20 mar 2022

Covid oggi in Italia: bollettino del 20 marzo. Salgono i ricoveri, contagi dalle regioni

i nuovi casi sono 60.415, i morti 93. Salgono il tasso di positività (16,3%) e i ricoveri (+111). Lazio +7.413, Campania +7.130, Lombardia +6.371, Veneto +4.656, Toscana +4.577, Emilia Romagna +3.896

Roma, 20 marzo 2022 - Calano i casi di Covid in Italia, ma a fronte di un minor numero di tamponi. E' quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute, da cui risulta pure un aumento dei morti e dei ricoveri (+111). In quest'ultima settimana il trend dei contagi nel nostro Paese ha segnato un incremento (qui tutti i dati del 19 marzo), che - avverte la Fondazione Gimbe - sebbene non sia "un semplice 'rimbalzo', al momento non possiamo etichettare la risalita come avvio della quinta ondata". Troppe le differente regionali, sottolinea il presidente Nino Cartabellotta: minore circolazione virale per i 18,8 milioni di persone di Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, e alta incidenza al centro-sud in particolare in Umbria, Puglia, Calabria, Marche, Basilicata, Lazio, Abruzzo e Toscana. Dal 13 al 19 marzo +30,2% dei casi e aumento degli attualmente positivi, da poco più di 971mila del 10 marzo a 1.147.519 di ieri e iniziali segnali di impatto sui ricoveri.

Bollettino Covid: i dati del 20 marzo 2022
Bollettino Covid: i dati del 20 marzo 2022

Sommario

Guardando fuori dai nostri confini, aumentano i casi ma scende il tasso di mortalità. A livello europeo, secondo il Centro per la prevenzione delle malattie, alla fine della settimana terminata domenica 13 marzo "la situazione epidemiologica nell'UE/SEE è stata caratterizzata da un'interruzione della tendenza al ribasso, con un tasso complessivo di notifica dei casi a 14 giorni che è aumentato del 4,6% e un aumento proporzionalmente superiore del 9,1% tra le persone di età pari o superiore a 65 anni". Secondo il report dell'Ecdc il tasso complessivo di notifica dei casi è stato di 1.565 per 100.000 abitanti (1.496 la settimana precedente). Questo tasso è in aumento da una settimana. Il tasso di mortalità Covid-19 a 14 giorni (32,1 decessi per milione di abitanti, rispetto ai 41,8 decessi della settimana precedente) è in diminuzione da tre settimane.

A livello globale dopo una consistente diminuzione del numero di nuovi casi di Covid-19 su base settimanale, dalla fine di gennaio 2022, durante la settimana dal 7 al 13 marzo 2022, il numero di nuovi casi settimanali è aumentato dell'8% rispetto alla settimana precedente. Al 13 marzo 2022, sono stati segnalati oltre 455 milioni di casi confermati e oltre 6 milioni di decessi a livello globale. 

Il bollettino Covid del 20 marzo 2022

Sono 60.415 i nuovi casi di Covid in Italia, in calo rispetto ai 74.024 di ieri. Sono stati 370.466 i tamponi effettuati, che fa segnare un incremento del tasso di positività al 16,3%. Nelle ultime 24 ore sono stati 93 i decessi (ieri 85), per cui il totale delle vittime da inizio pandemia è ora a quota 157.785. Con quelli di oggi diventano 13.861.743 i casi totali nel nostro Paese. Gli attualmente positivi sono 1.172.824 (+25.305), di cui 1.163.927 in isolamento domiciliare. I ricoverati in ospedale con sintomi sono 8.430 (+111 rispetto a ieri), di cui 467 in terapia intensiva (-4 rispetto a ieri). I dimessi/guariti sono 12.531.134 con un incremento di 36.166 unità nelle ultime 24 ore. La regione con il maggior numero di nuovi casi resta il Lazio (7.413), seguito da Campania (7.130), Lombardia (6.371), Puglia (6.464) e Sicilia (4.777).

