22 apr 2022

Covid Italia: 73.212 contagi e oltre 200 morti. Il bollettino del 22 aprile

Calano ricoveri e terapie intensive. Lombardia +9.195 casi, Campania +8.845, Lazio +.7341, Veneto +6.900

Roma, 22 aprile 2022 - Sono 73.212 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Italia secondo il bollettino diffuso da ministero della Salute e Protezione civile. La curva dei contagi è sostanzialmente stabile: ieri sono stati individuati 75.020 casi (qui tutti i dati del 21 aprile). Sono stabili il numero dei tamponi effettuati (437.193 contro i 446.180 di ieri) e il tasso di positività (16,7% contro il 16,8% di ieri). In calo, invece, i ricoveri (-155) e le terapie intensive (-4). Il dato dei decessi giornalieri rimane alto, con 202 nuove vittime. 

Il bollettino del 22 aprile
Il bollettino del 22 aprile

Sommario

Long Covid da record: malato per 505 giorni prima di morire

Intanto è arrivato il monitoraggio settimanale della Cabina di regia, diffuso dall'Istituto Superiore di Sanità (Iss). Nel periodo di riferimento (15-21 aprile) si osserva un calo dell'incidenza a livello nazionale: si attesta a 675 casi ogni 100mila abitanti contro i 717 della settimana precedente. Fra le regioni solo l'Abruzzo ha un'incidenza superiore a 1000 casi per 100mila abitanti (1040,5), a seguire la Basilicata (841,3) e l'Umbria (838,4). Una regione/provincia autonomia è classificata a rischio alto per Covid, 6 sono a rischio moderato, le restanti sono classificate a rischio basso in base alle allerte di resilienza.

In calo, inoltre, l'indice di trasmissibilità durante l'ultimo periodo di rilevazione (23 marzo-5 aprile): l'indice Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato poco sotto la soglia epidemica, pari a 0,96. L'Rt ospedaliero (basato sui casi con ricovero), invece, rimane sostanzialmente stabile e si attesta a quota 0,91 il 12 aprile. 

Dubbi sulle mascherine al chiuso. Speranza cauto: serve confronto. Dove resterà l'obbligo da maggio

Per quanto riguarda la situazione negli ospedali il monitoraggio segnala una lieve salita dei ricoveri e terapie intensive stabili. Il tasso di occupazione nazionale nelle aree mediche sale al 15,8% (21 aprile) contro il 15,6% del 14 aprile. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è stabile al 4,2%. Sono 13 le regioni che superano la soglia di allerta del 15% per i ricoveri nei reparti ordinari, in testa è l'Umbria con il 37,5%. Nessuna regione supera la soglia di allerta del 10% per le rianimazioni.

Infine, rimane invariata la percentuale dei casi Covid rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti di positivi: 12%, stesso dato del periodo precedente. Anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi è stabile al 41%, come quella dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (47%). 

Green pass, mascherine e vaccino: le regole dall'1 maggio a fine anno. Cosa cambia

Il bollettino del 22 aprile

Sono 73.212 i nuovi contagiati da Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore, in lieve calo rispetto a ieri (75.020), mentre sono in aumento i decessi, 202 (ieri erano 166). E a fronte di 437.193 tamponi effettuati (ieri 446.180), il tasso di positività rimane pressoché stabile 16,7% (-0,1%). In calo i dati relativi alle terapie intensive (-4) e ai ricoveri ordinari (-155). I dimessi/guariti sono 73.233 (ieri 59.916), per un totale di 14.622.593, mentre gli attualmente positivi crescono di 309 unità (ieri +15.913) salendo a 1.223.122; di questi, 1.212.635 sono in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia sono 16.008.181 le persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2, mentre il numero totale delle vittime è pari a 162.466.

Lombardia

A fronte di 65.635 tamponi effettuati, sono 9.195 i nuovi positivi (14%) in Lombardia. Si registrano 36 nuovi decessi. In lieve calo i pazienti in rianimazione (-2), mentre crescono i ricoveri nei reparti ordinari (+7). 

Campania

In Campania si sono registrati 8.745 positivi al Coronavirus nelle ultime 24 ore (7.964 al test antigenico e 881 al tampone molecolare), dati che tengono conto dell'aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento del ministero della Salute. Sono 10 i decessi, 3 dei quali avvenuti in precedenza ma registrati ieri. I tamponi processati sono 38.552 di cui 30.335 test antigenici e 8.217 molecolari. Sono 581 i posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 39 occupati, mentre sono 3.160 quelli di degenza (tra posti letto Covid e offerta privata) di cui 737 occupati.

Lazio

Oggi nel Lazio su 9.025 tamponi molecolari e 35.849 tamponi antigenici, per un totale di 44.874 tamponi, si registrano 7.341 nuovi casi positivi (-861 rispetto a ieri). I casi a Roma città sono a quota 3.864. Sono 20 i decessi (+3, il dato comprende alcuni recuperi). In calo il dato dei ricoverati: sono 1.145, 30 in meno rispetto al giorno precedente. 71 le terapie intensive (+2) e 6.921 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi scende al 16,3%.

Veneto

Dati ancora in discesa sul fronte dei contagi da Covid in Veneto. Sono 6.900 quelli individuati nelle ultime 24 ore, circa 500 in meno rispetto a ieri. Padova, con 1436 positivi, è la provincia dove si registra il maggior numero di casi. Scende il numero dei ricoverati in ospedale nei normali reparti, 891 (-10) e anche quello dei ricoverati in terapia intensiva, 34 (-2). Undici i decessi, per un totale da inizio pandemia di 14.380.

