Covid, la mappa del 30 giugno 2021
Covid, la mappa del 30 giugno 2021

Roma, 30 giugno 2021 - Nuovo bollettino sull'andamento del Coronavirus in Italia. Secondo i dati di ministero della Salute salgono leggermente i contagi Covid rispetto a ieri (qui il bollettino con i contagi del 29 giugno), così come il tasso di positività. Meglio invece sul fronte dei decessi che sono in netto calo dopo che i riconteggi delle Regioni avevano viziato i numeri dei giorni scorsi. Intanto il ministro Speranza è ottimista: "I dati delle ultime settimane hanno segnato un importante miglioramento e sono frutto di una campagna di vaccinazione molto positiva, in cui continuiamo a fare 500.000 dosi al giorno e abbiamo avuto oltre 51 milioni di dosi somministrate". Ma invita a mantenere l'attenzione: "La partita non è chiusa". 

Sommario

Preoccupa in particolare la variante Delta. Secondo l'ultimo report dell'Oms la mutazione indiana del Covid è diffusa ormai in 96 paesi, un dato "probabilmente sottostimato per le limitate capacità di sequenziamento". In particolare in Francia è stata rinviata la fine delle restrizioni nel dipartimento delle Landes, sette città australiane (12 milioni di persone) sono in lockdown e crescono ancora i contagi in Russia, soprattutto a San Pietroburgo dove venerdì si dovrebbero giocare i quarti di finale degli Europei. Sempre in tema Europei di calcio è arrivato lo stop ai tifosi inglesi in partenza per Roma, che dovranno trascorrere 5 giorni in quarantena

Vaccini: la Gran Bretagna fa la terza dose. Bocciatura del vaccino tedesco

Riapertura discoteche: slitta ancora la decisione del governo

Euro 2020, l'Ue contro le finali a Wembley: "Troppi contagi"

Variante Delta, ci si infetta in cinque secondi? L’Oms frena: mancano le prove

Il bollettino Covid del 30 giugno

Lieve incremento dei nuovi casi di Covid in Italia: secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute, sono stati 776 nelle ultime 24 ore rispetto ai 679 registrati ieri. In leggero calo il numero dei tamponi eseguiti (185.016 oggi, 190.635 ieri) per cui il tasso di positività risale allo 0,4% dallo 0,36% di ieri. I morti di oggi sono 24 (ieri 42, ma con un ricalcolo di giorni precedenti), per un totale da inizio pandemia di 127.566. Continua a calare la pressione sulle strutture ospedaliere: i ricoverati con sintomi sono 83 in meno di ieri, per un totale di 1.593, mentre i pazienti in terapia intensiva sono 23 in meno di ieri (appena 4 gli ingressi del giorno, ieri erano stati 9), per un totale di 247. Il maggior numero di nuovi casi si è registrato in Sicilia (142) davanti a Lombardia (129), Campania (120), Veneto (52) e Lazio (51). I casi totali dall'inizio della pandemia sono 4.259.909. Gli attualmente positivi rispetto a ieri sono diminuiti di 2.383 unità, per un totale di 50.441, i dimessi/guariti sono 3.135 in più, in tutto 4.081.902. I positivi in isolamento domiciliare risultano 48.601, in calo di 2.277 rispetto a ieri.

Regioni / Sicilia

In crescita anche oggi, in Sicilia, i casi di Coronavirus. Nelle ultime 24 ore i contagi registrati dal ministero della Salute nel bollettino sono 142 (+43), a fronte di 15.381 tamponi eseguiti, determinando un indice di positività dello 0,92%. Lieve incremento dei decessi, 3 (+1). I guariti oggi sono 335, mentre gli attualmente positivi scendono di 196 unità a 4.031. I ricoverati sono 155, un calo complessivo di 7 degenti; nelle terapie intensive si trovano 20 pazienti in flessione di 4 sul numero totale e senza alcun nuovo ingresso. In isolamento domiciliare vi sono 3.856 persone.

