Il bollettino Covid del 26 marzo 2021
Il bollettino Covid del 26 marzo 2021

Roma, 26 marzo 2021 - Crescono ancora - anche se di poco - i contagi di Coronavirus in Italia, mentre restano stabili il tasso di positività e il numero dei morti. Lo evidenzia il nuovo bollettino del ministero della Salute. La curva epidemiologica finora ha mostrato un trend in crescita, soprattutto per quanto riguarda la pressione sugli ospedali. Secondo quanto evidenzia il Report settimanale dell'Altems della Cattolica, al 22 marzo dieci regioni (Lazio, Puglia, Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Molise, Umbria, Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte e Marche) risultano con la più elevata pressione per tasso di saturazione sia in area non critica sia in terapia intensiva.

Vaccini agli over 80: il report regione per regione / Pdf

Intanto la prossima settimana per alcune Regioni ci sarà il passaggio a misure ancora più restrittive (promosso però in zona arancione il Lazio), mentre la Puglia ha optato per una 'zona rossa rafforzata' a partire da domani fino al 6 aprile. Secondo le ultime indicazioni emerse dalla cabina di regia, sembra quasi certo che sparirà - almeno per tutto il mese di aprile - la zona gialla. Indipendentemente dai colori, però, il premier Mario Draghi ha annunciato che la scuola riaprirà i battenti: gli studenti fino alla prima media torneranno quindi in classe anche se in zona rossa. 

Effetto Covid nel 2020: tutti i dati Istat

image

Resta il nodo della mancanza di dosi di vaccini. Oggi l'Agenzia europea del farmaco (Ema) ha dato il via libera allo stabilimento di Halix in Olanda per la produzione del siero AstraZeneca e a quello di Marburg in Germania per Pfizer-BioNTech. Brutte notizie invece per quanto riguarda l'arrivo del vaccino russo Sputnik V in Italia. "All'Ema non è stata ancora presentata formale domanda su questo, ma l'Agenzia sta facendo review delle varie componentii. Non si prevede che l'Ema si pronunci prima di tre o quattro mesi. Se va bene il vaccino sarebbe disponibile nella seconda parte dell'anno", ha chiarito sempre Draghi in conferenza stampa. Nel frattempo il Vaticano ha deciso di acquistare 1.200 dosi di vaccino Pfizer-BioNTech da destinare ad altrettante persone povere ed emarginate.

Indice Rt in Italia a 1,8. I dati dalle Regioni

Il bollettino Covid del 26 marzo

Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi al Covid in Italia sono 23.987 contro i 23.696 di ieri (qui il bollettino completo del 25 marzo), con 354.982 tamponi processati. Resta sostanzialmente stabile l'indice di positività, al 6,6%. In leggero calo i decessi: 457 (-3). Sul fronte ospedaliero si registra l'aumento dei ricoveri nei reparti ordinari, 28.472 (+48) e in maniera meno significativa nelle terapie intensive 3.628 (+8) con 288 nuovi ingressi.

La regione con più casi giornalieri è ancora la Lombardia (+5.077), seguita da Emilia Romagna (+2.391), Puglia (+2.162), Veneto (+2.095) e Lazio (+2.006). Il totale dei contagi da inizio epidemia sale a 3.488.619. I guariti sono 19.764 (ieri 21.673), per un totale di 2.814.652. Ancora in crescita il numero delle persone attualmente positive, 3.753 in più (ieri +1.548), che sono ora 566.711. Di questi, sono in isolamento domiciliare 534.611, 3.697 più di ieri.