Puglia

Il 20,08% dei 28.893 test processati in Puglia per accertare l'infezione da coronavirus ha dato esito positivo. Si tratta di 5.803 nuovi casi di contagio la gran parte dei quali rilevata in provincia di Bari in cui si contano 2.025 malati covid in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 103.579 di cui 581 ricoverati in area non critica (-8) e 35 in terapia intensiva (-2). Sono 9 le vittime che fanno salire a 8.210 il totale dei decessi da inizio pandemia.

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna 5.486 positivi in più rispetto a ieri, su un totale di 23.599 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 12.112 molecolari e 11.487 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 23,2%. In aumento ricoveri (+10) e terapie intensive (+4). Sono 18 le vittime, per un totale di 16.525 decessi da inizio pandemia. 

Sicilia

La Sicilia registra 5.076 nuovi casi di contagio (ieri 5.079) su 29.298 tamponi (17,32%) e 30 decessi. Sono in calo i ricoveri (-43) mentre la situazione è stabile nelle rianimazioni. 

Toscana

Sono 1.071.195 i casi di positività al Coronavirus in Toscana, 4.464 in più rispetto a ieri. Oggi sono stati eseguiti 4.243 tamponi molecolari e 21.064 tamponi antigenici rapidi, di questi il 17,6% è risultato positivo. I ricoverati sono 709 (-35 rispetto a ieri), di cui 19 in terapia intensiva (-6). Oggi si registrano 25 nuovi decessi.

Piemonte

In Piemonte i nuovi positivi sono 4.007 con una percentuale positivi/tamponi al 11,3% su 35.521 test eseguiti. Salgono sia i ricoveri che le terapie intensive: i ricoveri ordinari sono 810 in totale (+4), quelli in rianimazione 24 (+2). I decessi nelle ultime 24 ore sono 6

Abruzzo

In Abruzzo sono 2.633 i nuovi casi positivi registrati oggi, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza - al netto dei riallineamenti - a 357.745. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi. Gli attualmente positivi sono 50.599 (+795 rispetto a ieri). 322 pazienti (-4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 10 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 50.267 (+800 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 2.856 tamponi molecolari e 11.072 test antigenici. Nonostante il numero dei tamponi effettuati sia sostanzialmente invariato, il tasso di positività sale dal 16,93% al 18,9%. 

Calabria

Sono 2.479 i nuovi contagi registrati in Calabria su 9.799 tamponi effettuati. Si segnalano 11 morti nelle ultime 24 ore, per un totale di 2.460 decessi da inizio pandemia. Il bollettino, inoltre, registra +977 attualmente positivi, -10 ricoveri (per un totale di 282) e, infine, terapie intensive stabili (per un totale di 17).

Sardegna

In Sardegna si segnalano 2.182 nuovi casi di positività e altri 10 morti. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10.303 tamponi. E' stabile il numero (17) dei pazienti in rianimazione, mentre quelli in area medica sono 309, sedici in meno rispetto a ieri. Sono 29.645 le persone in isolamento domiciliare, 115 in più. 

Marche

Risale ancora il tasso di incidenza cumulativo nelle Marche che arriva a 798,19 su 100mila abitanti (ieri 782,73), a fronte di 2.154 nuovi casi in 24 ore. In salita anche la percentuale dei positivi, 46,3% dei 4.648 tamponi diagnostici su 5.464 tamponi complessivi. Si registrano 2 decessi

Liguria

Risale il tasso di positività in Liguria che si attesta oggi al 17,65%. I nuovi casi infatti sono 1.816 a fronte di 10.285 tra test antigenici e tamponi molecolari. Gli attualmente positivi sono 18.175, 414 in più di ieri. Calano i ricoverati che a oggi sono 307, 13 in meno rispetto a ieri. In terapia intensiva ci sono 14 pazienti (-1). I decessi, da inizio pandemia, sono 5.224. Gli ultimi 4 segnalati oggi si riferiscono al gennaio 2022 e a ieri. 

Umbria

Ancora un calo di ricoverati Covid in Umbria, ora 236 (-17), con 4 posti occupati nelle rianimazioni (-1). Non vengono segnalati nuovi morti. Nell'ultimo giorno sono emersi 1.324 nuovi positivi, con gli attualmente positivi ancora in leggera salita e adesso a quota 12.547 (+246). Sono stati analizzati 7.179 tra tamponi molecolari e test antigenici, con un tasso di positività del 18,4% (era 16,9 il giorno precedente).

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 1.197 nuovi contagi su 5.162 tamponi molecolari e 6.715 tamponi antigenici. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 8 (+2), mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti risultano essere 160 (+1). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 2 persone, così il numero complessivo dei decessi ammonta a 4.975. 

Le altre regioni

Sono 867 i positivi emersi in Basilicata dopo l'esame di 3.013 tamponi. Sono stati registrati anche un decesso e altre 539 guarigioni. Negli ospedali lucani sono ricoverate 92 persone (-4), delle quali tre (dato stabile) in terapia intensiva. In Trentino non si registrano deceduti, mentre i nuovi casi sono 481. I pazienti ricoverati sono 68, di cui 3 in rianimazione. Il Molise registra 458 nuovi casi giornalieri. In Alto Adige sono 420 i nuovi casi di Covid-19 rilevati su 3.211 tamponi processati. Una persona è deceduta per un totale di 1.459 vittime da inizio pandemia. Rispetto alla giornata di ieri i pazienti covid ricoverati nei reparti ordinari sono due in meno, per un totale di 38, ai quali va sommato un ricovero in terapia intensiva. In Valle d'Aosta sono stati individuati 100 nuovi positivi, il totale diventa quindi di 34.415 da inizio pandemia. I positivi attuali sono 1.413, tra questi nessuno in terapia intensiva e 22 ricoverati. Non si è registrato nessun decesso, il bilancio delle vittime rimane a quota 529. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?