Lombardia

In Lombardia nelle ultime 24 ore, a fronte di 32.346 tamponi effettuati, sono 129 i contagi per un tasso di positività dello 0,3%. I decessi odierni sono due e fanno salire il totale complessivo a quota 33.780 da inizio pandemia. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-1, totale a 51) e negli altri reparti (-30, totale a 218). La situazione dei contagi nelle province vede al primo posto Milano con 29 casi (di cui 16 in città), poi Bergamo +6,  Brescia +12, Como +5, Cremona +6, Lodi+8, Mantova +6, Monza e Brianza +17, Pavia +3, Sondrio +2, Varese +18. Nessun nuovo positivo invece in provincia di Lecco. 

Campania

Sono 120 i nuovi positivi al Covid rilevati in Campania su 7.421 test molecolari eseguiti ieri: ne deriva un tasso di incidenza dell'1,58%, stabile rispetto all'1,61 di ieri. Nel bollettino odierno sono inserite anche cinque vittime (due registrate nelle ultime 48 ore e tre risalenti ai giorni precedenti). Sul fronte ospedaliero i posti in terapia intensiva occupati sono 20 (-1 rispetto al giorno prima), mentre si appesantisce il quadro delle degenze ordinarie, a quota 218 (+9).

Veneto

Sono 52 i nuovi casi registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, mentre resta invariato il numero dei decessi. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 425.423, mentre quello delle vittime rimane fermo a 11.615. Gli attuali positivi sono 4.575 (- 33). Scendono ulteriormente i numeri negli ospedali: sono complessivamente 272 i posti letto occupati da malati Covid (-11), dei quali 250 (-10) nei normali reparti medici, e 22 (-1) nelle terapie intensive.

Lazio

"Oggi su quasi 7mila tamponi nel Lazio (-2026) e oltre 10mila antigenici per un totale di oltre 17mila test, si registrano 51 nuovi casi positivi (+5), 7 decessi (+5), i ricoverati sono 140 (-1). I guariti sono 216, le terapie intensive sono 49 (-5). Il rapporto tra positivi e tamponi è a 0,7% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,2%. I casi a Roma città sono a quota 26". Lo ha reso noto l'assessore alla Sanità  Alessio D'Amato.

Toscana

I nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore in Toscana sono 37 su 12.924 test di cui 6.705 tamponi molecolari e 6.219 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 0,29% (0,8% sulle prime diagnosi). Oggi si registrano altri 4 decessi che fanno salire a 6.868 il totale delle vittime dall'inizio della pandemia.Torna a scendere la pressione sugli ospedali: i ricoverati nelle aree Covid sono attualmente 114 (-12 rispetto a ieri), di cui 24 in terapia intensiva (quattro in meno). In netto calo anche le quarantene, complice del resto il numero esiguo di nuovi contagi.

Emilia-Romagna

Restano bassi i nuovi contagi in Emilia-Romagna, mentre i casi attivi scendono sotto quota 3.000. I nuovi contagi sono 36, su un totale di 16.309 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore: la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è sempre dello 0,2%. La situazione dei contagi nelle province vede al primo posto Bologna con 8 nuovi casi, seguono Modena (+7), Reggio Emilia (+6) e Parma (+5), Forlì (+4), Ravenna e Cesena (entrambe con tre nuovi casi). Nessun nuovo caso registrato a Piacenza, nel circondario imolese, a Ferrara e a Rimini. Purtroppo si registra un decesso, relativo a una donna della provincia di Parma. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 2.950 (-326 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento domiciliare sono complessivamente 2.739 (-316), il 92,8% del totale dei casi attivi. Tornano a scendere i ricoveri: i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 27 (stabiliti rispetto a ieri), 184 quelli negli altri reparti Covid (-10).

Puglia

In Puglia su 7.213 test effettuati sono stati rilevati 35 casi positivi (lo 0,4% dei test): 8 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 7 nella provincia BAT, 3 in provincia di Foggia, 9 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione. Nelle ultime 24 non sono stati registrati decessi. Sono 2.938 i casi attualmente positivi in regione: tra questi i ricoverati sono 131, 15 i meno di ieri.  

