Roma, 2 dicembre 2020 - Il nuovo bollettino, sull'andamento del Coronavirus oggi in Italia, con i dati sul Covid diffusi da Regioni e Ministero della Salute, conferma il trend in calo della curva epidemica. Resta però la linea della massima prudenza da parte del Governo, tanto che il nuovo Dpmc del 3 dicembre lascerà poco spazio agli spostamenti: blocco tra Regioni dal 20 dicembre e tra Comuni a Natale, Santo Stefano e Capodanno. "Da qui a 15 giorni tutta Italia o gran parte sarà gialla, pensiamo a restrizioni puntuali per il periodo delle feste, che non ci fanno allentare i nostri comportamenti", ha detto il ministro degli Affari regionali Boccia.

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha riferito che la distribuzione dei vaccini sarà gratuita per tutti e avverrà con il coinvolgimento delle forze armate. Si riflette sulla possibilità di inserire gli studenti fra le categorie a cui dare la priorità. Intanto, la Gran Bretagna ha approvato l'uso del vaccino anti-Coronavirus della Pfizer-BioNTech, che sarà disponibile nel Paese a partire dalla prossima settimana. Il Regno Unito diventa così il primo Paese al mondo ad approvare questo vaccino. L'Ema sottolinea che la propria procedura di approvazione è più lunga è più appropriata, in quanto si basa su più prove e richiede più controlli rispetto all'emergenza procedura scelta da Londra. In Belgio, invece, le vaccinazioni dovrebbero cominciare il 5 gennaio 2021.

Valle d'Aosta, approvata legge anti-Dpcm

Il bollettino del 2 dicembre

Si conferma il trend in calo della curva epidemica in Italia. I nuovi casi oggi sono 20.709, contro i 19.350 di ieri, ma con 25mila tamponi in più, 207.143. Tanto che il rapporto tamponi-positivi scende leggermente e arriva a 9,99% (ieri 10,62%): seppur di pochissimo, è la prima volta dal 22 ottobre che questo rapporto scende sotto il 10%. Il rapporto positivi/casi testati, invece, si attesta al 21,7%. Per un confronto settimanale, mercoledì scorso si registravano 5mila casi in più. I decessi sono 684 oggi, contro i 785 di ieri, per un totale di 57.045. Ancora in calo le terapie intensive, 47 in meno (ieri -81), scese a 3.616, così come i ricoveri ordinari, 357 in meno (ieri -376), 32.454 in tutto. I guariti e dimessi dal Covid in Italia superano quota 800 mila: con l'incremento di 38.740 nelle ultime 24 ore hanno raggiunto quota 823.335. Gli attualmente positivi sono 761.230 (-18.715 da ieri), mentre sono 725.160 (- 18.311 rispetto a ieri) le persone in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda le singole regioni, le più colpite sono Lombardia con 3.425 nuovi contagi, il Veneto con 2.782 e la Campania con 1.842. La regione dove si registrano meno contagi è la Valle D'Aosta (42).

Le regioni / Lombardia

In Lombardia un nuovo calo dei contagi: 3.425 nuovi casi in 24 ore, contro i 4.048 di ieri. Anche i decessi scendono a 175, contro i 249 di ieri e i 208 di lunedì. Il numero delle vittime dall'inizio dell'emergenza in regione tocca così quota 22.279. Numeri positivi se si considera che il calo di contagi e decessi arriva pure con un maggior numero di tamponi processati: 36.077, oltre 1.200 in più rispetto a ieri. In lieve crescita, per il secondo giorno di fila, il rapporto tramponi-positivi, che martedì ha toccato l'11,6% contro l'11,3% del giorno precedente. In lento ma costante miglioramento la situazione sul fronte degli ospedali, dove le terapie intensive hanno fatto registrare 30 ricoveri in meno (876 i posti letto attualmente occupati). In calo anche i ricoveri gli altri reparti (-91), con il totale sceso a 7.342. A questo va ad aggiungersi un forte aumento di guariti/dimessi, 8.174 in 24 ore. 

Veneto

Sono 2.782 i nuovi contagi da SarsCov2 registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, dato che porta il totale degli infetti a 150.909, ma sembra confermare una tendenza ad una discesa rispetto ai picchi quotidiani di 3.500-4.000 casi della scorsa settimana. Ancora alto però il numero delle vittime, 69 più di ieri, per un numero complessivo di 3.887 morti (tra ospedali e case di riposo). Pesanti i dati sui ricoveri: sono 2.754 (+48) i pazienti in area medica, 340 (+10) quelli in terapia intensiva. Forte calo invece dei soggetti attualmente positivi: sono oggi 68.792, contro gli 80.997 di ieri (-12.205). 

Campania

Sono 1.842 i nuovi positivi in Campania nelle ultime 24 ore, di cui 1.657 asintomatici e 185 sintomatici, a fronte di 19.759 tamponi. I deceduti registrati ieri sono 43, anche se 22 deceduti nelle ultime 48 ore e 21 deceduti in precedenza, e il totale 1.764. Sono poi guariti 2.183 pazienti, e il totale guariti sale a 54.015. Dei 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, occupati sono 173, 6 in meno rispetto ieri; dei 3.160 posti letto di degenza, compresi i privati, sono occupati 2.064.

Lazio

Aumentano i nuovi positivi nel Lazio. "Oggi, su oltre 24mila tamponi, si registrano 1.791 casi", rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi positivi erano stati 1.669 su quasi 27mila tamponi eseguiti. Si riduce, invece, il numero dei morti: oggi sono 45, mentre ieri erano stati 64 morti. I guariti nelle ultime 24 ore sono 780. 

