Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 giu 2022

Covid Italia 20 giugno: 16.571 contagi, salgono ancora i ricoveri. "E' nuova ondata"

I decessi sono 59. Il tasso di positività supera il 20%. Il virologo Pregliasco: "Omicron 5 è quattro volte tanto un'influenza forte"

20 giu 2022

Roma, 20 giugno 2022 - Sono 16.571 i nuovi casi di contagio e 59 i decessi in Italia nelle ultime 24 ore, secondo il bollettino diffuso dal ministero della Salute. Il dato delle nuove infezioni è fortemente influenzato dal consueto calo del numero dei tamponi nel weekend. Il tasso di positività, infatti, vola al 20,9%. Sul fronte ospedaliero si registra un aumento notevole dei ricoveri (+187) e crescono anche le terapie intensive (+10). Il numero totale dei pazienti ricoverati dal minimo dell'11 giugno (4.076) è salito a 4.585.

Il bolletino di ieri, 19 giugno

Il bollettino del 21 giugno

Il bollettino del 20 giugno
Il bollettino del 20 giugno

La scorsa settimana si è registrato un rialzo significativo dei contagi, mentre sono diminuiti i decessi: è quanto emerge dall'analisi dei bollettini quotidiani del ministero della Salute tra il 13 e il 19 giugno. L'impennata conferma l'ormai forte circolazione della variante Omicron 5 anche in Italia, più contagiosa ma non più grave delle sue 'sorelle' precedenti. Sono stati in totale 219.234 i nuovi casi negli ultimi 7 giorni: +51,89% rispetto ai 144.333 della settimana 6-12 giugno, che a sua volta aveva segnato un +26,14% sui 114.426 casi del 30 maggio-5 giugno. Pesano sempre di più le reinfezioni: nel periodo in esame si è registrata una percentuale pari al 7,4% sul totale dei casi segnalati, in aumento rispetto al periodo precedente, quando erano il 6,3%. Le persone più a rischio di contrarre nuovamente il virus sono i non vaccinati, le donne, il personale sanitario e chi è vaccinato da più di 120 giorni. Sono in calo, invece, i decessi: la passata settimana i morti totali sono stati 330, -27,15% sui 453 del 6-12 giugno e meno della metà di un mese fa (708 vittime nel periodo 16-22 maggio).

Pregliasco: è nuova ondata, picco a fine luglio

Il Covid? "Bisognerà preoccuparsene ancora per un po', purtroppo bisogna farlo perché la sua elevatissima contagiosità, ben superiore a morbillo e varicella. Omicron5 rialza e rialzerà i casi, continueremo ad averne di gravi, seppur in modo proporzionale". Così a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, il virologo dell'Università Statale di Milano Fabrizio Pregliasco. Per non esser contagiati "da Omicron 5 non basta aver avuto il Covid e l'avere fatto tre dosi", ha aggiunto Pregliasco a Radio1. Eppure c'è chi sostiene che ormai sia solo un'influenza. "Diciamo che Omicron 5 è quattro volte tanto un'influenza forte". Siamo nel mezzo di una nuova ondata pandemica? "Siamo a metà strada, il picco ci sarà verso fine luglio". Capitolo mascherine: lei suggerisce di tenerle anche al mare? "Va indossata nei momenti di affollamento prima di andare sulla battigia, ad esempio all'ingresso degli stabilimenti", ha spiegato il virologo.

Il bollettino del 20 giugno

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia. Sono 16.571 i nuovi casi Covid nelle ultime 24 ore, contro i 30.526 di ieri ma soprattutto i 10.371 di lunedì scorso. I tamponi processati sono 79.375 (ieri 160.211) con il tasso di positività che vola dal 19,1% al 20,9%, mai così alto dallo scorso inverno. I decessi sono 59 (ieri 18). Il numero delle vittime totali da inizio pandemia sale così a 167.780. Le terapie intensive sono 10 in più (ieri +6) con 23 ingressi giornalieri, e diventano in tutto 209, mentre nei reparti ordinari si contano 187 pazienti in più (ieri +67), per un totale di 4.585. 

La regione con il maggior numero di casi odierni è il Lazio con 2.634 contagi, seguito da Lombardia (+1.920), Emilia-Romagna (+1.725), Sicilia (+1.551) e Campania (+1.499). I casi totali dall'inizio della pandemia arrivano a 17.896.065. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 35.545 (ieri 1.904) per un totale che sale a 17.153.636. Gli attualmente positivi sono 18.699 in meno (ieri +32.333) per un totale che scende a 574.649. Di questi, 574.649 sono in isolamento domiciliare.

Lazio

Oggi nel Lazio su 3.196 tamponi molecolari e 7.017 tamponi antigenici per un totale di 10.213 tamponi, si registrano 2.634 nuovi casi positivi (1.810 a Roma città) e 6 decessi (+5). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 25,8%. I pazienti ricoverati sono 501 (+8), 44 in terapia intensiva (+1). Coronavirus Lazio, i dati del 20 giugno

Lombardia

Si registrano 1.920 nuove infezioni oggi in Lombardia. I tamponi effettuati sono stati 10.553, per un indice di positività del 18,1%. Negli ospedali lombardi i ricoverati sono 589 (+33), 16 in rianimazione (invariati rispetto a ieri). I morti sono stati 12, per un totale di 40.727 dall'inizio della pandemia. I dati della Lombardia provincia per provincia

Emilia-Romagna

Sono 1.725 i nuovi casi di positività al Coronavirus riscontrati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna dove sono stati fatti poco meno di 7mila tamponi, un numero più basso del solito come solitamente avviene nei fine settimana. I numeri non comprendono i dati delle province di Parma e Piacenza dove non sono stati acquisiti per un problema tecnico. I ricoveri nelle terapie intensive sono 30, come ieri, mentre negli altri reparti Covid si registra una risalita, con 720 ricoverati, 30 in più di ieri. Il 97,1% degli oltre 26mila casi attivi è in isolamento domiciliare. Si contano ancora otto morti. Covid-19 in Emilia-Romagna

Sicilia

Altri 1.551 casi di Coronavirus in Sicilia, a fronte di 8.844 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore registrati 6 decessi, che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 11.121. Il numero degli attualmente positivi è di 52.562, mentre le persone ricoverate con sintomi sono 599 (+31), di cui 26 (+4) in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 51.937 pazienti. La Regione Sicilia comunica che sul numero complessivo dei casi confermati comunicati in data odierna, 453 sono relativi a giorni precedenti (di cui 335 del 18 giugno, 102 del 17 giugno), e che i decessi riportati in data odierna sono da riferirsi ai seguenti giorni: 3 il 19 giugno e 3 il 18 giugno. 

Campania

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 1.499 positivi al Coronavirus (1.433 al test antigenico e 56 al tampone molecolare), dati che tengono conto dell'aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento del ministero della Salute. Sono 6 i decessi, di cui 3 avvenuti in precedenza ma registrati ieri. I tamponi processati ieri sono stati 6.101 di cui 4.935 test antigenici e 1.166 molecolari. Il report posti letto su base regionale riporta 575 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 15 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 305 occupati. Tutti i dati della Campania

Puglia

Sono 1.433 i casi di contagio accertati in Puglia nelle ultime ore. Si tratta del 24,38% dei 5.876 test processati. La gran parte delle nuove positività è stata rilevata in provincia di Bari in cui si contano 435 malati covid in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 25.095 di cui 218 ricoverati in area non critica (-3) e 7 in terapia intensiva (-1). È una la vittima del virus che fa salire a 8.581 il totale dei decessi da inizio pandemia a oggi.

Veneto

Prosegue il nuovo (lento) aumento di positivi al Covid in Veneto. Complice il calo dei test eseguiti nel fine settimana: i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore sono appena 1.174, ma il totale dei soggetti attualmente positivi torna a superare la soglia dei 40mila. Ad oggi sono infatti 40.176. Aumentano anche i ricoverati, che oggi sono 476 in area medica (+13) e 28 in terapia intensiva (+1). Tre i decessi registrati. Il bollettino completo del Veneto

 


 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?