Il bollettino Covid del 20 marzo 2021
Il bollettino Covid del 20 marzo 2021

Roma, 20 marzo 2021 - Calano i contagi, aumentano i morti. E' questa la fotografia della situazione el Coronavirus in Italia fornita dal bollettino di oggi del ministero della Salute. Leggera flessione dei casi dopo l'impennatadei giorni scorsi che ha lasciato stabile l'indice di trasmissibilità Rt nazionale a 1.16. Così anche la Sardegna perde la zona bianca, passando direttamente in arancione da lunedì, e non ci sono più nemmeno regioni in giallo. 

Covid in Italia, lo studio: siamo al picco dei contagi. "Bene Lombardia ed Emilia"

E, mentre il governo vara il decreto Sostegno per cercare di arginare la crisi eonomica, gli sforzi si concentrano sulla campagna di vaccinazione. Oggi è toccato al generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per emergenza Covid, e al capo della Protezione civile Fabrizio Curcio, a cui è stato somministrato il siero Astrazeneca. L'obiettivo, ha ribadito Figliuolo, è arrivare a "500mila somministrazione al giorno" da metà aprile, in modo che per settembre l'80% della popolazione sia immunizzata. Intanto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, fa sapere che l'ospedale Spallanzani di Roma inizierà la sperimentazione del siero russo Sputnik.

Dal canto suo la Gran Bretagna ha annunciato che metà della popolazione adulta del Regno Unito ha ricevuto almeno la prima dose del vaccino. Il ministro della Salute, Matt Hancock, ha dichiarato su Twitter che ieri è stato somministrato un numero record di dosi pari a 660.276.

Moderna, AstraZeneca, Pfizer e Johnson&Johnson: il confronto

Il bollettino Covid del 20 marzo

Sono 23.832 i positivi in Italia nelle ultime 24 ore a fronte di 354.480 tamponi molecolari e antigenici (10mila in meno rispetto al giorno precedente) effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 25.735 (qui il bollettino del 19 marzo). Il tasso di positività resta sostanzialmente stabileal 6,7% (ieri era al 7%). Sono invece 401 i morti in un giorno (ieri erano state 386), per un totale di 104.642 vittime da inizio epidemia. Prosegue la crescita dei ricoveri: le terapie intensive sono 23 in più (ieri +31) con 243 ingressi giornalieri che portano il totale a 3.387, mentre i ricoveri ordinari aumentano di 203 unità (ieri +164), 27.061 in tutto. 

La Regione con più casi giornalieri è sempre la Lombardia (+4.810), seguita da Emilia Romagna (+2.560), Campania (+2.196), Piemonte (+2.141) e Veneto (+2.044). I casi totali salgono a 3.356.331. I guariti sono 14.598 (ieri 16.292), per un totale di 2.686.236. Il numero delle persone attualmente positive sale di altre 8.914 unita' (ieri +9.029), 565.453 in tutto. Di questi, 535.005 pazienti sono in isolamento domiciliare.

Lombardia

Sono 4.810 i nuovi positivi al Coronavirus in Lombardia a fronte di 56.383 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, su un totale di 7.647.654 da inizio emergenza. Si registrano poi 78 morti (ieri erano 80), che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 29.709. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 6.891, di cui 791 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 96.769 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 559.757 (+ 1.185). Gli attualmente positivi in totale sono 104.451 (+ 3.547). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 1.335, Bergamo 338, Brescia 757, Como 316, Cremona 239, Lecco 159, Lodi 77, Mantova 236, Monza e Brianza 588, Pavia 227, Sondrio 94, Varese 355.

Emilia Romagna

In Emilia Romagna si registrano 2.560 casi in più rispetto a ieri su 36.549 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 7%.  Il totale dei contagiati tocca dunque quota 314.526. Sui 1.120 asintomatici, 605 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 45 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 38 con gli screening sierologici, 11 tramite i test pre-ricovero. Per 421 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica. Purtroppo si registrano anche 47 nuovi morti (il più giovane è un uomo di 40 anni di Piacenza). Ci sono anche 1.839 (229.697 il totale). I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 73.439 (+674 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa sono complessivamente 69.519 (+686), il 94,5% del totale dei casi attivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 401 (+15 rispetto a ieri), 3.519 quelli negli altri reparti Covid (-27).

