Dati Covid del 10 marzo
Dati Covid del 10 marzo

Roma, 10 marzo 2021 - Dall'ultimo bollettino sul Covid diffuso dal ministero della Salute i contagi restano sopra i 20mila, mentre si va verso la modifica dell'ultimo Dpcm per una nuova stretta (anche se per ora pare sfumare l'ipotesi di un lockdown generalizzato), con il governo che valuta le indicazioni arrivate dal Cts. Intanto, il decimo Rapporto Bes dell'Istat, pubblicato oggi, rileva che il Covid "ha annullato, completamente nel Nord e parzialmente nelle altre aree del Paese, i guadagni in anni di vita attesi maturati nel decennio. E' un arretramento che richiederà parecchio tempo per essere pienamente recuperato". Nel 2010 la speranza di vita alla nascita era di 81,7 anni, nel 2019 di 83,2 e nel 2020 il dato è sceso a 82,3.

Mascherine Ffp2 non a norma: ecco come riconoscerle

Fronte vaccini. Da oggi l'iniezione si potrà fare anche dal dentista: è arrivato infatti il via libera del ministero della Salute. Nel frattempo la Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato di aver negoziato l'acquisto di ulteriori 4 milioni di dosi con le aziende produttrici (a partire da BioNTech-Pfizer), oltre a quanto già previsto nel programma di consegna relativo al primo trimestre 2021. Per l'Italia - precisano fonti di palazzo Chigi - ciò equivale ad una quota aggiuntiva di 532mila dosi che saranno consegnate nelle ultime due settimane di marzo e che aiuteranno ad affrontare l'emergere di nuovi contagi e varianti". C'è poi il tema del russo Sputnik. Tre aziende italiane produrranno il siero: la Adienne Pharma&Biotech ha firmato un accordo per avviare la produzione già da luglio. Altre due società "ai blocchi di partenza". Per Bruxelles lo Sputnik non rientra "nella strategia Ue" e la produzione in Italia "è irrilevante".

Brasile: record di casi e quasi 2mila morti. I dati dam mondo

Cresce anche l'allarme per le terapie intensive, con 11 regioni che superano la soglia critica (fissata al 30%): il Molise è addirittura al 67%, seguito dall'Umbria (57%) e Trento (54%), ma oltre la soglia anche Marche (44%), Lombardia (43%), Abruzzo (41%), Emilia Romagna (40%),  Bolzano (39%), Friuli Venezia Giulia (34%), Piemonte e Toscana al 36%. Appena sotto soglia la Puglia (29%), Lazio e Liguria al 28%. 

"Via libera ai russi, dobbiamo correre". Bassetti: l'Ema può essere aggirata

Il bollettino di oggi

Secondo quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute, è ancora in crescita la curva epidemica in Italia. Sono 22.409 i nuovi casi nelle 24 ore (ieri 19.749), con 361.040 tamponi, 15mila più di ieri, ma il tasso di positività è comunque in salita al 6,2% (ieri 5,7%). I decessi sono 332 (ieri 376), per un totale di 100.811 vittime dall'inizio dell'epidemia. In netto aumento anche i ricoveri: le terapie intensive sono 71 in più (ieri +56), e salgono a 2.827, con 253 ingressi del giorno, mentre i ricoveri ordinari crescono di 489 unità (ieri +562), 22.882 in totale. I casi totali da inizio epidemia sono 3.123.368, i morti 100.811. Gli attualmente positivi sono 487.074 (+8.191 rispetto a ieri), i dimessi e i guariti 2.535.483 (+13.752), in isolamento domiciliare ci sono ora 461.365 persone (+7.631 ). Riguardo le Regioni, in Lombardia si registrano 4.422 casi, in Campania 3.034 e in Emilia Romagna 2.155. 

