21 gen 2022

Covid Italia: il bollettino del 21 gennaio 2022. Dati su contagi, morti e ricoveri

Sono 179.106 i nuovi casi e 373 i morti. Crollano i ricoveri (-174), leggera crescita delle terapie intensive (+9). Dati dalle Regioni: 32mila contagi in Lombardia (121 decessi), Emilia-Romagna +20.654, Veneto +19.117, Lazio +15.314, Piemonte +14.675, Campania +13.682, Toscana +13.029, Marche +5.853

Roma, 21 gennaio 2022 - Scendono ancora i contagi Covid, che in Italia sono ormai attribuibili per l'80% alla variante Omicron. Il bollettino di oggi del ministero della Salute conferma, dunque, la stabilizzazione della curva che si intravede da qualche giorno. Restano alti, però, i morti: sono 383 in sole 24 ore, di cui quasi un terzo in Lombardia. Va molto meglio sul fronte ospedaliero: dopo diverse settimane di aumenti, crollano i ricoveri ordinari, oltre 170 in meno rispetto a ieri, mentre crescono leggermente le terapie intensive. Oggi è il giorno decisivo per stabilire la nuova mappa dei colori basata proprio sull'occupazione di reparti e rianimazioni: l'ordinanza firmata dal ministro Roberto Speranza ha certificato il passaggio di quattro Regioni  in zona arancione (qui le regole aggiornate) e di Puglia e Sardegna in giallo. 

Approfondisci:

Covid e picco contagi: l'ottimismo degli esperti. Ma dalla Finlandia incognita Omicron 2

Covid, il bollettino del 21 gennaio: la mappa dei contagi
Covid, il bollettino del 21 gennaio: la mappa dei contagi

"Asintomatici liberi". Virologo: stretta va allentata

Sommario

In mattinata è arrivata anche la firma del presidente Mario Draghi al nuovi decreto sulle deroghe al Green pass. Dal primo febbraio il pass verde servirà ovunque, anche nei tabaccai, ad eccezione di uffici giudiziari per presentare denunce, negozi di alimentari, di carburanti, prodotti per animali e per il riscaldamento, farmacie e ottici

La variante Omicron "resiste più a lungo sulle superfici"

Anche in Europa la linea sembra quella di accelerare con i vaccini: ieri in Francia il primo ministro Jean Castex ha annunciato l'entrata in vigore del 'pass vaccinale', l'equivalente al Super Green pass italiano, e in Austria il parlamento ha approvato l'introduzione del vaccino obbligatorio. Obbligo di vaccino che per il momento in Italia riguarda insegnanti, forze di polizia, over 50 e sanitari. A proposito di questi ultimi, come annunciato dalla Federazione nazionale degli Ordini (Fnomceo), sono 1.913 i medici e gli odontoiatri attualmente sospesi dagli Albi dei Medici e degli Odontoiatri italiani per mancato rispetto dell'obbligo. 

Il bollettino Covid di oggi 21 gennaio 2022

Ancora segnali di stabilizzazione per la curva dei contagi in Italia. I nuovi casi di Covid sono 179.106, in leggera diminuzione rispetto ai 188.797 di ieri e ai 186.253 di venerdì scorso. Con 1.117.553 tamponi effettuati, 7mila in più di ieri, il tasso di positività scende al 16% (-1%). I decessi sono 373 (ieri 385), per un totale di 142.963 vittime dall'inizio dell'epidemia. I posti letto occupati nelle terapie intensive sono 9 in più di ieri, con 148 ingressi del giorno, e salgono a 1.707, mentre dopo diverse settimane si registra un calo dei ricoveri ordinari che scendono a 19.485 (-174). La regione con il maggior numero di casi odierni è la Lombardia con 32.677 contagi, seguita da Emilia Romagna, Veneto, Lazio e Piemonte. I casi totali salgono a 9.603.856. Con 171.565 guariti nelle ultime 24 ore, gli attualmente positivi salgono a 2.695.703, di cui 2.674.511 in isolamento domiciliare.

Regioni / Lombardia

Con 202.298 tamponi effettuati è di 32.677 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in calo al 16,1% (ieri 21,99%). Aumentano leggermente i ricoverati in terapia intensiva (+5, 276), mentre diminuiscono nettamente i pazienti nei reparti (-216, 3.503). Sono 121 i decessi, che portano il totale delle vittime a 36.378 da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 9.941 i positivi segnalati a Milano (di cui 3.772 a Milano città), 4.026 a Bergamo, 4.187 a Brescia, 1.712 a Como, 1.252 a Cremona, 791 a Lecco, 693 a Lodi, 1.542 a Mantova, 2.635 a Monza e Brianza, 1.837 a Pavia, 540 a Sondrio e 2.629 a Varese.