Lombardia

In Lombardia si contano da ieri 5.077 nuovi positivi al Covid19 e 100 i morti. Scendono in compenso i posti letto occupati nei reparti da pazienti Covid: sono 21 in meno di ieri, per un totale di 7.111. Prosegue dunque il trend di diminuzione di ricoverati già osservato ieri, quando ci sono stati -46 posti letto occupati. In terapia intensiva i pazienti gravi ricoverati sono 848 (+3). A fronte di 60.804 tamponi processati, i nuovi positivi sono l'8,3%, in linea con ieri (8,4%). I guariti e i dimessi sono 2.400. I decessi da inizio pandemia sono 30.285.  A Milano e provincia si registrano 1.460 nuovi contagi, di cui 625 i casi solo a Milano città. I numeri sono ancora alti a Brescia e provincia (696), a Monza (548) e a Varese (472). Como ha 427 nuovi contagiati al virus, Bergamo ne conta 317. In provincia di Cremona sono 189; a Lecco 171; a Lodi 84, a Mantova 287, a Pavia 262, a Sondrio 66. I nuovi casi di Covid in Lombardia sono in totale 5.077.

Emilia Romagna

Aumentano ancora in Emilia Romagna i nuovi contagi da Covid. Nelle ultime 24 ore se ne registrano 2.391 (ieri erano 2.070), rilevati su 32.068 tamponi. L'età media dei nuovi casi è 44 anni. La situazione dei contagi nelle province vede ancora in testa Bologna (568 più 53 del circondario imolese) e Modena (411). A seguire: Parma (273), Ravenna (237), Rimini (218), Ferrara (166), Forlì (150), Reggio Emilia (148), Cesena (100), Piacenza (67). I morti sono 40, con un'età media di 83,3 anni. Il totale delle vittime è 11.673. I ricoveri in terapia intensiva sono sostanzialmente stabili 399 (-3) mentre calano quelli nei reparti Covid, 3.515 (-40). casi attualmente attivi sono 71.859 (-33 rispetto a ieri).

Puglia

In Puglia, su 2.135 test, sono stati identificati 2.162 casi positivi: 817 in provincia di Bari, 176 in provincia di Brindisi, 160 nella provincia BAT, 382 in provincia di Foggia, 243 in provincia di Lecce, 381 in provincia di Taranto, 8 casi di residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. "Quello di oggi e' purtroppo un nuovo record di casi per la nostra regione", ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità, Pier Luigi Lopalco. Sono stati registrati anche 41 decessi: Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.817.711 test. 135.498 sono i pazienti guariti. 44.796 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi Covid è di 184.941-

Piemonte

In Piemonte i nuovi casi sono 2.117 (di cui 327 rilevati dopo test antigenico), pari al 6,6% dei 32.115 tamponi eseguiti, di cui 18.135 antigenici. Dei 2.117 nuovi casi, gli asintomatici sono 693 (32,7%). I ricoverati in terapia intensiva sono 358 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.759(+82 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 31.018 I tamponi diagnostici finora processati sono 3.623.157 (+32.115 rispetto a ieri), di cui 1.326.266 risultati negativi. Infine i decessi di persone positive al test del Covid-19 sono 38, di cui 4 verificatisi oggi. Il totale è ora di 11.131deceduti.

Veneto

E' ancora pesante il bilancio dei nuovi casi e decessi in Veneto: i positivi al tampone sono 2.095 più di ieri e si contano altre 33 vittime. Numeri che portano il totale degli infetti da inizio epidemia a 375.500 e quello dei morti a 10.500. Dati meno negativi arrivano sul fronte ospedaliero: i ricoverati nei reparti non critici sono oggi 1.805, in calo di 10 unità, quelli nelle terapie intensive 278 (+1). I soggetti attualmente positivi al virus e in isolamento sono 39.356 (+173).

Lazio

In Lazio, su oltre 16mila tamponi (-295) e oltre 19mila antigenici per un totale di oltre 35mila test, si registrano 2.006 casi positivi (-49), 37 i decessi (+4) e +1.811 i guariti. "Diminuiscono i casi, aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 5%, chiarisce l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. I casi a Roma citta' sono a quota 900.