Tabella

Le regioni / Lombardia

Sono 4.422 (4.084 ieri) i nuovi positivi in Lombardia a fronte di 55.535 tamponi effettuati. Il tasso di positività è del 7,9% (ieri 8,5%). Le persone decedute 70. I dimessi oggi sono 4.759 e 526.035 guariti. Continuano ad aumentare i ricoverati non in terapia intensiva (+168) e quelli in terapia intensiva (+6). I contagi si concentrano sopratutto in provincia di Milano, dove si registrano 1.191 positivi (ieri 1.056), di cui 549 a Milano città (ieri 505), segue il Bresciano con 1.080 contagiati (729 ieri). 

Covid, Fontana: "In Lombardia vaccinazione ai lavoratori direttamente in azienda"

Campania

Sono 3.034 (di cui 311 casi identificati da test antigenici rapidi) i nuovi casi di Coronavirus in Campania. 2.111 sono asintomatici. I tamponi effettuati sono 25.867, di cui 3.615 antigenici. I deceduti sono 26 per un totale che sale a 4.576. 1.814 invece i guariti (in tutto 195.605). Lo rende noto l'Unita' di crisi regionale. Per quanto riguarda i posti letto di terapia intensiva, quelli occupati sono 143 su 656; quelli di degenza invece 1.471 su 3.160.

Emilia Romagna

Sono 2.155 i casi positivi al Covid in più rispetto a ieri in Emilia Romagna, dove si registrano anche 43 nuovi decessi. Un notevole calo rispetto ai dati di ieri, che registravano 2.429 nuovi contagi, mentre i morti erano stati 44. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,2%. Aumentano ancora, inoltre, i ricoveri: pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 333 (+26 rispetto a ieri), 3.094 quelli negli altri reparti Covid (+53).  In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi in regione sono stati 10.914.

Piemonte

Sono 29 i decessi di persone positive al test del Covid-19, comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte: il totale è ora di 9.562 deceduti risultati positivi al virus. 2.086 i nuovi casi di persone risultate positive (di cui 347 dopo test antigenico), pari al 8,8% dei 23.758 tamponi eseguiti, di cui 12.895 antigenici. Dei nuovi casi, gli asintomatici sono 740 (35.5%). I ricoverati in terapia intensiva sono 244 (+16 rispetto a ieri), quelli non in terapia intensiva sono 2.532 (+100 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 21.901. I tamponi diagnostici finora processati sono 3.219.167 (+23.758 rispetto a ieri), di cui 1.222.488 risultati negativi.
Visto l'aggravarsi della pandemia e la necessità di ulteriori misure per garantire sufficienti posti letto a disposizione dei pazienti Covid, l'Unità di crisi della Regione ha dato come disposizione la sospensione temporanea dei ricoveri no Covid, escluse le urgenze e i ricoveri oncologici.

Lazio

Oggi su quasi 16 mila tamponi nel Lazio (+1.622) e oltre 22 mila antigenici per un totale oltre di 38 mila test, si registrano 1.654 casi positivi (+223), 22 decessi (-6) e 1.333 guariti. "Aumentano i casi - commenta l'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato -, i ricoveri e le terapie intensive, mentre diminuiscono i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. I casi a Roma città sono a quota 700".

Puglia

Oggi 1.571 nuovi casi positivi (a fronte di 1.286 di ieri) in Puglia (la maggior parte, 797 , in provincia di Bari) mentre si contano nella regione 27 morti in più, dei quali 15 nel Barese. Per cercare di arginare i contagi i 41 sindaci dell'Area metropolitana di Bari stanno preparando ordinanze restrittive. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.649.866 test, 118.125 sono i pazienti guariti e 36.595 sono i casi attualmente positivi. Crescono quindi i casi attualmente positivi: sono 36.595 a fronte dei 35.805 (+790) di ieri. I pazienti ricoverati sono 1.562 mentre ieri erano 1.532 (+30).

Veneto

Nuovo balzo in avanti dei contagi Covid nel Veneto, che registra 1.561 casi di positività nelle ultime 24 ore. I decessi sono 14. Peggiora ancora la situazione negli ospedali, dove sono 1.504 i letti occupati da malati Covid (+48 rispetto a ieri). Nei reparti non critici ci sono 42 pazienti in più, nelle terapie intensive la crescita è stata di 6. I 1.561 nuovi positivi sono stati scoperti con l'effettuazione di 43.993 tamponi , pari ad una incidenza del 3,60%.

Toscana

I nuovi casi registrati in Toscana sono 1.293 (contro i 1.001 di ieri) su 25.946 test di cui 16.860 tamponi molecolari e 9.086 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,98% (10,2% sulle prime diagnosi). I dati sono statio diffusi dal presidente della Toscana, Eugenio Giani, su Facebook. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.456 (32 in più rispetto a ieri, più 2,2%), 208 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 0,5%). Oggi si registrano 20 nuovi decessi.

Marche

Sono 881 i positivi al coronavirus rilevati nelle Marche tra le nuove diagnosi nelle ultime 24 ore tra cui 358 in provincia di Ancona (40,6% del totale) e 219 (24,8%) nel Maceratese. Ieri i dati davano 423 nuovi positivi. Altri 159 casi riscontrati ne percorso screening antigenico e da confermare con tamponi molecolari. Nell'ultima giornata "testati 7.315 tamponi: 4.676 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.827 nello screening con percorso Antigenico) e 2.639 nel percorso guariti (rapporto positivi/testati pari al 18,8%). Dei positivi al molecolare, tra i quali 92 soggetti con sintomi, ce ne sono anche 137 in provincia di Pesaro-Urbino, 69 in provincia di Fermo, 57 in provincia di Ascoli Piceno e 41 da fuori regione. Nel Percorso Screening Antigenico effettuati "1.827 test e riscontrati 159 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 9%".

Sicilia

Aumentano i contagi in Sicilia. Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute i nuovi positivi salgono a 695 dai 595 di ieri. I tamponi effettuati sono stati 23.994 (di più rispetto ai 22.842 di ieri), determinando un indice di positività del 2,9%. Sono 15 i decessi che sono stati registrati nelle ultime 24 ore, tre in meno rispetto a ieri. I guariti oggi sono 1.201. Diminuiscono gli attualmente positivi, 521 persone in meno, determinando un numero complessivo di 13.681. Aumentano lievemente i ricoveri nei reparti ordinari, 667 (+2), è di 108 il numero di ricoveri in terapia intensiva, con 2 nuovi ingressi (ieri erano stati 9). In isolamento domiciliare vi sono 12.906 persone.

Alto Adige

I casi Covid in Alto Adige sono in netto calo, anche se la pressione in terapia intensiva resta elevata. Sono 214 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Due i decessi. L'Azienda sanitaria ha analizzato 1.983 tamponi pcr, rilevando 126 infetti, a questi vanno aggiunti 87 casi positivi su 10.742 tamponi rapidi effettuati. In terapia intensiva si trovano 46 pazienti, tre dei quali in Austria. I ricoveri nei normali reparti ospedalieri sono 178 e nelle cliniche private 152. Continua a scendere il numero degli altoatesini in quarantena , che ora sono 5.971.

Abruzzo

Rispetto a ieri, oggi in Abruzzo si registrano 372 nuovi casi (il totale risulta inferiore in quanto sono stati sottratti casi comunicati nei giorni scorsi e risultati duplicati o in carico ad altra Regione) e 10 morti in più. I positivi under 19 sono 74. Del totale odierno, 2 casi sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni e comunicati solo oggi dalle Asl. 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia si registrano 12 decessi, a cui se ne aggiunge un altro avvenuto a gennaio. I nuovi casi, su 6.273 tamponi molecolari, sono 474, con una percentuale di positività del 7,55%. Sono inoltre 3.285 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 392 casi (11,93%). I ricoveri nelle terapie intensive sono 64 mentre quelli in altri reparti risultano essere 489. 

Le altre Regioni

In Basilicata 118 nuovi contagi e un decesso. Meglio ancora in Valle d'Aosta, dove si contano 20 nuovi positivi e nessuna vittima. Sono 65 i nuovi casi di Coronavirus registrati invece in Sardegna, 2 i decessi. In Liguria sono 8 i decessi di persone positive al Covid e si registrano anche 342 nuovi casi. Anche in Calabria 283 nuovi positivi.