Abruzzo

Sono 35 i nuovi casi registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 74.827. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 3.441 tamponi molecolari e 1.603 test antigenici per un tasso di positività pari a 0.69%. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nessun nuovo caso e resta fermo a 2.512. Gli attualmente positivi in regione sono 875 (-25 rispetto a ieri). Di questi sono 25 i pazienti ricoverati in ospedale in area medica, 1 (invariato rispetto a ieri con nessun nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 849 (-25 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare.

Piemonte

Anche oggi l'Unità di crisi della Regione non ha registrato alcun decesso per Covid in Piemonte, mentre i nuovi casi positivi sono 30, con un tasso dello 0,2% rispetto ai 13.319 tamponi diagnostici processati (7.861 antigenici). Per il secondo giorno consecutivo resta invariato il numero dei ricoverati in terapia intensiva, 14, mentre negli altri reparti il totale è sceso a 152, con un calo di 10 pazienti rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 668, i guariti 96, gli attualmente positivi 834.

Calabria

Sono 25 i contagi individuati in Calabria nelle ultime 24 ore con 2.226 tamponi per un tasso di positività dell'1,12% (ieri 1,09%). Due le vittime, dopo 4 giorni senza decessi, che portano il totale dei deceduti a 1.226 dall'inizio dell'emergenza. Sul fronte ospedaliero cresce di uno il numero dei ricoverati in area medica (69) e scende di uno quello relativo ai pazienti in terapia intensiva (5). Ancora in calo gli isolati a domicilio (-186) e i casi attivi (-186), mentre i nuovi guariti sono 209.

Sardegna

Solo 17 dei 4.545 test effettuati hanno dato esito positivo in Sardegna dove non si registra alcun decesso. Salgono così a 57.236 i contagi complessivamente accertati in regione dall'inizio dell'emergenza. Cresce leggermente la pressione ospedaliera: sono 36 i pazienti ricoverati in area medica (+5 rispetto a ieri) e 3 quelli in terapia intensiva. Le altre 2.277 persone positive invece si trovano in isolamento domiciliare.  

Marche

Sono 15 i positivi al Covid rilevati nell'ultima giornata nelle Marche tra le 1.227 nuove diagnosi, rapporto positivi/testati 1,2%: sette nella provincia di Ascoli Piceno, 2 nella provincia di Macerata, 2 nella provincia di Ancona, 2 nella provincia di Pesaro Urbino, 2 nella provincia di Fermo. Secondo il Servizio Sanità della Regione Marche "nelle ultime 24 ore sono stati testati 2.485 tamponi: 1.227 nel percorso nuove diagnosi (di cui 345 screening con percorso Antigenico) e 1.258 nel percorso guariti (un rapporto positivi testati del 1,2%)". Per il quinto giorno consecutivo non si registrano vittime. È sceso ancora il numero dei pazienti assistiti negli ospedali della regione: sono 20, cinque meno di ieri, mentre nelle terapie intensive ci sono 4 pazienti.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.040 tamponi molecolari sono stati rilevati 12 nuovi contagi con una percentuale di positività dello 0,30%. Sono inoltre 1.104 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali non è stato rilevato alcun caso. Nella giornata odierna non si registrano decessi. Negli ospedali non risultano esserci persone ricoverate nelle terapie intensive, mentre i pazienti negli altri reparti scendono a 8.

Liguria

Ci sono 10 nuovi contagi oggi in Liguria, emersi da 2.866 tamponi molecolari e 2.372 antigenici rapidi. Torna a zero il triste conteggio delle vittime. Sale invece ancora il numero dei ricoverati: 26, 1 in più, anche se restano stabili a 7 i pazienti in terapia intensiva. il numero degli attualmente positivi si riduce di 12 unità e si attesta a 1.305, mentre scendono a 120 le persone in isolamento domiciliare.

Le altre regioni 

In Molise 2 casi. Anche oggi, come accade ormai da venti giorni, non vengono segnalati decessi in Alto Adige, dove si registrano 2 nuovi positivi. Zero vittime e 3 contagi in Valle D'Aosta. Sette casi e nessun morto in Trentino. Otto dei 567 tamponi esaminati in Basilicata nelle ultime 24 ore sono risultati positivi. Otto casi anche in Umbria, dove da una settimana non si rilevano decessi.