Lazio

Nel Lazio si registrano 7.413 nuovi casi positivi (-1.573) a fronte di un totale di 45.934 tamponi (6.504 molecolari e 39.430 antigenici). Sono invece sette i morti (+2), 1.018 i ricoverati (+6), 75 le terapie intensive (-1) e +5.484 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 16,1%. I casi a Roma città sono a quota 3.484.

Campania

In Campania cala il tasso di incidenza. Secondo i dati del Bollettino dell'Unità di crisi della Regione, i nuovi positivi al Covid sono 7.130 su 39.028 test esaminati. Già ieri si era registrato un calo dell'indice con una percentuale del 19,16%, oggi scende al 18.26%. Quattro i decessi. Negli ospedali restano stabili a 37 i ricoveri in terapia intensiva; leggero aumento in degenza con 606 posti letto occupati (+ 18 rispetto a ieri). 

Lombardia

In Lombardia si registrano 6.371 i nuovi casi (ieri 8.052) a fronte di 50.269 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 17 decessi (stesso numero di ieri), che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 39.060. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 874 di cui 57 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 137.904 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 2.269.096 (+3.779). Gli attualmente positivi in totale sono 138.835 (+2.575). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 1.998, Brescia 730, Varese 726, Monza e Brianza 615, Bergamo 374, Como 428, Pavia 292, Mantova 270, Cremona 174, Lecco 247, Lodi 102, Sondrio 154.

Puglia

In Puglia sono stati registrati 6.464 nuovi casi a fronte di 31.485 test. I nuovi positivi sono così suddivisi: 1.850 in provincia di Bari, 411 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 590 in quella di Brindisi, 731 in provincia di Foggia, 2.139 in provincia di Lecce, 678 in provincia di Taranto nonché 49 residenti fuori regione e 16 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 4 decessi. Attualmente sono 102.486 le persone positive, 562 sono ricoverate in area non critica e 27 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono 836.805, 726.461 sono le persone guarite e 7.858 quelle decedute.

Sicilia

Sono 4.777 i nuovi positivi in Sicilia (ieri 6.107), a fronte di 30.537 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 12 decessi (ieri 15) che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 9.860. Il numero degli attualmente positivi sull'isola è di 236.862 (+3.696), mentre le persone ricoverate con sintomi sono 878, di cui 60 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 235.924 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 659.048 (+2.225). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Palermo 1663, Catania 709, Messina 1303, Siracusa 422, Agrigento 637, Ragusa 445, Trapani 323, Caltanissetta 324 e Enna 107.

Veneto

Scende la curva dei nuovi positivi in Veneto nelle ultime 24 ore, con 4.656 casi in più, che portano il totale a 1.419.645. Il bollettino regionale segnala 3 decessi, per un totale di 14.039 vittime. Gli attuali positivi salgono a 66.408 (+1.030). Diminuisce la pressione sugli ospedali, dove sono ricoverati 728 pazienti in area non critica (-4) e 59 (-1) in terapia intensiva. Per quanto riguarda la campagna vaccinale, ieri sono state somministrate 7.315 dosi, di cui la maggior parte (6.353) erano addizionali/booster. Nella popolazione over 12 l'88,5% ha ricevuto due dosi e il 72,6% ne ha ricevute tre. Nella fascia pediatrica il 30,1% ha completato il ciclo con il richiamo.

Toscana

Sono 4.577 (912 in meno rispetto a ieri) i nuovi positivi al Coronavirus in Toscana segnalati, che fanno salire a 42.704 (+2,3%) le persone al momento positive in tutta la regione (931.471 dall'inizio della pandemia, più di due anni fa). I posti letto occupati in ospedale sono 741 (22 in più rispetto a ieri), di cui 29 in terapia intensiva (tre in meno). Con dodici nuovi decessi si aggiorna anche il numero dei morti: 9.324 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Infine sono 41.963 le persone in isolamento a casa, perché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi.

