Il bollettino del 23 aprile 2021
Il bollettino del 23 aprile 2021

Roma, 23 aprile 2021 - Da Regioni, Ministero della Salute e Protezione civile i dati aggiornati sul Coronavirus in Italia. Il bollettino evidenzia un numero di contagi Covid che viaggia ancora intorno alle 15mila unità e un numero di decessi ancora superiore a 300. "Siamo in una situazione che va migliorando ma siamo ancora nell'epidemia", ha detto Gianni Rezza, direttore della prevenzione del ministero, commentando i dati giornalieri nella consueta conferenza stampa della cabina di regia. Il numero delle rianimazioni scende comunque, per la prima volta da oltre un mese, sotto 3.000. Oggi fra l'altro è il giorno del cambio di colore delle regioni: buona parte dell'Italia tornerà in zona gialla (qui le regolea breve. L'indice Rt nazionale di contagio scende a 0.81. Emerge, secondo quanto si apprende, dall'ultimo monitoraggio settimanale del Ministero della Salute-Iss sull'andamento dell'epidemia per il periodo 12-18 aprile, che le terapie intensive sono sopra la soglia in 12 Regioni. Meno stress sui reparti degli ospedali. In vigore da oggi il decreto anti-Covid che prevede riaperture dal 26 aprile.

Spostamenti tra regioni gialle, arancioni e rosse dal 26 aprile: regole

Resta la tensione sul fronte politico. Il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, dopo l'attacco di ieri alle scelte del governo, a 'Buongiorno', su Sky TG24, spiega di attendere una risposta dal premier alla richiesta di un incontro e sottolinea: "Ci terrei a fargli presente la posizione collaborativa delle Regioni, e che quando diciamo che qualcosa non va, lo facciamo per migliorare". 

Centri commerciali: dal decreto sparisce la riapertura nel weekend. Monta la protesta

Guardano all'estero, si complica la situazione in Giappone, che ha dichiarato un nuovo stato d'emergenza a tre mesi dalle olimpiadi. Record mondiale di nuovi casi covid in India: 332.730 nelle 24 ore, per un totale di 16 milioni. Impennata di morti, 2.263 in un solo giorno, 186.920 dall'inizio della pandemia.

"Contagi all'aperto? Uno su mille". Bassetti: coprifuoco, ripicca politica

Il bollettino Covid

Oggi 14.761 nuovi casi e 342 morti. Sono 315.700 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri i test erano stati 364.804. Il tasso di positività è del 4,7%, in aumento rispetto al 4,4% di ieri. Diminuisce anche la pressione sulle strutture ospedaliere: i ricoverati con sintomi sono 21.440, con un decremento di 654 unità rispetto a ieri, i pazienti in terapia intensiva 2.979, meno 42 rispetto a ieri (153 gli ingressi del giorno contro i 174 di ieri).

Covid: il bollettino con i contagi in Italia del 24 aprile

Tabella Pdf

Le Regioni / Lombardia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 2.304 casi di Covid-19, di cui 97 'debolmente positivi', e 57 morti. In totale dall'inizio dell'epidemia i decessi sono 32.569. I tamponi effettuati sono stati 46.840 (di cui 30.166 molecolari e 16.674 antigenici), con un indice di positività al 4,9%. I guariti/dimessi sono 3.545 (totale complessivo: 702.119, di cui 4.221 dimessi e 697.898 guariti). I pazienti covid in terapia intensiva calano a 644 (-9), mentre i ricoverati a 4.185 (-167). Ieri, a fronte di 52.170 tamponi effettuati, si erano registrati 2.509 contagi e 54 morti, con un indice di positività del 4,8%. Sono 645 le persone risultate positive al coronavirus nelle ultime 24 ore in provincia di Milano, di cui 242 a Milano città. Secondo i dati della Regione Lombardia, i nuovi positivi a Bergamo sono 236, a Brescia 295, a Como 158, a Cremona 70, a Lecco 57, a Lodi 40, a Mantova 115, a Monza e Brianza 222, a Pavia 111, a Sondrio 35 e a Varese 267.

Campania

La Campania torna a sfiorare i duemila casi. Nelle ultime 24 ore sono 1.970 (687 sintomatici) i contagi su 19.653 tamponi molecolari esaminati. Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione, l'indice di positività aumenta se pure in maniera lieve: se infatti ieri era pari al 9,52%, oggi sale al 10,02%. Ad aumentare è anche il numero dei decessi che arriva a 49 (ieri 26) - 27 deceduti nelle ultime 48 ore e 22 in precedenza ma registrati ieri - mentre i guariti sono 1913. In crescita i ricoveri in terapia intensiva, oggi sono 146 i posti letto occupati mentre ieri erano 143. Calano, invece, i posti letto occupati in degenza: oggi 1513 e ieri 1541.

Puglia

Oggi in Puglia registrati 13.345 test e 1.692 casi positivi: 658 in provincia di Bari, 155 in provincia di Brindisi, 154 nella provincia BAT, 266 in provincia di Foggia, 176 in provincia di Lecce, 277 in provincia di Taranto, un caso di residente fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati, inoltre, registrati 64 decessi: 25 in provincia di Bari, 5 in provincia di Brindisi, 4 in provincia BAT, 2 in provincia di Foggia, 15 in provincia di Lecce, 13 in provincia di Taranto.

Lazio

Nel Lazio in nuovi casi positivi al Covid nelle ultime 24 ore sono 1.221 (ieri erano 1.311). I decessi sono 23, meno 8 rispetto al dato di ieri, mentre i ricoveri nelle terapie intensive sono 332, meno 6 rispetto alla giornata di ieri. In calo anche i ricoveri ordinari, -74 nelle ultime 24 ore, mentre i guariti sono 2.259.

Emilia-Romagna

Sono 1.104 i nuovi casi in Emilia-Romagna sulla base di 28.254 tamponi refertati, fra molecolari e antigenici. Prosegue il calo dei ricoveri e si contano 13 morti. Dei nuovi positivi, 454 sono asintomatici, individuati sulla base delle attività di screening e contact tracing. Continuano a calare i casi attivi, che sono 54.549, il 95,9% dei quali in isolamento domiciliare. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono sei in meno di ieri (276), mentre quelli negli altri reparti Covid scendono sotto quota duemila e sono 1.948 (-81). Le tredici nuove vittime, che portano il totale dall'inizio della pandemia a 12.731, sono sette in provincia di Bologna, quattro nel Modenese, uno a Piacenza e uno a Parma. La provincia con il numero più alto di nuovi contagi è Bologna con 232, seguita da Modena (187) e Reggio Emilia (167).

Piemonte

Sono 19 i decessi in Piemonte. Sono 1.099 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 70 dopo test antigenico), pari al 4,3% di 25.540 tamponi eseguiti, di cui 15.520 antigenici. Calano i ricoverati in terapia intensiva sono 275 (- 5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.447( -121 rispetto a ieri). 

Veneto

Sono 1.035 i nuovi contagi Covid e 20 i decessi registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. La discesa dei ricoveri è costante: in ospedale si trovano 1.615 malati Covid (-39), dei quali 1.338 (-37) nei normali reparti medici, 227 (-2) nelle terapie intensive. I soggetti attualmente in isolamento sono 23.307 (-448). Ieri sono stati processati 38.282 tamponi, per una percentuale di positivi del 2,7%.

Toscana

Anche la Toscana sopra quota mille: sono 1.003 in più rispetto a ieri (983 confermati con tampone molecolare e 20 da test rapido antigenico). Oggi sono stati eseguiti 13.880 tamponi molecolari e 12.169 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,9% è risultato positivo. Sono invece 9.301 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 10,8% è risultato positivo. I ricoverati sono 1.757 (24 in meno rispetto a ieri), di cui 256 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 17 nuovi decessi: 8 uomini e 9 donne con un'eta' media di 79,5 anni.

Sicilia

Il Covid rallenta in Sicilia: i nuovi casi di contagio sono stati 930 a fronte di 26.886 tamponi antigenici e molecolari. Sull'Isola, però, si registrano anche 24 decessi, mentre il numero dei guariti tra ieri e oggi arriva a 1.250. Il totale degli attuali contagiati scende a 25.284, 344 in meno rispetto a ieri. La provincia in cui si registra l'incremento maggiore di positivi è Catania, con 264 casi, seguita dai 234 del Palermitano. Scende ancora, seppur lentamente, la pressione sugli ospedali dell'Isola: i ricoverati in regime ordinario sono passati dai 1.244 di ieri ai 1.232 di oggi, mentre quelli in terapia intensiva o sub-intensiva sono scesi da 178 a 177.

Calabria

Dati alti in Calabria. Sono 610 le persone risultate positive in 24 ore su 4.489 tamponi eseguiti. I decessi sono 8. I ricoveri sono 504 (-7 rispetto a ieri), dei quali 43 in terapia intensiva. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 395, Catanzaro 52, Crotone 36, Vibo Valentia 11, Reggio Calabria 116. Gli attualmente positivi sono 14.573.

Liguria

Sono 370 i nuovi positivi in Liguria su un totale di 4.777 tamponi molecolari e 2.744 tamponi antigenici rapidi processati. Cala il numero degli ospedalizzati, in totale 613 (20 meno di ieri) con 70 pazienti in terapia intensiva. Nelle ultime ventiquattro ore sono stati registrati 6 decessi. E' Genova la provincia col maggior numero di nuovi contagiati (183) seguita da Imperia (67), Savona (62) e La Spezia (55). Cala il numero dei casi attualmente positivi, 6.276 in Liguria (57 in meno), con 303 nuovi guariti.

Marche

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati individuati 326 nuovi casi, il 14,4% rispetto ai 2.266 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il rapporto positivi-test effettuati è cresciuto in un giorno: ieri era stato del 13,4%, con 272 nuovi casi su 2.028 tamponi. I nuovi casi sono stati individuati 75 in provincia di Macerata, 88 in provincia di Ancona, 79 in quella di Pesaro-Urbino, 26 nel Fermano, 42 nel Piceno e 16 fuori regione. Questi contagi comprendono 57 soggetti sintomatici.

Sardegna

Migliorano i dati dei contagi in Sardegna, che comunque da lunedì resterà per la terza settimana consecutiva in zona rossa. I nuovi casi sono 267, che portano a 52.911 il numero complessivo dall'inizio dell'emergenza. Altre sei i morti, per un totale di 1.343 da marzo 2020. Sono 368 (-7) i ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 52 (-1) i pazienti in terapia intensiva.

Basilicata

Sono 189 in Basilicata i nuovi positivi al Covid su 1.627 tamponi. Nella stessa giornata si registrano due decessi e 66 guarigioni. Le positività riguardano principalmente i comuni di Matera (22), Potenza e Avigliano (19), Policoro (17), Abriola (10), Tolve e Balvano (8), Castelmezzano e Filiano (7), Bella (6).

Le altre Regioni

In Abruzzo 158 casi e 5 morti. In Umbria 134 contagi e 2 morti. In Friuli Venezia Giulia 124 infezioni e 10 decessi. In Trentino 96 nuovi positivi. In Alto Adige 91 nuovi casi (53 da molecolare e 38 da antigenico) e nessun decesso. In Valle d'Aosta 45 nuove infezioni e una vittima.

Leggi anche:

Viaggi all'estero e Covid: le regole aggiornate