Roma, 6 aprile 2020 - Anche oggi il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli fa il punto sull'epidemia di Coronavirus in Italia nella conferenza stampa in diretta video. Borrelli, nel bollettino del 6 aprile, fornisce il bilancio sui contagi totali da inizio epidemia, malati, morti e guariti. 

Coronavirus italia, il bollettino del 7 aprile. Diretta video dalle 18

I dati del 6 aprile

Sono 93.187 i pazienti positivi al Coronavirus in Italia, 1.941 in più (contro i 2.972 di ieri). Ieri i positivi al Covid 19 erano 91.246. Sale a 132.547 il numero di casi totali in Italia, +3.599 rispetto a ieri. Si conferma dunque il trend in calo della crescita: ieri l'aumento era stato di 4.316 nuovi casi, sabato di 4.805. I decessi sono 16.523, +636 rispetto a ieri, quando l'aumento era stato di 525. I guariti sono cresciuti di 1.022 unità (ieri di 818), portando il totale a 22.837. 

Dei 93.187 pazienti positivi, ha sottolineato Borrelli, 28.976 sono ricoverati con sintomi, 3.898 in terapia intensiva (79 in meno rispetto a ieri) e 60.313 in isolamento domiciliare. I guariti e dimessi ad oggi sono 22.837. "Voglio evidenziare che per il terzo giorno consecutivo il numero dei pazienti ricoverati nelle terapie intensive scende", ha aggiunto. 

image

I numeri regione per regione

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 28.469 in Lombardia, 13.051 in Emilia-Romagna, 10.545 in Piemonte, 9.722 in Veneto, 5.301 in Toscana, 3.706 nelle Marche, 3.300 nel Lazio, 3.117 in Liguria, 2.698 in Campania, 2.115 in Puglia, 1.815 in Sicilia, 1.838 nella Provincia autonoma di Trento, 1.396 in Friuli Venezia Giulia, 1.425 in Abruzzo, 1.260 nella Provincia autonoma di Bolzano, 872 in Umbria, 819 in Sardegna, 722 in Calabria, 567 in Valle d'Aosta, 262 in Basilicata e 187 in Molise.

Il bollettino di oggi in pdf

La situazione provincia per provincia

Medici morti

Sale intanto a 87 il numero dei medici morti per l'epidemia di Covid-19. Alla lista dei decessi, rende noto la Federazione degli Ordini dei medici, se ne aggiungono altri 8 avvenuti nel fine settimana. Positivo al Covis anche Magrini, direttore generale dell'Aifa. Intanto prende il via l'attività nell'ospedale gestito dal Policlinico e realizzato alla Fiera di Milano. Oggi sono arrivati i primi due pazienti. Si tratta di un uomo di 72 anni e una donna di 63 anni, entrambi provenienti da strutture del Milanese. Era previsto l'invio di un terzo paziente, proveniente dalla Bergamasca, ma nel primo pomeriggio si è preferito rimandare il trasporto per un aggravio delle sue condizioni.

Lombardia

I decessi a causa del Coronavirus in Lombardia nelle ultime 24 ore sono stati 297. I morti dall'inizio dell'emergenza sono con quest'ultimo aggiornamento 9.202. Lo ha reso noto l'assessore al welfare della Lombardia, Giulio Gallera. Ieri l'aumento dei morti rispetto al giorno precedente era stato di 249. Sono 1.089 i casi di persone risultate positive registrati nelle ultime 24 ore. Dall'inizio dell'emergenza i casi positivi hanno raggiunto così quota 51.534. Ieri l'aumento dei positivi era stato pari a un +1.337 rispetto al giorno precedente. Diminuisce il numero di persone ricoverate. Sono 11.914 i ricoverati non in terapia intensiva (-95 rispetto a ieri) a cui si aggiungono i 1.343 in terapia intensiva (+26).

"Oggi anche i dati di Milano sono confortanti quindi li raccogliamo con buona soddisfazione", sono state le parole di Gallera.

Veneto

In Veneto, dove i casi i positivi sono 11.588, 181 in più della rilevazione di ieri sera. Calano i malati in terapia intensiva che sono 322, 5 in meno. I decessi sono 10, dato che porta a 609 il totale delle morti. I pazienti in area non critica sono 1.602 (17 in più). I casi attualmente positivi sono 9.943, quelli dei negativizzati virologici 983. I deceduti in ospedale e in aree extra ospedale sono complessivamente 662. Il numero dei soggetti in isolamento è pari a 19.595. I dimessi sono 1.191.

FOCUS Il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispositivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert19