Un giro d’affari da 4,7 miliardi di euro.

La prostituzione in Italia, secondo gli ultimi dati Istat (che risalgono al 2018) muove cifre simili a quello del calcio italiano.

Questo significa che nel 2018 ogni famiglia ha speso in media 180 euro per consumi legati al settore della prostituzione, un comparto il cui giro d’affari è cresciuto del 6,8% rispetto alle stime del 2011.

Si stima che siano fra le 75mila e le 120mila le prostitute in Italia,

e il 65 per cento

di queste esercita

per strada. Il 37 per cento di loro è minorenne.

Del totale delle prostitute che operano in Italia,

il 55 per cento è costituito da ragazze straniere, provenienti principalmente dai paesi dell’Europa dell’est (Romania, Albania, Bulgaria, Ucraina) e dall’Africa (Nigeria in testa).

I clienti – secondo i dati dell’Associazione Giovanni XXIII – si stimano in 9 milioni.

Anche se secondo altre associazioni il numero

non supererebbe i 2,5 milioni.