Puglia

Su 9.693 test oggi in Puglia 1.668 casi positivi: 878 in provincia di Bari, 87 in provincia di Brindisi, 206 nella provincia BAT, 208 in provincia di Foggia, 98 in provincia di Lecce, 174 in provincia di Taranto, 11 residenti fuori regione, 6 casi di residenza non nota. Sono 29 i decessi: 9 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 10 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 804.028 test. 15.341 sono i pazienti guariti. 40.760 sono i casi attualmente positivi. Si registrano 69 nuovi decessi.

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.569 contagi, su un totale di 19.676 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è quindi dell'8%, in calo rispetto all'8,7% di ieri. Dei nuovi contagiati, 838 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 288 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 401 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 44,7 anni. 

Emilia Romagna zona gialla da domenica 6 dicembre

Piemonte

Oggi l'Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.568 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari all`8,8% dei 17.897 tamponi eseguiti. Dei 1568 nuovi casi, gli asintomatici sono 682, pari al 43,5 %. Il totale dei casi positivi diventa quindi 170.701. I ricoverati in terapia intensiva sono 382 ( +5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 4596 (- 56 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 65.909 I tamponi diagnostici finora processati sono 1.593.650(+17.897rispetto a ieri), di cui 800.825 risultati negativi.

Toscana

In Toscana sono 776 in più rispetto a ieri i casi di positività, l'età media è di 48 anni circa. I guariti crescono del 5,6% e raggiungono quota 64.632 (61,6% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.591.558, 13.549 in più rispetto a ieri, di cui il 5,7% positivo. Sono invece 4.461 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 17,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.911 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 37.525, -6,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.785 (45 in meno rispetto a ieri), di cui 271 in terapia intensiva (4 in più). Oggi si registrano 45 nuovi decessi: 25 uomini e 20 donne con un'età media di 81,6 anni. 

Toscana, nuovo dpcm e covid, cosa si può fare e cosa no

Sardegna

Sono 22.340 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 445 nuovi casi, 241 rilevati attraverso attività di screening e 204 da sospetto diagnostico. Si registrano 4 decessi (453 in tutto). Le vittime: due uomini e una donna residenti nella Città Metroplitana di Cagliari, rispettivamente di 79, 70 e 87 anni, e una donna di 94 residente nella provincia del Sud Sardegna. In totale sono stati eseguiti 379.431 tamponi con un incremento di 3.297 test.

Marche

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 421 nuovi casi nel percorso per le nuove diagnosi, il 26,3% rispetto ai 1.599 tamponi processati. Rispetto a ieri è calato il rapporto tra nuovi positivi e testa effettuati, che era stato del 27,8% (337 nuovi casi su 1.213 tamponi). Il totale dei casi positivi individuati in tutta la regione dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 30.564. I nuovi positivi sono stati individuati 98 in provincia di Macerata, 100 in provincia di Ancona, 108 in quella di Pesaro-Urbino, 57 nel Fermano, 50 nel Piceno e 8 da fuori regione. Questi casi comprendono 62 soggetti sintomatici.

Abruzzo

Sono 381 i nuovi contagi in Abruzzo risultati dai 4.384 tamponi effettuati, con ben 21 dicessi, 4 dei quali dei giorni scorsi, ma comunicati solo oggi dalle Asl. Decessi che portano il totale a 927 e che si riferiscono a persone tra 59 e 94 anni. Per quanto riguarda i contagi di oggi l'età è compresa tra 1 anno e 95 anni e comprendono 60 giovani al di sotto dei 19 anni.

Liguria

Ancora 19 persone positive al Coronavirus morte in Liguria, secondo quanto riferisce il bollettino odierno diffuso dalla Regione. Si tratta di persone tra i 72 e i 91 anni, decedute tra il 26 novembre e ieri. Le vittime da inizio emergenza sono 2.423. Scendono invece i ricoveri: ad oggi negli ospedali liguri ci sono 1.065 pazienti, 43 in meno di ieri. Di questi 102 sono in terapia intensiva. Sono invece 349 i nuovi casi di positività al virus nella regione; nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 4.620 persone, 609.306 da inizio emergenza.

Alto Adige

E' sempre pesante il bilancio quotidiano in Alto Adige: l'Azienda sanitaria provinciale segnala altri 7 decessi, che portano in totale, dall'inizio dell'emergenza, a 542. Sono stati accertati 317 nuovi casi positivi sulla base di 2.011 tamponi Pcr (dei quali 565 nuovi test) ed ulteriori 107 positivi sulla base di 1.639 test antifenici eseguiti ieri. I pazienti Covid-19 ricoverati sono 33 nei reparti di terapia intensiva, 273 nei normali reparti ospedalieri, 143 nelle strutture private convenzionate e 77 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Le persone in isolamento domiciliare sono 7.458. I guariti sono 12.317 (279 in più rispetto ad ieri), ai quali si aggiungono 1.361 persone (7 in più) che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test.

Basilicata

Sono 170, di cui 154 lucani, i nuovi casi positivi al Covid-19 accertati ieri in Basilicata a fronte dei 1451 tamponi processati. Nella stessa giornata, sono state registrate 80 guarigioni e nessun decesso. I ricoveri, stabili, a quota a 179, di cui 21 in Terapia Intensiva.

Le altre notizie di oggi

Lidia Menapace ricoverata per Covid. E' molto grave

Fiorentina, Prandelli positivo al Covid. Nardella: "In bocca al lupo"

"L’Europa non tocchi la messa di Natale". Il vescovo: la nostra fede è sotto attacco

Scuole e trasporti, prefetti in campo. L’ira dei governatori: non potete scavalcarci