Coronavirus, un operatore sanitario al lavoro (Ansa)
Coronavirus, un operatore sanitario al lavoro (Ansa)

Roma, 15 giugno 2020 - Bollettino sull'epidemia di Coronavirus in Italia. Gli aggiornamenti della Protezione civile mostrano una Lombardia sempre più epicentro del contagio. Rassicura il vice ministro della Salute Pierpaolo Sileri: "Finalmente torniamo a respirare, le cose vanno meglio. Anche la pressione clinica del virus si è molto allentata - dice su Radio1 -. Non c'è stato l'effetto delle riaperture, spero di non dover aggiungere la parola 'ancora'. Al momento le regole sono state rispettate, e questo consente che il virus non trova altri ospiti se non in casi particolari. La paura di una seconda ondata al momento non sembrerebbe esserci". E aggiunge: "Quello che abbiamo vissuto a febbraio e marzo non credo che si ripresenterà, non vedo una seconda ondata come la prima, potrebbe esserci qualche focolaio come stiamo osservando".

L'infettivologo: attenti ai focolai. "Ma non c'è una seconda ondata"

Speciale Coronavirus

Coronavirus, il bilancio del 15 giugno

Sono 303 i nuovi casi in Italia, contro i 338 di ieri, per un totale di 237.290 contagi dall'inizio dell'epidemia. Di questi 303, ben 259 sono in Lombardia, che da sola somma oltre l'85% dei nuovi casi di tutta la penisola. Giù i decessi, 26 oggi contro i 44 del 14 giugno, il numero più basso dal 2 marzo. Il totale delle vittime sale a 34.371. I guariti sono 640 (meno della metà di ieri, quando erano 1.505), per un totale di 177.010. Per effetto di questi dati, calano meno della media gli attualmente positivi, 365 in meno oggi, 25.909 in tutto. Sono 10 le Regioni in cui non si registrano decessi: Piemonte, Veneto, Marche, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Sardegna, Val d'Aosta, Calabria, Marche e Basilicata. Continuano a calare i ricoveri: quelli in regime ordinario sono 105 in meno, 3.489 totali, mentre le terapie intensive sono 2 in meno, 207 in tutto. 22.213 sono le persone in isolamento domiciliare. Infine, basso numero di tamponi, come sempre il lunedì: 28.107, la metà di ieri.

Lombardia

Con 6.637 tamponi effettuati sono 259 i positivi registrati oggi in Lombardia, con con un rapporto tra positivi e tamponi giornalieri del 3,9% (mentre il dato del 6% emerge escludendo quelli di controllo o ripetuti). Di questi 259 positivi, 109 sono riferiti a controlli fatti dopo i test sierologici. A questo punto il numero di contagiati totali sale a 91.917 mentre è di 16.457 il numero dei decessi, che sono comunque in diminuzione (8 in un giorno). Resta stabile il numero dei ricoverati in terapia intesiva (94), mentre scende a 2.098 quello negli altri reparti (-98).

Emilia-Romagna

Sono 11 i nuovi casi positivi scoperti nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna, sulla base di 3.945 tamponi: nove di loro sono asintomatici, scoperti grazie allo screening. Ci sono anche tre morti, uno a Piacenza, uno a Ferrara e uno a Rimini. Continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi, che a oggi sono 1.500 (-137 rispetto a ieri), come pure i ricoverati: i pazienti in terapia intensiva sono 13 (- 1), quelli negli altri reparti Covid sono 188 (-4).

Lazio 

Nelle Asl di Roma si registrano 3 nuovi casi: "Uno nell'Asl Roma 1, dove ci sono stati anche due decessi, e 2 nell'Asl Roma 5 riferibili al cluster dell'Irccs San Raffaele Pisana". E' quanto evidenzia il bollettino dell'Unità di crisi Covid-19, pubblicato sui social del sito dell'assessorato alla Sanità 'Salute Lazio'. Il focolaio dell'Irccs S.Raffaele Pisana, specifica Alessio D'Amato, assessore alla Sanità, "raggiunge un totale di 111 casi positivi e 5 decessi correlati. Il sistema dei controlli ha funzionato e si è risposto con grande tempestività, ma non dobbiamo mai abbassare la guardia, perché sono situazioni che possono ripresentarsi".

Marche

Nelle ultime 24 ore, sono stati accertati 4 nuovi casi di Covid nelle Marche, che hanno portato il totale a 6.762: dall'inizio della crisi, positivi individuati in provincia di Pesaro-Urbino sono stati 2.755 (+1), in quella di Ancona 1.875, in quella di Macerata 1.136 (+3), nel Fermano 472 e nel Piceno 290, numero invariato da 30 giorni consecutivi, tanto che la provincia è stata 'Covid free'.

Toscana

In Toscana 8 nuovi casi di Coronavirus, su 1.712 tamponi analizzati, e 3 decessi. È questo il responso del bollettino giornaliero dell'agenzia regionale di sanità e dell'unità di crisi, che certifica anche 15 nuove guarigioni. Torna a ridursi il numero delle persone ricoverate in area Covid: oggi sono 47 in tutto (-3), di cui 16 in terapia intensiva. Salgono così a 10.188 i contagiati, a 8.611 i guariti e a 1.088 i deceduti in tutto dall'inizio dell'epidemia. 

Veneto

L'avanzata del Coronavirus pare essersi fermata in Veneto, dove è stata registrato un solo contagio in più nelle ultime 24 ore, per un totale di 19.220 casi dall'inizio dell'epidemia, e nessun nuovo decesso. Il conteggio totale delle vittime (tra ospedali e case di riposo) resta fermo a 1.978, Scende ancora il numero degli attualmente positivi, 755 (-17), mentre i negativizzati salgono dall'inizio del contagio a 16.487 (+18). Stabili le terapie intensive con 13 ricoverati, di cui uno positivo. 

Piemonte

Nessun nuovo decesso di persone positive al test del Covid-19 e 2 nuovi contagi in Piemonte, a comunicarlo è l'Unità di Crisi regionale. Il totale dei deceduti è di 4.012, mentre i contagi salgono a 31.061. 

Liguria

Scendono sotto i 2mila i positivi al coronavirus in Liguria: 1953, in calo di 75 unità rispetto a ieri. A fronte dei 1.208 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (complessivamente 127.913), sono 8 i nuovi contagi registrati emersi. In ospedale ci sono 89 pazienti, uno in più di ieri. Di questi, 2 sono ricoverati in terapia intensiva. Nelle ultime 24 sono stati registrati 4 nuovi decessi, per un totale di vittime da inizio emergenza che sale a quota 1523. I guariti sono invece 79 in più nelle ultime 24 ore, complessivamente 6409.

I numeri delle Regioni

Provincia per provincia

Le altre notizie 

Coronavirus, 49 nuovi casi in Cina. Pechino chiude altri dieci quartieri

Inflazione, a maggio torna negativa: -0,2%. Pesa il Covid, più al Nord