Emilia Romagna

Sono 3.896 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore, sulla base di circa 15mila tamponi. Il tasso di positività è quindi pari al 25,5%. Ci sono stati anche sette morti, tre nel Modenese, due nel Parmense e uno nelle province di Ferrara e Ravenna. Il numero dei casi attivi a 39.347. Il numero dei ricoverati in terapia intensiva è stabile (51 come ieri), mentre in leggera crescita (+13) quello dei positivi nei reparti di degenza ordinari, che sono 880. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 39.347 (+1.707). Di questi, le persone in isolamento a casa sono complessivamente 38.416 (+1.694).

Marche

Le Marche registrano 2.396 casi nelle ultime 24 ore (395 i sintomatici), con 5.771 tamponi processati nel percorso diagnostico. Il tasso di positività è al 41,5% (ieri era al 44,5% con 2.560 casi), l'incidenza cumulativa su 100mila abitanti continua a crescere, passando da 1133,01 a 1152,79. Sono complessivamente 202 (+6) i pazienti assistiti negli ospedali e 25 (-2) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 7 pazienti (-2) e il tasso di occupazione dei posti letto è al 3,5%; sono 62 (+10) i pazienti nelle aree di semi intensiva e 133 (-2) i ricoverati nei reparti non intensivi, con l'occupazione dei posti letto in area medica al 19,1%. Infine si segnalano quattro decessi.

Calabria

Le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria sono 2.197, che portano i casi totali a 264.203. i casi sono così distribuiti pre provincia: Catanzaro: 5.667 (64 in reparto, 5 in terapia intensiva, 5598 in isolamento domiciliare); Cosenza: 24.751 (115 in reparto, 1 in terapia intensiva, 24.635 in isolamento domiciliare); Crotone: 4.448 (28 in reparto, 4.420 in isolamento domiciliare); Reggio Calabria: 13.315 (132 in reparto, 6 in terapia intensiva, 13177 in isolamento domiciliare); Vibo Valentia: 14.852 (16 in reparto, 14.836 in isolamento domiciliare).

Umbria

Tre ricoverati Covid in più negli ospedali dell'Umbria, ora 193, sei dei quali nelle terapie intensive, dato stabile. I nuovi casi sono 1.907, scaturiti dall'analisi di 2.112 tamponi e 7.989 test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 18,87% (dato invariato rispetto a sabato quando era 18,77%).  Nell'ultimo giorno ci sono stati anche 1.814 guariti e altri due morti. Gli attualmente positivi salgono ora a 20.934, 91 in più.

Piemonte

In Piemonte sono 1.627 i nuovi casi di Covid con un tasso di positività del 9,4%. I tamponi diagnostici processati 17.359, di cui 14.811 antigenici. Lieve incremento dei ricoverati: +2 in terapia intensiva (totale a 24), + 4 negli altri reparti (579). Quattro i decessi, nessuno di oggi; i nuovi casi di guarigione sono 1.060, le persone in isolamento domiciliare 47.974, gli attualmente positivi 48.577.

Le altre regioni

In Abruzzo sono stati identificati 1.891 nuovi positivi, si registra poi un decesso e l'aumento di 17 unità dei ricoveri in area medica (273 il totale). In Sardegna i nuovi positivi sono1.411, i decessi quattro, i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 20 (+2 ) e quelli in area medica 322 ( -5 ). In Liguria ci sono 1.138 nuovi positivi su 7.239 tamponi effettuati e un nuovo decesso. In Friuli Venezia Giulia si registrano 732 nuovi casi e due decessi, mentre i ricoverati nei reparti ordinari sono 129 e 5 quelli in rianimazione. In Basilicata sono stati individuati 811 nuovi casi a fronte di 3.244 tamponi, mentre i decessi sono tre. Altre due vittime in Trentino, dove i nuovi contagiati sono 272, mentre in Alto Adige si registra un decesso legato al Covid e 332 nuovi casi. Infine il Molise segna 383 nuovi casi, mentre la Valle d'Aosta 46.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?