Snowboard (LaPresse)
Snowboard (LaPresse)

Courmayeur, 10 gennaio 2019 - Ennesima tragedia in montagna. A Courmayeur, un giovane snowboarder è morto dopo essere caduto in un fuoripista Plan de la Gabba, nel comprensorio del Monte Bianco. Si tratta di Julian Impagliazzo, di 24 anni, nato a Cesena e residente a Scandicci (Firenze). 

Julian sarebbe precipitato da una roccia, mentre procedeva a piedi: un volo di oltre 100 metri. A dare l'allarme è stato l'amico. "È sceso giù, si è tolto la tavola e poi non l'ho più visto". Lui si è salvato, fermandosi contro degli alberi. Testimoni vengono ascoltati in queste ore dalle fiamme gialle. Secondo quanto riferito dal Soccorso alpino, intervenuto sul posto, la zona dell'incidente, nel 'Canale del Bambino', a quota 1800 metri, è segnalata come pericolosa e l'itinerario è vietato da un'ordinanza comunale. 

L'INCIDENTE - Julian e l'amico finiscono in un punto in cui sciare è impossibile. La neve è poca, il ghiaccio è tanto. Cadono, si rialzano e cadono ancora. Allora si tolgono la tavola e provano a risalire il pendio con gli scarponi, troppo morbidi però per tentare l'impresa. E' in quel momento che Julian cambia strategia, e si dirige verso valle. Scompare così dalla visuale dell'amico. 

CHI E' LA VITTIMA  -  Julian Impagliazzo era studente all'università. Dalla Romagna si era trasferito con la madre a Scandicci, nella periferia di Firenze. I due vivevano con il compagno di lei e e sua figlia. Un "bravissimo ragazzo" lo definisce chi lo conosceva, con una grandissima passione per quella montagna che oggi lo ha tradito. 

ENNESIMO DRAMMA - Dieci giorni fa l'incidente sulle piste di Sauze d’Oulx, dove è morta Camilla, 9 anni, che con gli sci è andata a schiantarsi contro una barriera frangivento. Qualche giorno dopo il dramma di Emily, 8 anni, al Corno del Renon. La bambina è caduta con la madre in slittino su una pista nera.