Roma, 6 febbraio 2021 - Resta stabile la curva epidemica, secondo i dati riportati nel bollettino di oggi del Ministero della Salute sull'epidemia da Coronavirus in Italia. Ieri è cambiata ancora la mappa tricolore del nostro Paese (qui i dati dell'indice Rt), con la Sardegna che è stata promossa in zona gialla, mentre altre Regioni hanno iniziato ad adottare misure restrittive locali (come per esempio le mini zone rosse nel Perugino). Difronte, infatti, all'allarme sulle nuove varianti del Covid, il direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Giovanni Rezza, ha spiegato che "è meglio avere una regione gialla arancione con zone rosse all'interno", "piuttosto che avere un'intera regione rossa". E oggi è stato scoperto un nuovo focolaio a Bologna: sei casi (tutti asintomatici) di mutazione del virus nel reparto di Gastroenterologia dell'Ospedale Sant'Orsola.

Nel frattempo, è iniziato il primo weekend di maxi zona gialla e l'attenzione è alta sugli assembramenti per scongiurare una nuova risalita dei contagi. Si guarda già al prossimo Dpcm (qui spieghiamo cosa sappiamo finora) con le nuove misure restrittive: i nodi principali restano gli spostamenti tra le regioni e la riapertura degli impianti da sci.

Sul fronte vaccini, invece (qui la dashboard dei vaccinati in Italia in tempo reale), sono arrivate oggi nel nostro Paese le prime 249.600 dosi di AstraZeneca. Mentre si continua a lavorare allo sviluppo di anticorpi monoclonali: due in particolare, il cocktail della Regeneron e il farmaco di Eli Lilly, sono gli unici in commercio. E proprio oggi il ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo il via libera dell'Aifa, ha firmato il decreto che ne autorizza l'utilizzo in Italia in determinate condizioni cliniche.

Covid, il bilancio del 6 febbraio

Il bollettino del ministero della Salute segna un andamento stabile della curva, con una lieve discesa dei nuovi contagi oggi: si registrano 13.442 casi e 385 morti. Sono stati eseguiti 282.407 tamponi e il tasso di positività è al 4,8%. Ancora in calo i ricoveri: le terapie intensive sono 32 di meno (ieri -9), con 144 ingressi del giorno, e scendono a 2.110, mentre i ricoveri ordinari sono 167 in meno (ieri -168), 15.408 in tutto. I contagi totali sono 2.625.098. Stabile il numero di guariti, 15.138 (ieri 14.995), per un totale di 2.107.061. Ancora in calo anche il numero delle persone attualmente positive, 2.084 in meno (ieri -1.159), che scende a 427.034 in tutto. Di questi, sono in isolamento domiciliare 405.516 pazienti, 1.885 in meno rispetto a ieri. Riguardo le regioni, si registrano 1.923 contagi in Lombardia, 1.546 in Campania e 1.383 in Emilia Romagna.

I numeri delle Regioni

Le notizie locali / Lombardia

Sono 1.923 i nuovi positivi in Lombardia, nelle ultime 24 ore, a fronte di 36.092 tamponi effettuati, su un totale di 5.852.056 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 50 decessi che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 27.395. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 3.540, di cui 354 (+22) in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 44.415 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 472.266 (+1.766). 

Campania

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 1.546 positivi al Coronavirus, di cui 147 casi identificati da test antigenici rapidi, 616 guariti e 9 decessi (riferiti alle ultime 48 ore). Gli asintomatici sono 1.319 e i sintomatici 80, riferiti ai soli positivi al tampone molecolare. Il totale dei contagi da Covid-19, da inizio pandemia, sale a 230.392 (di cui 1.980 antigenici), i morti sono 3.888 e le guarigioni 162.264. I tamponi processati complessivamente 2.525.894 (39.778 antigenici) di cui 19.325 eseguiti ieri, dei quali 3.001 antigenici. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 108 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 1.499 occupati. 

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 225.545 casi di positività, 1.383 in più rispetto a ieri, su un totale di 28.369 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.825 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 173.085. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 42.648 (-486 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 40.509 (-453), il 95% del totale dei casi attivi. Si registrano purtroppo 44 nuovi decessi.

Lazio

"Oggi su oltre 10mila tamponi nel Lazio (-754) e oltre 17 mila antigenici per un totale di quasi 28 mila test, si registrano 1.014 casi positivi (-127), 38 i decessi (+2) e +1.354 i guariti. Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i decessi e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 3%. I casi a Roma città scendono sotto quota 500". Lo dichiara l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione, Alessio D'Amato.

Puglia

Oggi in Puglia, a fronte di 9830 test per l'infezione da Covid-19, sono stati registrati 926 casi positivi. Sono stati, inoltre, registrati 31 decessi: 6 in provincia di Bari, 8 in provincia BAT, 2 in provincia di Brindisi, 8 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 4 in provincia di Taranto, 1 fuori regione. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.366.157 test, 73.859 sono i pazienti guariti, 51.075 sono i casi attualmente positivi.

Sicilia

Sono 23 i morti da Coronavirus registrati oggi in Sicilia. I contagi sono 836, per un totale di 39.266 attuali positivi. I guariti/dimessi sono 1.101. I tamponi: 25.710, tra rapidi e molecolari. I nuovi ingressi in terapia intensiva sono 10, per un totale di 177. 

Veneto

Sono 831 i positivi al Covid in Veneto registrati nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto al bollettino di ieri. Sono 63 i decessi sempre nelle ultime 24 ore per un totale di 9.253 da inizio dell'emergenza sanitaria. Sono 1.655 i ricoverati in calo di 91 rispetto a ieri, calano anche le terapie intensive, sono 195 (-15) nelle ultime 24 ore.  

Alto Adige

In Alto Adige il contagio da Covid-19 continua ad aumentare e per questo motivo da lunedì 8 febbraio scatteranno tre settimane di lockdown duroche interesserà il commercio al dettaglio (verrà chiuso), la gastronomia (già chiusa da domenica scorsa), lo spostamento tra Comuni che sarà vietato se non per motivi di lavoro, sanitari e per comprovata urgenza, e la didattica a distanza per le scuole superiori. Oggi i nuovi casi giornalieri di Coronavirus sono 802, su 9.350 tamponi processati. Nella giornata di ieri sono morte 4 persone per un totale di 897 da inizio pandemia. Resta sempre molto forte la pressione sugli ospedali: 242 sono i pazienti Covid ricoverati nei normali reparti e 34 necessitano delle cure della terapia intensiva. I positivi ricoverati nelle strutture private convenzionate sono 162. Schizza il numero delle persone in quarantena o isolamento domiciliare, che è di 16.143.

Piemonte

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 717 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 125 dopo test antigenico), pari al 3,7% dei 19.359 tamponi eseguiti, di cui 13.121 antigenici. Dei 717 nuovi casi, gli asintomatici sono 282 (39,3%). I ricoverati in terapia intensiva sono 140 (-7 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.007 (-14 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.018. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.603.348 (+19.359 rispetto a ieri), di cui 1.052.764 risultati negativi. Sono 21 i decessi di persone positive al test del Covid-19.

Toscana

In Toscana sono 708 i nuovi positivi al Covid, che portano il numero totale dei casi a 137.950 dall'inizio della pandemia da Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 123.389 (89,4% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 10.587 tamponi molecolari e 6.216 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,2% è risultato positivo. Sono invece 7.833 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 10.265, +1,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 752 (4 in più rispetto a ieri), di cui 109 in terapia intensiva (4 in più). Oggi si registrano 11 nuovi decessi: 4 uomini e 7 donne, con un'età media di 88,2 anni.  

Abruzzo

Aumentano i casi di Covid 19 in Abruzzo, dove i nuovi contagiati sono 509. I morti registrati in Regione sono 4 e sono stati eseguiti 4.957 tamponi molecolari e 3.114 test antigenici. Si registrano 32.918 guariti (+178), mentre sono 10.552 gli attualmente positivi (+326). In aumento anche il numero dei ricoverati: 461 ricoverati in area medica (+8), 49 ricoverati in terapia intensiva (+1), 10.042 in isolamento domiciliare (+317).

