I dati Covid del 31 marzo 2021
I dati Covid del 31 marzo 2021

Roma, 31 marzo 2021 - Tra la voglia di riaperture e la spada di Damocle delle restrizioni si inserisce come ogni giorno il bollettino sul Coronavirus in Italia. I dati di oggi del ministero della Salute evidenziano una risalita a quota 24mila casi. La curva dei contagi Covid ieri ha fatto segnare una prevedibile risalita dopo il fisiologico calo del lunedì e oggi la crescita è stata confermata. Forte balzo in particolare in Veneto, Toscana e Marche. Notizie più confortanti arrivano sul fronte delle ospedalizzazioni.

Il bollettino dell'1 aprile

Colori regioni: chi può cambiare dopo Pasqua e quando. Sicilia verso la zona rossa

Riaperture dopo Pasqua: ecco quando e come

Sommario

Le news

Sul tavolo del Cdm, che segue la cabina di regia politica, il nuovo decreto Covid con la proroga delle restrizioni dopo Pasqua. Nella maggioranza è acceso il confronto sulle riaperture. Non tornerà la zona gialla, ma il decreto conterrà una formula che renderà possibile allentare le misure in relazione al migliormento dei contagi e all'andamento delle vaccinazioni. Pressoché sicura la ripartenza delle scuole, anche in zona rossa. Ma in Lazio, dove il disco verde è già arrivato, è caos con i presidi che denunciano l'assenteismo di prof e bidelli

Capitolo vaccini. Arrivato oggi il nuovo pronunciamento su AstraZeneca (che ora si chiama Vaxzevria), a seguito dei nuovi dati su ipotetici effetti collaterali emersi in Germania. Ema ribadisce che per il siero di AstraZeneca "i benefici sono maggiori dei rischi" e che non ci sono "evidenze per restrizioni all'uso". I laender tedeschi hanno momentaneamente sospeso la somministrazione di Vaxzevria agli under 60, salvo che non ci sia una valutazione medica favorevole.

In Italia, mentre il commissario Figliuolo sollecita la Lombardia ("Il buon esito della campagna nazionale dipende da qui"), buone notizie giungono sul fronte delle dosi: circa 500mila del vaccino Moderna arrivano tra stasera e domani nell'hub militare di Pratica di Mare, da dove saranno poi distribuite nelle varie regioni.

Nel frattempo, uno studio condotto dai Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (Cdc) mostra come la vaccinazione di tipo mRna (i sieri Pfizer e Moderna, per intenderci) sia in grado di spezzare la catena del virus. In altre parole: i vaccinati non sono contagiosi, dopo la seconda dose il rischio di contrarre l'infezione (e quindi di trasmetterla) risulta ridotto del 90%. 

Covid oggi: il bilancio del 31 marzo

Oggi 23.904 contagi e 467 morti. Sono 3.710 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 6 meno di ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite - secondo giorno consecutivo di calo -, mentre gli ingressi giornalieri in rianimazione sono 283 (269 ieri). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 29.180 persone, in calo di 51unità rispetto a ieri. Sono 351.221 i tamponi molecolari e antigenici. Ieri i test erano stati 301.451. Il tasso di positività è del 6,8%, in aumento del 1,5% rispetto a ieri, quando era al 5,3%.

Tabella Coronavirus in Pdf

News regioni

Lombardia

Aumento dei nuovi casi in Lombardia: sono 3.943 quelli comunicati nelle ultime 24 ore (ieri 3.271). In crescita i nuovi decessi: 100 (ieri 85). Salgono di un'unità le terapie intensive, mentre si registra un netto calo dei ricoverati: -76.  I tamponi effettuati sono 56.747 (di cui 37.552 molecolari e 19.195 antigenici) per un rapporto di positività del 6,9%. I nuovi guariti/dimessi da ieri sono 4.510. Sono 981 i contagi in provincia di Milano, a Bergamo sono 241, a Brescia 570, a Como 206, a Cremona 212, a Lecco 171, a Lodi 94, a Mantova 243, a Monza e Brianza 467, a Pavia 203, a Sondrio 75 e a Varese 388.

Veneto

Più che raddoppiati i nuovi contagi Covid in Veneto nelle ultime 24 ore: sono 2.317 (ieri 1.130) su 43.886 tamponi effettuati, con un'incidenza del 5,28%. Altri 35 i decessi registrati nelle ultime 24 ore. Gli attualmente positivi sono 38.697, i ricoverati sono 2.241 di cui 1.942 in area non critica (+45) e 299 quelli in terapia intensiva (-3). 

Emilia-Romagna

Sono 1.490 i nuovi positivi in Emilia Romagna (ieri 1.187), di cui 585 asintomatici, su un totale di 31.192 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. L'indice di positività si attesta al 4,7%. Si contano 58 nuovi decessi che sommano a 11.917 i morti dall'inizio della pandemia. In calo i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 390 (-2 rispetto a ieri), 3.427 quelli negli altri reparti Covid (-59).  L'età media dei nuovi positivi di oggi è 43,7 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna al primo posto con 345 nuovi casi e Ravenna con 201; poi Ferrara (159), Forlì (142), Reggio Emilia (137), Rimini (131), Parma (125) e Modena (108). Quindi Cesena (74), Piacenza (43) e infine il circondario imolese (25). Altri 2.046 i guariti, 251.468 in totale. 

Piemonte

Sono 2.298 i contagi registrati in Piemonte nelle ultime 24 ore (ieri 1.861), a fronte di 13.852 tamponi effettuati. Scenda al 16,59% il tasso di positività. Aumentano le terapie intensive (+7), così come i pazienti in regime ordinario (+18). Le rianimazioni in  totale sono ora a 376, mentre il dato complessivo dei ricoverati in ospedale è di 3.873.

Puglia

Oggi in Puglia sono stati registrati 13.847 test e 1.962 casi positivi: 767 in provincia di Bari, 185 in provincia di Brindisi, 195 nella provincia BAT, 195 in provincia di Foggia, 284 in provincia di Lecce, 329 in provincia di Taranto, un caso di residente fuori regione, 6 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 43 decessi: 18 in provincia di Bari, 4 in provincia di Brindisi, 6 in provincia BAT, uno in provincia di Foggia, 6 in provincia di Lecce, 8 in provincia di Taranto. 

Lazio

Nel Lazio su oltre 16 mila tamponi (+1.737) e oltre 18 mila antigenici per un totale di oltre 34 mila test, si registrano 1.800 casi positivi (+207), 38 decessi (+6) e +1.809 guariti. Aumentano i casi, i decessi e i ricoveri, mentre diminuiscono le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 5%. I casi a Roma città sono a quota 900. Gli attualmente positivi in regione sono 51.051. Nel dettaglio: i ricoverati sono 3.044 ricoverati, 371 i pazienti in terapia intensiva e 47.636 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 227.752, i decessi 6.644 e il totale dei casi esaminati è pari a 285.447.

Campania

Altri 2.016 contagi in Campania, di cui 538 sintomatici, su 19.182 tamponi molecolari processati: il tasso di incidenza resta sostanzialmente stabile, al 10,5 contro il 10,28 di ieri. Sono state comunicate oggi 38 nuove vittime (ieri 64): 23 sono decedute nelle ultime 24 ore, le altre 15 non erano state comunicate. Altri 3.066 guariti. I posti letto occupati in terapia intensiva sono 160, tre in meno di ieri, mentre resta invariato - 1.587 - il numero delle degenze ordinarie Covid.

Sardegna

Balzo dei nuovi casi in Sardegna: sono 444 nelle ultime 24 ore (ieri 205), 45.503 da inizio della pandemia. Si conta anche una nuova vittima, che fa salire a 1.234 il numero complessivo dei decessi da marzo 2020. In rialzo i ricoveri in ospedale: 222 sono i pazienti nei reparti non intensivi (+22), 34 (+1) quelli nelle terapie intensive. Il tasso di positività si attesta al 2,3%. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.141. I guariti sono 29.680 (+77), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente sono 192. 

Toscana

Nuovi casi in rialzo in Toscana: il governatore Eugenio Giani riferisce di 1.538 contagi su 29.060 test nelle ultime 24 ore (ieri 1.180). "Il tasso dei nuovi positivi è del 5,29% sul totale dei tamponi e del 15,0% sulle prime diagnosi", scrive sui social anticipando i dati. I nuovi positivi, età media 45 anni, sono lo 0,8% in più rispetto al totale del giorno precedente.

Purtroppo nelle ultime 24 ore si registrano 19 decessi  - 10 uomini e 9 donne con un'età media di 81,6 anni - che portano il totale a 5.348. Non si fermano i ricoveri: sono 1.825, 18 in più rispetto a ieri, di cui 265 in terapia intensiva (stabili).

Riguardo alle singole province Firenze registra 459 casi in più rispetto a ieri, Prato 200, Pisa 168, Livorno 134, Lucca 133, Pistoia 129, Siena 110, Arezzo 87, Massa Carrara e Grosseto ciascuna 59.

Marche

Boom di contagi nelle Marche: sono 807 nelle ultime 24 ore, a fronte dei 333 di ieri. Il tasso di positività balza al 23,4% (3.452 tamponi, molecolari e antigenici nel percorso per le nuove diagnosi). Ieri il dato era stato del 10,7%.

Liguria

Altre 14 vittime ( 3.879 i decessi da inizio pandemia) e 383 contagi in Liguria. Negli ospedali della regione sono ricoverate al momento 710 persone Covid positive, 10 in più di ieri. Di questi, 68 sono in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore effettuati 5.030 tamponi molecolari, 2.793 antigenici rapidi. Sul fronte vaccini, dei 344.290 consegnati, ne sono stati somministrati 291.267, pari al 85%.

Abruzzo

Sono 314 i nuovi positivi in Abruzzo. Purtroppo si registrani altr 11 deceduti registra 11 nuovi casi che portano il totale delle vittime da inizio pandemia a  2.136 (4 decessi sono avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl). Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 10.132 (-128 rispetto a ieri). Sono 607 i pazienti (-15 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 68 (-1 rispetto a ieri con 5 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9457 (-112 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Sicilia

Sono 21 i morti da Coronavirus registrati in Sicilia. "Il dato - ha comunicato la regione alla protezione civile - somma i casi di oggi ai casi non comunicati nella giornata di ieri", in cui si è appreso dell'inchiesta che ha travolto i vertici dell'assessorato regionale alla Salute. I nuovi contagi (delle 48 ore) sono 2.904, per un totale di 19.920 attuali positivi. I guariti/dimessi sono 380. I tamponi: 14.623. I nuovi ingressi in terapia intensiva sono 20, per un totale di 140 posti occupati.

Le altre Regioni

In Umbria 162 contagi e 4 morti. In Basilicata 158 e 2 vittime. In Alto Adige 120 nuovi casi e 3 decessi. In Molise 17 nuovi positivi e una vittima. In Friuli Venezia e Giulia i contagi sono 644 nelle ultime 24 ore (ieri 447) a fronte di 17 nuovi decessi.  Nuovi casi in aumento anche in Calabria: 347 nelle ultime 24 ore, contro i 300 di ieri. Altre 4 vittime (ieri 13). Nella Provincia di Trento si contano 187 contagi. Nuovi casi in calo in Valle d'Aosta: oggi sono 62, contro i 134 di ieri. Un altro decesso comunicato.