Roma, 18 dicembre 2020 - Il bollettino del ministero della Salute che fotografa l'andamento quotidiano dell'epidemia di Coronavirus in Italia oggi segnala una diminuzione del numero dei nuovi contagiati ma con un minor numero di tamponi processati: per cui il rapporto nuovi positivi-tamponi si alza leggermente: 10% contro 9,8% di ieri. Giù ancora ricoveri e terapie intensive. E' la conferma che la curva del contagio è sostanzialmente sul plateau ma non cala con quella velocità che ci si aspettava. Cala di poco il numero dei morti che resta però sempre troppo alto (674 contro i 683 di ieri).

E' un giorno chiave per due motivi: in serata sarà varato il nuovo decreto (e non Dpcm) con le restrizioni per Natale, mentre il ministro Speranza non firmerà nessuna ordinanza e il cambio di colore delle Regioni di Toscana, Campania, Valle d'Aosta e Provincia di Bolzano avverà domenica per scadenza dell'ordinanza vigente. E a proposito, il report settimanale dell'Iss segnala che l'indice Rt in Italia risale allo 0.86.

Per Natale dal 24 dicembre al 6 gennaio ci aspettano dunque feste blindate: Italia zona rossa nei giorni festivi e prefestivi, arancione negli altri. Questa sera le misure dovrebbero essere illustrate dal premier Conte in conferenza stampa. Sempre oggi c'è da registrare il durissimo attacco al governo della presidente del Senato, Elisabetta Casellati: "Incomprensibile il ritardo nelle misure per il Natale".  

Il 27 dicembre arriveranno in Italia le prime 9.750 dosi di vaccino della Pfizer. E quanto ha comunicato, secondo quanto si apprende, il Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri. Le dosi arriveranno all'ospedale Spallanzani di Roma e da lì partirà la distribuzione simbolica in tutta Italia in modo che nello stesso giorno si potranno somministrare i vaccini in tutte le regioni.

Intanto Gianni Rezza, direttore generale della prevenzione del ministero della Salute, sottolinea che il numero dei nuovi casi non scende più: "L'indice Rt è fermo. Nella prima fase non si prevede la vaccinazione dei bambini.

Andando invece all'estero, fanno sempre impressione i dati della Germania che registra un doppio record di contagiati e di nuovi morti in 24 ore: 813, più che in Italia.

I dati Covid di oggi

Complessivamente dall'inizio dell’epidemia in Italia si è riscontrata la positività di 1.921.778 persone, + 17.992 (ieri + 18.236). Le persone attualmente positive sono 627.798, - 7.545 (ieri - 10.363), i dimessi/guariti sono 1.226.086, + 22.272 (ieri + 27.913), i morti sono 67.894, + 674 (ieri + 683), i ricoverati con sintomi sono 25.769, - 658 (ieri - 470), in terapia intensiva ci sono 2.819 pazienti, - 36 (ieri - 71). I nuovi pazienti entrati in terapia intensiva sono 189 (ieri 183). Sono stati processati 179.800 tamponi (ieri 185.320): di conseguenza il rapporto nuovi positivi-tamponi è oggi del 10% (ieri 9,8%). Per quanto riguarda le regioni, è ancora il Veneto con l'incremento maggiore (+ 4.211), seguito da Lombardia (+ 2.744), Emilia Romagna (+ 1.745) e Laziom (+ 1.428).

La tabella Pdf

Le regioni / Veneto

Dati ancora negativi per il Veneto. Sono 4.211 i nuovi contagi Covid nelle ultime 24 ore e 107 i decessi. Il numero complessivo degli infetti da inizio epidemia sale a 209.220, quello dei morti a 5.268. Cala la pressione sugli ospedali. Il dato dei ricoverati nei reparti non critici è sceso a 2.933 (-20), quello dei malati Covid nelle terapie intensive a 365 (- 13). Gli attuali positivi sono però in aumento: 98.014 contro i 95.779 di ieri (+ 2.235). Confermato lo stop tra Comuni dalle 14.

Emilia Romagna

In Emilia-Romagna ci sono 1.745 casi di Covid in più rispetto a ieri, su un totale di 16.762 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore: la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti e' dunque del 10,4%. I decessi sono 75.

Lombardia

La Lombardia si conferma al secondo posto dopo il Veneto per numero di nuovi contagiati: oggi sono 2.744. I decessi registrati sono 60.

Toscana

In Toscana 514 nuovi casi di Coronavirus, su 11.384 tamponi diagnostici, 42 morti e 1.213 guariti.Dall'inizio dell'emergenza sono 114.760 i contagi accertati, 97.851 i guariti e 3.390 i deceduti.

Campania

Sono 1.201, di cui 1.087 asintomatici, i nuovi casi di Coronavirus registrati in Campania, dove sono stati effettuati 18.146 tamponi. I morti sono 56, anche se l'Unita' di Crisi della Regione precisa che 22 sono deceduti nelle ultime 48 ore, 34 in precedenza ma registrati ieri.

Piemonte

Oggi l`Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.365 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 155 a test antigenico), pari al 6,2% dei 22.170 tamponi eseguiti, di cui 12.677 antigenici. I decessi sono 79.

Lazio

Scende il numero dei nuovi positivi nel Lazio. "Oggi, su quasi 16mila tamponi, si registrano 1.428 casi", rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi positivi erano stati 1.597 su quasi 16mila tamponi eseguiti. Cresce, invece, il numero dei decessi: oggi sono 74, mentre ieri erano stati 57. I guariti nelle ultime 24 ore sono stati 2.825

Marche

Sono 381 i positivi rilevati nelle Marche nelle ultime 24 ore. Sui 381 positivi, 113 sono in provincia di Pesaro Urbino, 86 in quella di Macerata, 68 in quella di Ancona, 65 in provincia di Fermo, 30 in quella di Ascoli Piceno e 19 da fuori regione.

Puglia

In Puglia, sono stati registrati 9.346 test e sono stati registrati 1.314 casi positivi: 486 in provincia di Bari, 102 in provincia di Brindisi, 136 nella provincia BAT, 320 in provincia di Foggia, 90 in provincia di Lecce, 168 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione, 7 provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 29 decessi.

Le altre regioni

In Basilicata 87 nuovo casi e un decesso. In Abruzzo 227 nuovi contagiati e 9 decessi. In Sardegna 285 casi e 10 morti. In Calabria 229 nuovi positivi.

Le altre notizie di oggi

Spostamenti tra Regioni e Comuni prima del 21 dicembre

Milano: al via l'esodo di Natale

Conte e Renzi: maggioranza appesa a un filo