Pescara "sono stato costretto a decidere per la Dad al 100% fino al 16 febbraio per un aumento repentino dei contagi, dal 4 al 14% nella fascia di età tra i 3 e 12 anni. Contagi della variante inglese", ha dichiarato il sindaco della città, Carlo Masci, che ha emesso un'ordinanza ponendo tutte le scuole di ogni ordine e grado in Dad, dopo che la Asl gli ha comunicato della crescita dei contagi tra i giovani e giovanissimi. Nelle tre località abruzzesi inserite in zona rossa, invece, - San Giovanni Teatino, Atessa (Chieti) e Tocco da Casauria (Pescara) - è vietato entrare e uscire dai confini comunali anche per motivi di lavoro, ma lo si può fare solo con apposita autorizzazione del sindaco. È questa l'interpretazione dell'ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, secondo quanto riferito all'Ansa da esponenti del Gruppo tecnico scientifico (Gts) regionale, cioè l'organismo che ha fornito indicazioni per la stesura del provvedimento.

Marche

Resta sopra il 400 il numero dei positivi al Coronavirus nelle Marche: il bollettino di oggi rileva 436 nuovi casi (ieri erano stati 414, 480 il 3 febbraio e 408 il 2 febbraio) nel percorso nuove diagnosi in cui sono stati processati 3.398 tamponi (di cui 1550 nello screening con percorso Antigenico). A questi si aggiungono 2.092 test nel percorso guariti. Oggi il rapporto positivi / testati è pari al 12,8%. 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.701 tamponi molecolari sono stati rilevati 309 nuovi contagi con una percentuale di positivita' del 5,42%. Sono inoltre 6.241 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 104 casi (1,66%). I decessi registrati sono 17, a cui se ne aggiungono altri 8 antecedenti il 4 febbraio; si riducono i ricoveri nelle terapie intensive (63), così come quelli in altri reparti (533). I totalmente guariti sono 54.764, i clinicamente guariti salgono a 1.644, mentre diminuiscono le persone in isolamento che oggi risultano essere 10.276. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 69.827 persone.

Calabria

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 504.906 soggetti per un totale di tamponi eseguiti pari a 534.256. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 34.064 (+197 rispetto a ieri), quelle negative 465.794. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.

Sardegna

Sono 125 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Sardegna, dove si contano anche 6 decessi nelle ultime 24 ore, mentre il tasso di positività si attesta al 4,5%. In totale sono stati eseguiti 599.083 tamponi, per un incremento complessivo di 2.754 test rispetto al dato precedente. I contagi salgono a 39.373 e le vittime a 1.016. Calano i pazienti ricoverati in reparti non intensivi che attualmente sono 394 (-9) mentre quelli in intensiva sono 31 (+2). Le persone in isolamento domiciliare sono 14.223 e i guariti 23.476 (+173), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente sono 229. 

Basilicata

Sono 87 i nuovi casi positivi in Basilicata, su un totale di 1268 tamponi molecolari. Nella stessa giornata si sono registrati 6 decessi. I lucani guariti sono 46. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi scendono a 3.058 (-66), di cui 2.973 in isolamento domiciliare, mentre sono 9.822 le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 326 quelle decedute.

Valle D'Aosta

In Valle d'Aosta 8 nuovi positivi che portano il totale a 7.842 da inizio pandemia, secondo i dati del bollettino regionale. I positivi attuali sono in calo a 168, di cui 24 ricoverati. Tra questi 3 in terapia intensiva e 141 invece sono le persone attualmente in isolamento domiciliare. Il totale dei decessi resta fermo a 408.

Le altre notizie

Plasma iperimmune: progetto tsunami attende valutazione ISS da due mesi

I pellegrini di El Salvador chiedono a Gesù Bambino di porre fine alla pandemia