Il direttore sanitario del Lazzaro Spallanzani Francesco Vaia (Ansa)
Il direttore sanitario del Lazzaro Spallanzani Francesco Vaia (Ansa)

Roma, 22 dicembre 2020 - Dopo il via libera dell'Ema al vaccino anti-Covid Pfizer-BioNTech, il primo farmaco autorizzato a poter essere utilizzato nell’Unione Europea, anche l'Italia vede la fine del tunnel ed è tutto pronto per il V-day di domenica. Dal 27 dicembre, infatti, partiranno le vaccinazioni anti-Coronavirus in Europe e nel nostro paese la prima persona a ricevere il farmaco sarà una donna, un' infermiera dello Spallanzani. Si riparte, quindi, da dove tutto è iniziato: i primi due casi di Covid in Italia, infatti, furono una coppia cinese ricoverata, per 49 giorni, proprio all'Istituto di Roma.  

Coronavirus, il bollettino del 22 dicembre

Dopo l'infermiera, a ricevere il farmaco contro il Coronavirus saranno altre 4 persone: "La Direzione dell'Istituto Nazionale di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani comunica che nella giornata di domenica 27 dicembre, giornata del V-Day, saranno somministrati i primi cinque vaccini anti-COVID a altrettanti dipendenti dell'Istituto e precisamente: una infermiera, un operatore socio sanitario (OSS), una ricercatrice e due medici". 

Variante Covid e vaccino: nuovi test da Pfizer e Moderna. "Dovrebbero funzionare"

image

E' Luciano Portolano, comandante del Comando operativo interforze, a sintetizzare le tempistiche e spiegare come verrà avviata la distribuzione del vaccino: "Due giorni fa, su richiesta struttura commissariale di Arcuri, abbiamo dovuto pianificare con urgenza la distribuzione del vaccino Pfizer, che giungerà in Italia il 24 dicembre". Il vaccino "sarà custodito in una prima fase presso l'hub centrale rappresentato dallo Spallanzani e poi, a cura della Difesa, sarà distribuito e somministrato su 21 siti nazionali, dai quali si prevederà un'ulteriore distribuzione capillare e se necessaria anche la somministrazione". Questo, conclude Portolano, "avverà il giorno 26, per una somministrazione, analogamente a quanto avviene a livello europeo, il giorno 27". "Un ruolo prezioso e determinante sarà ricoperto dalle articolazioni della Difesa anche nelle attività fondamentali connesse alla gestione della campagna vaccinale, in concorso con il Servizio sanitario nazionale". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al termine del videocollegamento dal Comando Operativo di Vertice Interforze, esprimendo "riconoscenza a nome della Repubblica a tutti gli appartenenti alle forze armate, ai corpi militari dello Stato e ai loro familiari".

image

Infermiera sviene dopo il vaccino: il video e la fake news sulla morte di Tiffany Dover

Anche il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri conferma "che il 27 dicembre anche in Italia, così come in tutta Europa, si terrà il Vaccine day". Mentre, riguardo l'organizzazione della distribuzione, spiega: "Il 26 dicembre, infatti, 9.750 dosi del vaccino Pfizer, destinate al nostro Paese, partiranno dal Belgio e giungeranno all'ospedale Spallanzani di Roma. Da qui, per consentire all'intero Paese di partecipare al Vaccine day europeo, l'esercito le preleverà per distribuirle in tutte le altre Regioni".