Emilia-Romagna

Sono oltre 20mila (+20.654) i nuovi casi di positività riscontrati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna sulla base di poco meno di 80mila tamponi. Si contano ancora 29 morti: fra le vittime più giovani una donna di 59 anni e una di 31 nel Riminese, affetta da gravi patologie pregresse. In calo i ricoveri: in terapia intensiva ci sono 145 pazienti (sette in meno di ieri), mentre negli altri reparti Covid ci sono 2.459 degenti (-2). Per la prima volta da settimane si registra un calo, seppur leggerissimo (277 in meno su un totale di quasi 350mila), dei casi attivi.

Veneto

Contagi Covid in lieve calo oggi in Veneto: sono 19.117 contro i 21.833 di ieri. Nelle ultime 24 ore si registrano anche 26 vittime, dato che porta il totale a 12.888 decessi dall'inizio della pandemia. Lieve diminuzione dei dati ospedalieri: sono 1.765 (-41) ricoveri in area medica e 203 (-1) i pazienti nelle terapie intensive.

Lazio

"Oggi nel Lazio, su 22.501 tamponi molecolari e 78.377 tamponi antigienici per un totale di 100.878 tamponi, si registrano 15.314 casi positivi. Sono 26 i decessi (+11), 1.946 i ricoverati (+31), 207 le terapie intensive (+5) e 5.161 i nuovi guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,1%. I casi a Roma città sono a quota 7.916. Il Lazio ha il valore Rt più basso d'Italia (0.64), è un segnale incoraggiante che potrebbe indicare una inversione di tendenza". Lo ha comunicato in una nota l'Assessore alla Sanità, Alessio D'Amato.

Piemonte

Oggi la Regione Piemonte ha comunicato 25 decessi14.675 nuovi casi, pari al 14,3% di 102.531 tamponi eseguiti, di cui 88.844 antigenici. Dei 14.675 nuovi casi gli asintomatici sono 12.419 (84,6%). Cala leggermente la pressione sugli ospedali: i ricoverati in terapia intensiva sono 142 (-1 rispetto a ieri), mentre i pazienti nei reparti ordinari sono 2.053 (-3 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 170.290. 

Campania

Sono 13.682 i casi positivi accertati in Campania dall'analisi di 90.856 tamponi molecolari e antigenici esaminati. Cala, dal 16,52% al 15,05%, il tasso di positività. Ventuno i decessi segnalati dal bollettino odierno. Negli ospedali salgono leggermente i ricoveri in terapia intensiva, 100 (+1 rispetto a ieri), e in degenza dove i posti letto occupati sono 1.339 (+8 rispetto a ieri).

Toscana

Sono 13.029 i nuovi casi di Covid accertati nelle ultime 24 ore in Toscana a fronte di 21.874 tamponi molecolari e 50.975 tamponi antigenici rapidi. Oggi si registrano 34 decessi: 19 uomini e 15 donne con un'età media di 82,7 anni. Gli attualmente positivi sono 180.388. Tra questi i ricoverati sono 1.465 (11 in più rispetto a ieri), di cui 125 in terapia intensiva (+1). 

Puglia

Sono 8.423 i nuovi positivi accertati in Puglia nelle ultime 24 ore, l'11,68% di 72.066 test processati. È Bari la provincia più colpita con 2.663 positività, seguita dalle province di Lecce, Foggia, Taranto, Bat e Brindisi. Nell'ultimo giorno sono stati registrati anche 12 decessi. Gli attualmente positivi sono 133.218: 712 (+21) ricoverati in area non critica, 67 (+4) in terapia intensiva e 132.439 in isolamento domiciliare. 

Sicilia

Prosegue il trend in calo dei casi Covid in Sicilia. I nuovi contagiati sono 7.418 (-579) a fronte di 46.999 tamponi per un tasso di positività del 15,78%. Scendono i decessi, 26 (-8). I guariti sono 1.970 e gli attualmente positivi 202.439 (+5.442). Aumentano i ricoveri nei reparti ordinari, 1.417 (+14), mentre per il quarto giorno restano stabili a 170 (con 14 ingressi) le terapie intensive. In isolamento domiciliare ci sono 200.852 persone.

Liguria

Sono 6.197 i nuovi positivi al Coronavirus scoperti in Liguria dall'analisi di 5.476 tamponi molecolari e 26.493 tamponi antigenici rapidi. Aumentano gli ospedalizzati, in totale 782 (16 in più), di cui 42 in terapia intensiva (28 non vaccinati). Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 2 decessi: il bilancio delle vittime sale a 4.771 da inizio emergenza.  Gli attuali positivi sono 61.347 in Liguria (801 in più) con 5.394 nuovi guariti. In isolamento domiciliare 35.708 persone (1.137 in più).

Marche

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati individuati 5.853 casi  dall'analisi di 15.406 tamponi nel percorso diagnostico. Il tasso di positività è al 38%. Sono 349 (+7) i pazienti assistiti negli ospedali: nelle terapie intensive ci sono 51 pazienti (+1), in semi-intensiva 76 (+1) e nei reparti ordinari 222 (+5). Nelle ultime 24 ore sono state registrate 6 vittime: il bilancio dall'inizio della crisi pandemica sale a 3.344 morti.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati complessivamente 4.712 nuovi contagi: 1.324 su 11.094 tamponi molecolari con una percentuale di positività dell'11,9 % e 3.388 su 18.158 test rapidi antigenici realizzati (18,6%). Nelle ultime 24 ore si registrano anche 6 vittime, di età compresa tra i 75 e gli 88 anni. Le persone ricoverate in terapia intensiva restano 40, di cui 34 non vaccinate, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti scendono a 426 (-3).

Abruzzo

Sono 3.748 i nuovi casi di Covid accertati nelle ultime 24 ore in Abruzzo, pari al 12,23% di 8.184 tamponi molecolari e 22.458 test antigenici. Dodici i decessi inseriti nell'ultimo bollettino: il bilancio delle vittime sale a 2.738 da inizio pandemia. Dopo giorni in crescita, si registra un brusco calo dei ricoveri, che sono 27 in meno rispetto a ieri. Sono 396 i pazienti (-22 rispetto a ieri) ricoverati in area medica, 35 (-5) quelli in terapia intensiva e 84.536 (+3.535) le persone in isolamento domiciliare.

Alto Adige

In Alto Adige continua a crescere il numero dei ricoveri e delle persone in quarantena. Nelle ultime 24 ore si registrano 2.889 nuovi casi (in base a 1.802 molecolari e 14.450 test antigenici) e un decesso. I ricoveri nei normali reparti sono 107 (+3), mentre i pazienti in terapia intensiva sono 17 (+1). Gli altoatesini in quarantena sono 33.784 (+551).

Trentino

Su quasi 15.000 tamponi sono stati identificati 2.375 contagiati in Trentino dove, fortunatamente c'è stata una tregua sul fronte decessi. I ricoveri ospedalieri però sono sempre significativi: 16 nuovi ingressi ieri, parzialmente compensati da 14 dimissioni. Il totale dei pazienti Covid attualmente ricoverati è pari a 167, di cui 23 in terapia intensiva. 

Calabria

Sono 2.212 i nuovi casi accertati in Calabria da 13.085 tamponi eseguiti. Rispetto a ieri scende, dal 18,29% al 16,90%, il rapporto tra test processati e test positivi. Nelle ultime 24 ore si registrano anche 9 decessi (1.775 a inizio pandemia). I pazienti ricoverati negli ospedali della regione sono 474 di cui 440 in area medica (+5 rispetto a ieri) e 34 in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono invece 41.116 (+1.089).

Umbria

Scendono ancora leggermente i ricoverati Covid in Umbria ora 208, cinque in meno di ieri, mentre salgono a 12 (+1) i posti occupati in terapia intensiva. Nell'ultimo giorno sono stati registrati 2.211 nuovi casi di Covid, il 13,68% di 3.874 tamponi molecolari e 12.279 test antigenici, e 7 decessi. Con 2.554 guariti, gli attualmente positivi scendono a 25.599 (-350).

Le altre regioni

Contagi in crescita (+1.610) e picco di decessi (8) nelle ultime 24 ore in Sardegna. Un decesso e 482 casi in Molise. In Basilicata si registrano quasi 1.400 nuovi positivi (+1.386) e una vittima. Sono 444 i contagi rilevati in Valle D'Aosta

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?