Campania

A quasi due settimane dall'entrata in vigore della zona rossa resta sui dati elevati dell'ultimo periodo la diffusione del Covid in Campania. Sono 2.196 i nuovi casi emersi nelle ultime 24 ore dall'analisi di 20.921 tamponi molecolari, a cui si aggiungono 1.169 tamponi antigenici. Dei 2.196 nuovi positivi, 648 sono risultati sintomatici. Il tasso di incidenza risulta del 10,49%. Sono 28 i nuovi decessi, 16 sono avvenuti nelle ultime 48 ore e 12 in precedenza ma registrati ieri.  Il totale delle vittime Covid dall'inizio della pandemia è 4.871. I nuovi guariti sono 1.611 (il totale è 211.416). Sale l'occupazione dei posti letto, sia in terapia intensiva (161, +6) che in degenza (1.575, +6). 

Piemonte

Rallentamento dei contagi in Piemonte. I casi di positività sono 2.141, con un tasso del 6.9% rispetto ai 31.017 tamponi diagnostici processati (20.419 antigenici). La quota di asintomatici è pari al 35.3% (755 persone). In terapia intensiva c'è stato un incremento di 6 ricoverati (il totale è ora 332), negli altri reparti +29 (totale 3.361). I morti sono 52 (di cui 2 registrati oggi), il totale da inizio pandemia sale a 9.896. Le persone in isolamento domiciliare sono 30.304, i guariti + 1.547.

Veneto

Il Veneto torna a registrare oltre 2mila nuovi casi: per l'esattezza sono 2.044 i contagi in più rispetto a ieri, per un dato complessivo di 364.969 infetti da inizio dell'epidemia. Vi sono anche 20 decessi, che portano la cifra totale delle vittime a 10.338 . E non si arresta la crescita dei posti letto occupati negli ospedali da pazienti con il virus: nelle normali aree mediche si trovano 1.632 malati (+22) , nelle terapie intensive 226 (+7) . Crescono anche i soggetti attualmente positivi, 38.333 (+720). 

Puglia

In Puglia, su 11.296 test processati oggi, sono rilevati 1.983 casi positivi: 824 in provincia di Bari, 138 in provincia di Brindisi, 109 nella provincia BAT, 263 in provincia di Foggia, 267 in provincia di Lecce, 371 in provincia di Taranto, 7 casi di residenti fuori regione, 4 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 26 decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.753.965 test, 128.464 sono i pazienti guariti e 42.072 sono i casi attualmente positivi

Lazio

Nel Lazio ci sono 1.821 nuovi positivi su oltre 17 mila tamponi (+1.541) e quasi 20 mila antigenici per un totale di oltre 37 mila test. I decessi sono 24 (-14) e i guariti 738. "Diminuiscono i casi e i decessi, mentre aumentano i ricoveri e sono stabili le terapie intensive - spiega l'assessore regionale alla Sanitò, Alessio D'Amato -. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4%". I casi a Roma città sono a quota 800. Gli attualmente positivi in regione sono 47.054, di cui 2.484 ricoverati, 309 in terapia intensiva e 44.261 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 213.135 (+738), i decessi 6.340 e il totale dei casi esaminati è pari a 266.529.

Toscana

I nuovi positivi in Toscana sono 1.510 su 25.044 test, di cui 15.583 tamponi molecolari e 9.461 test rapidi. Il totale dei contagiati sale così a 180.998, mentre il tasso dei nuovi positivi è al 6,03% (13,6% sulle prime diagnosi). Il dato dei nuovi casi è più alto di ieri (erano 1.365) a fronte di un numero di test più alto (erano 23.465) e il tasso dei positivi è superiore (5,82%). Gli attualmente positivi sono oggi 26.051, +1,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.664 (30 in meno rispetto a ieri), di cui 240 in terapia intensiva (6 in meno). Oggi si registrano 18 nuovi decessi: 7 uomini e 11 donne con un'eta' media di 79 anni. 