Campania

In Campania i nuovi positivi sono 1.947 di cui 1.250 asintomatici e 697 sintomatici. I tamponi molecolari del giorno sono stati 18.599, quelli antigenici3.394 Si registrano poi 42 morti (24 deceduti nelle ultime 48 ore, 18 deceduti in precedenza ma registrati ieri). Il totale delle vittime è ora a 5.158. I guariti odierni sono 2.894, che fanno salire il totale a 226.818. Per quanto rigurada il report posti letto su base regionale, in terapia intensiva sono disponibili 656 posti; mentre gli occupati sono 18. Degenza: disponibili 3.160; occupati 1.586. I casi attualmente positivi in regione sono  49.219, di cui 2.792 ricoverati, 360 in terapia intensiva e 46.067 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 221.271, i decessi 6.500 e il totale dei contagi è pari a 276.990.

Toscana

I nuovi casi Covid registrati in Toscana sono 1.527 su 26.050 test di cui 15.093 tamponi molecolari e 10.957 test rapidi, con un tasso dei nuovi positivi del 5,86% (14,3% sulle prime diagnosi). Sono lievemente più alti di ieri sia il dato dei nuovi casi (erano 1.518) sia il dato dei test (erano 24.739), col tasso di positivi in leggera discesa (era del 6,14%).

Sicilia

Sono complessivamente 892 i nuovi casi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 27.829 tamponi processat. Sull'isola gli attuali positivi sono 16.403, mentre le vittime in un solo giorno sono state 22 (4.535 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e i guariti 461. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 799, mentre si trovano in terapia intensiva 121 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 346 a Palermo, 201 a Catania, 30 a Messina, 56 a Ragusa, 47 a Trapani, 40 a Siracusa, 61 a Caltanissetta, 91 ad Agrigento e 20 a Enna.

Friuli Venezia Giulia

Sono 768 i nuovi casi In Friuli Venezia Giulia:509 rilevati su 7.223 tamponi molecolari per un tasso di positività del 7,05%, 259 emersi da 3.226 i test rapidi antigenici realizzati (tasso di positività al 8,03%). I decessi registrati sono 21, ai quali si aggiungono 7 decessi pregressi avvenuti tra il 22 febbraio e il 18 marzo. Il totale dei morti sale così a a 3.227. I ricoveri nelle terapie intensive rimangono 78, mentre quelli in altri reparti risultano essere 650. I totalmente guariti sono 72.385, i clinicamente guariti 3.348, mentre quelli in isolamento sono 15.292. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 94.980 persone

Marche

Sono 674 i positivi al Covid rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche tra le nuove diagnosi. Testati nell'ultima giornata 5.425 tamponi: 2.985 nel percorso nuove diagnosi (di cui 764 nello screening con percorso Antigenico) e 2.440 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 22,6%). Dei nuovi 674 contagi, 243 sono in provincia di Ancona. Nelle terapie intensive sono ricoverate 152 persone, 5 meno del giorno precedente, mentre nelle aree di semi-intensiva sono assistiti in 214 (+7). I decessi sono invece 17. Infine in isolamento domiciliare ci sono 9.153 persone.

Liguria

In Liguria sono stati registrati 487 nuovi casi di Coronavirus e altri 6 decessi. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 4.512 tamponi molecolari, ai quali si aggiungono altri 2.774 tamponi antigenici rapidi. Le vittime avevano un'età compresa tra i 66 e gli 89 anni.  Al momento in tutto il territorio ligure sono 672 i pazienti Covid ricoverati in ospedale, 18 più di ieri, di cui 67 in terapia intensiva. Sono 6.956, invece, le persone attualmente positive, 195 più di ieri, e 6.768 quelle sottoposte a sorveglianza attiva.

Le altre Regioni

Balzo di contagi in Umbria: nelle ultime 24 ore sono 320 (ieri erano 113), ma calano i ricoveri in ospedale (-5) e le terapie intensive.(-6). In Basilicata si registrano 151 i nuovi positivi su un totale di 1.371 tamponi molecolari e un decesso. E una vittima si registra anche in Valle d'Aosta, dove i nuovi contagi sono 57. Nella provincia autonoma di Trento i nuovi casi sono 238, i decessi sono invece 5. In Abruzzo si registrano 392 casi e 5 morti.