 su ieri), con 16 nuovi ingressi contro i 21 di ieri. Il numero di persone attualmente positive è 66.257 (ieri 62.523); le persone in isolamento domiciliare sono 64.687 (ieri 61.011). I dimessi guariti sono 4.123.209 (ieri 4.122.208).

La regione oggi con il maggior numero di nuovi casi è il Lazio con 660, seguito da Sicilia con +568, quindi Emilia Romagna con +565, Toscana con +513 e Veneto con +507. 

Le notizie locali / Lazio

"Oggi su oltre 8mila tamponi nel Lazio (-2036) e oltre 17mila antigenici per un totale di oltre 25mila test, si registrano 660 nuovi casi positivi (-185), 2 decessi (+2), i ricoverati sono 211 (+15), le terapie intensive sono 32, i guariti sono 205. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 7,9% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,5%. I casi a Roma città sono a quota 378". Lo rende noto l'assessore alla Sanità della Regione, Alessio D'Amato. 

Sicilia

I nuovi positivi in Sicilia sono 568 (ieri erano 626) a fronte di 8.025 tamponi processati, dato che porta il tasso di positività al 7,07%. Oggi non si registra nessun decesso, i guariti sono 119 e per gli attualmente positivi c'è un incremento di 449 unità attestandosi su un numero totale di 7.921. Il numero dei ricoveri nei reparti ordinari è di 192 (+10), sono 29 i ricoveri in terapia intensiva con 3 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare ci sono 7.700 persone.

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 391.422 casi di positività, 565 in più rispetto a ieri, su un totale di 15.059 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,8%. Un valore non indicativo dell'andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nel fine settimana è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi e prefestivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso e' atteso il risultato positivo. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 104 casi, poi Rimini (90) e Reggio Emilia (82), seguite da Modena (80); poi Parma (70), Piacenza (52), Cesena (22) e Ravenna (20). Quindi Forli' e Ferrara (entrambe a 16) e il Circondario Imolese (13). Si registra un decesso.

Toscana

Tornano a salire e su un numero di tamponi più o meno in linea con i giorni scorsi i casi di Coronavirus in ToscanaI nuovi casi sono 513 su 12.082 test di cui 7.582 tamponi molecolari e 4.500 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,25%. Ed è il 9,1% sulle prime diagnosi, una percentuale che torna piuttosto alta.

Veneto

Resta sempre alto il conteggio quotidiano dei nuovi contagi Covid in Veneto. Sono 507 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore. Secondo il rapporto della Regione Veneto il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 432.416. Invariato il numero dei decessi rispetto a ieri: il totale delle vittime è a 11.631. Crescono i soggetti attualmente positivi e in isolamento, 9.727 (+366). Migliora invece il report clinico: i ricoverati complessivamente sono 160 (-1). In terapia intensiva ci sono 20 pazienti (+1).

Lombardia

Sono 461 i nuovi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore. Stando all'ultimo bollettino della Protezione civile, i tamponi effettuati sono 28.092 mentre il rapporto tamponi/positivi si attesta all'1,6%. I pazienti ricoverati con sintomi sono 150, quelli in terapia intensiva 27 (-2). Nelle ultime 24 ore si è registrato un morto, facendo così salire a 33.816 il numero di persone decedute dall'inizio della pandemia.

Sardegna

Salgono a 324 i nuovi casi di Coronavirus rilevati in Sardegna nelle ultime 24 ore. Si segnala un nuovo decesso. Nei reparti ordinari sono ricoverate 53 persone (+1), in terapia intensiva 10 (+1).

Campania

Sono 301 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 5.958 test molecolari esaminati. Il tasso di incidenza, calcolato senza tenere conto dei tamponi antigenici, sale al 5,05%, contro il 4,26 di ieri. Nel bollettino odierno dell'Unità di crisi non si segnalano vittime. I posti letto occupati nelle terapie intensive sono 11 (-1), quelli di degenza salgono a 180 (+4).

Puglia

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, informa che oggi sono stati registrati 6.610 test per l'infezione da Covid-19 e sono stati registrati 164 casi positivi. Nessun decesso. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.834.769 test. 246.172 sono i pazienti guariti. 2.213 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid è di 255.049.

Umbria

Tornano a salire, seppure di poco, i ricoverati Covid in Umbria, 13 domenica contro gli 11 di sabato, due dei quali (dato stabile) in terapia intensiva. Nell'ultimo giorno, ancora senza nuove vittime, sono stati registrati 101 positivi e sei guariti. Gli attualmente positivi sono ora 1.112, 95 in più del giorno precedente. Sono stati analizzati 1.936 e 3.101 test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 2% (era 2,3% domenica).

Piemonte

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 97 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 6 dopo test antigenico), pari allo 0,9% di 11.030tamponi eseguiti, di cui 7.463antigenici. Il totale dei casi positivi diventa quindi 368.624. I ricoverati in terapia intensiva sono 3 (come ieri), negli altri reparti sono 58 (+4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 1520. I tamponi diagnostici finora processati sono 5.820.153 (+ 11.030rispetto a ieri), di cui 1.867.465risultati negativi.

Marche

I nuovi contagi Covid nelle Marche sono 88 (ieri 105): preoccupa la provincia di Macerata che, da sola, raccoglie quasi la metà dei nuovi casi regionali. Il tasso di incidenza dei positivi passa da 34,70 casi ogni 100mila abitanti a 36,63. Il tasso di positività si attesta al 5,9%. Il tutto su 2.469 tamponi effettuati (ieri 2678). Anche oggi non ci sono stati morti in regione. 

Abruzzo

Sono 85 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. È il dato più alto registrato negli ultimi due mesi e, in particolare, dallo scorso 22 maggio. È emerso dall'analisi di 2.197 tamponi molecolari: è risultato positivo il 3,87% dei campioni. Eseguiti anche 3.962 test antigenici. La metà dei nuovi casi riguarda solo l'area metropolitana pescarese. Per la prima volta dopo oltre un anno si registra l'azzeramento dei ricoveri in terapia intensiva: non ci sono più pazienti in rianimazione. L'incidenza dei contagi per centomila abitanti in Abruzzo sale a 30, mentre il tasso di ospedalizzazione è allo 0% per le terapie intensive e al 2% per l'area medica.

Le altre Regioni

Nelle ultime 24 ore la provincia autonoma di Bolzano ha registrato 17 nuovi positivi, uguale numero anche in Molise. Sono 30, invece, i casi in Friuli Venezia Giulia. Altri 9 contagi anche in Basilicata, 91 in Liguria e 93 in Calabria.