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia su 7.399 tamponi molecolari sono stati rilevati 620 nuovi contagi con una percentuale di positività del 8,38%. Sono inoltre 3.938 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 286 casi (7,26%). Il totale dei nuovi positivi è quindi di 906 casi. I decessi registrati sono 12, a cui si sommano due morti pregresse del 7 e 15 marzo scorsi (il totale è 3.111). I ricoveri nelle terapie intensive sono 80, quelli in altri reparti risultano essere 564.  I totalmente guariti sono 68.975, i clinicamente guariti 2.807, mentre le persone in isolamento oggi risultano essere 15.540. Dall'inizio della pandemia i casi nella regione sono stati complessivamente 91.077 .

Marche

Nelle Marche sono stati individuati 856 nuovi casi di Covid, il 22,2% dei 3.859 tamponi, molecolari e antigenici, processati nelle ultime 24 ore. Il rapporto positivi-test effettuati è in leggero calo: ieri era stato del 23,7%, con 822 nuovi casi su 3.463 tamponi. Il totale dei positivi individuati dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 82.473. Resta invariata la situazione negli ospedali, dove i pazienti assistiti sono complessivamente 1.017, 4 in meno rispetto al giorno precedente: 895 sono ricoverati nei reparti (+5 rispetto a ieri), e 122 nei pronto soccorso (-9). Sono invece 8 i decessi. In tutta la regione ci sono 9.131 persone in isolamento domiciliare, 14 meno di ieri. Sono diventati complessivamente 69.954 i dimessi-guariti, 845 più di ieri.

Sicilia

Sono 10 i morti da Covid registrati oggi in Sicilia. I contagi sono 782, per un totale di 15.733 attuali positivi.  Il numero degli attualmente positivi sull'isola è di 15.733 (-51 rispetto a ieri) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 731, di cui 122 in terapia Intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 14.880 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 144.985 (+823). Il totale dei decessi è 4.422.

Abruzzo

I nuovi positivi in Abruzzo sono 370 (di età compresa tra 6 mesi e 97 anni) identificati su 4-860 tamponi molecolari e 1.458 test antigenici. I decessi sono 35 (di cui 24 risalenti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl), mentre i guariti sono49.292 (+424). Gli attualmente positivi sono 10.873 (-90), 668 i ricoverati in area medica (-4), 83 i pazienti in terapia intensiva (-5), 10.122 in isolamento domiciliare (-81).

Provincia di Trento

In Trentino sono 307 i nuovi casi di Covid-19 su 3.834 tamponi processati. Due le vittime nelle ultime 24 ore per un totale di 1.319 dall'inizio della pandemia (869 da ottobre). Le nuove positività sono 127 su 2.215 tamponi molecolari analizzati e 180 su test antigenici effettuati. La situazione negli ospedali vede un totale di 255 pazienti covid ricoverati di cui 52 si trovano in rianimazione (ieri erano 55).

Provincia di Bolzano

I nuovi positivi in Alto Adige sono 127: 63 individuati con tampone molecolare e 57 con test rapido antigenico. I decessi sono 2 (1.101 in totale). I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 121, quelli ricoverati in strutture private convenzionate 122, mentre sono 112 quelli in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Nei reparti di terapia intensiva ci sono 35 pazienti e altri 3 pazienti Covid-19 altoatesini sono ricoverati in reparto di terapia intensiva in Austria. Le persone in quarantena o isolamento domiciliare sono attualmente 4.170. 

Le altre regioni

L'Umbria ha 206 nuovi positivi e 12 decessi (1.205 il totale), ma registra anche un calo dei ricoveri: 446 (14 in meno di ieri), 74 dei quali (uno in meno) in terapia intensiva. La Calabria invece segna 394 nuove infezioni e 4 morti (a oggi il totale dei casi ammonta a 43.099). In Basilicata oggi si registrano altri 151 positivi su 1.524 tamponi esaminati. In Sardegna i nuovi casi sono 102, i decessi 2 e l'indice di positività è al 3,5%. Infine in Valle d'Aosta i nuovi casi sono 61, sono invece 62 in Molise dove si registrano però anche due decessi.