Roma, 12 dicemebre 2020 -  Il bollettino di oggi sul Coronavirus in Italia, con gli aggiornamenti di Regioni e Ministero della Salute sui contagi Covid, evidenzia una curva in lieve risalita: quasi 20mila contagi. Il numero dei morti però scende sotto 700. E ancora giù ricoveri e terapie intensive. Intanto si è tenuta la conferenza stampa sui dati del monitoraggio settimanale della cabina di regia. "Al 9 dicembre l'incidenza è di 193 per 100mila abitanti, un numero molto alto con differenze tra regioni ma questo è un numero ancora lontano, ribadisco lontano, dalla nostra possibilità di muoverci dalla mitigazione al contenimento che ricordo la nostra capacità di tracciare puntualmente tutti i nuovi casi", ha detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro. "L'elevata incidenza e il forte impatto sui servizi sanitari richiedono di essere molto cauti ed evitare di ridurre in maniera significativa le misure di mitigazione, comprese quelle sulla mobilità, oltre all'attenzione sui comportamenti individuali".

Spostamenti tra Comuni a Natale, Boccia: "Io e Speranza contrari"

Brusaferro ha ricordato che "il numero di nuovi casi è ancora significativo anche se la curva è in decrescita", in Italia e in Europa.

image

Il farmaco della discordia tra giudici e medici

Il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, ha sottolineato: "Non è che da gennaio e febbraio risolveremo tutti i problemi ci dobbiamo mettere in testa che durante tutto questo periodo dobbiamo avere comportamenti adeguati e questo è il motivo per cui facciamo anche un appello: sotto le feste stiamo molto attenti perché la circolazione virale può riprendere quando i comportamenti cambiano e diventano tali da favorire la ripresa di questa circolazione".

Vaccino Covid, Speranza: "Il mese è gennaio. Spero insieme a Ue"

L'immunologo: "Vaccini e allergie: rare reazioni gravi"

I contagi Covid 

Oggi si registrano 19.903 nuovi casi (su 196.439 tamponi) e 649 morti. I dimessi/guariti sono 24.728, perciò il numero degli attualmente positivi cala di 5.475 unità, a quota 684.848. Il totale dei ricoverati scende di 496, per un totale di 28.066. Le terapie intensive giù a 3.199 (-66). Il tasso di positività al 10,1%, in lieve aumento rispetto a ieri quando era al 9,8%. Il rapporto positivi/casi testati è del 25,33%.

La tabella Pdf

Indice Rt Italia e regioni: ecco i dati Iss

Le regioni / Veneto

Balzo dei nuovi casi di Coronavirus in Veneto nelle ultime 24 ore. I contagi sono saliti a 5.098, contro i 3883 precedenti. Stabili i decessi, 110, contro i 108 del giorno prima. Numero record, secondo quanto ha annunciato il presidente Luca Zaia, anche per i tamponi fatti, pari a 60.559, con un'incidenza dei positivi dell'8,41%. Dall'inizio dell'epidemia i morti sono 4.769; gli attualmente positivi sono 88.132. I ricoverati totali sono 3.224. In terapia intensiva ci sono 373 ricoverati (-2).

Lombardia

I nuovi casi delle ultime 24 ore in Lombardia sono 2.736 su 29.153 tamponi. I morti sonio 85. Ieri, a fronte di 32.871 tamponi effettuati, c'erano stati 2.938 contagi e 132 vittime. In terapia intensiva ci sono 717 persone (-16); i ricoverati non in terapia intensiva: 5.289 (-128). I nuovi casi per provincia: Milano: 854 di cui 393 a Milano città; Bergamo: 174; Brescia: 493; Como: 202; Cremona: 69; Lecco: 65; Lodi: 25; Mantova: 195; Monza e Brianza: 103; Pavia: 242; Sondrio: 125; Varese: 109.

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.807 contagi su un totale di 17.975 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 10%. La situazione dei contagi nelle province vede Piacenza con 119 nuovi casi, Parma (99), Reggio Emilia (154), Modena (392), Bologna (408), Ferrara (103), Ravenna (180), Rimini (163). Poi l'Imolese (70), Cesena (74) e Forlì (45). Ai tamponi molecolari si aggiungono anche 1.567 test sierologici e 2.143 tamponi rapidi effettuati da ieri.

Puglia

Oggi in Puglia, a fronte di 10.209 test, sono stati registrati 1.478 casi positivi: 538 in provincia di Bari, 44 in provincia di Brindisi, 253 nella provincia BAT, 255 in provincia di Foggia, 92 in provincia di Lecce, 281 in provincia di Taranto, 6 residenti fuori regione, 9 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 43 decessi: 4 in provincia di Bari, 28 in provincia BAT, 1 in provincia di Brindisi, 9 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 888.498 test, 18.650 sono i pazienti guariti e 51.236 sono i casi attualmente positivi.

Piemonte

In Piemonte si registrano oggi 1.443 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari al 7,9% dei 18.227 tamponi eseguiti. I decessi sono 59.

Campania

In Campania si registrano oggi 1.414 nuovi casi di positivi (1.299 asintomatici) su 19.663 tamponi processati. I deceduti rilevati nel bollettino di oggi sono 47, il totale sale a 2.275. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656, quelli occupati 137. I posti letto di degenza disponibili sono invece 3.160, quelli occupati 1.794.

Lazio

Diminuiscono i nuovi positivi nel Lazio. "Oggi, su 16mila tamponi, si registrano 1.194 casi", rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi positivi erano stati 1.230 su quasi 15mila tamponi eseguiti. Roma città resta stabile al di sotto dei 600 casi (573). Scende anche il numero dei decessi: oggi sono 41 a fronte dei 68 di ieri. I guariti nelle ultime 24 ore sono stati 2.028.

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 884 nuovi contagi (il 9,7 per cento dei 9.113 tamponi eseguiti). Calano i ricoveri in terapia intensiva (59), mentre i pazienti nei reparti di degenza ordinaria sono 654. Sono inoltre stati registrati 17 decessi da Covid-19, a cui si aggiungono undici morti pregresse afferenti al periodo che va dall'11 novembre al 10 dicembre. I decessi complessivamente ammontano a 1.215, con la seguente suddivisione territoriale: 388 a Trieste, 512 a Udine, 246 a Pordenone e 69 a Gorizia.

Toscana

In Toscana sono 111.671 i nuovi casi di positività, 574 in più rispetto a ieri. L'età media dei contagi odierni è di 49 anni circa. I guariti crescono del 2,6% e raggiungono quota 89.462 (80,1% dei casi totali). I ricoverati sono 1.449 (60 in meno rispetto a ieri), di cui 228 in terapia intensiva (13 in meno). Oggi si registrano 35 decessi: 22 uomini e 13 donne con un'età media di 78,5 anni. I tamponi eseguiti sono 12.697, di cui il 4,5% positivo. Sono invece 4.008 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 14,3% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.875 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 19.092, -8,3% rispetto a ieri. 

Marche

Sono 451 i positivi al Covid rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche: il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che sono stati testati 4.139 tamponi, di cui 2.765 nel percorso nuove diagnosi (compresi 973 nello screening con percorso Antigenico) e 1.374 nel percorso guariti. Dai 973 test antigenici sono stati riscontrati 23 casi positivi, da sottoporre al tampone molecolare. I positivi nelle province: 98 sono in provincia di Pesaro Urbino, 87 in quella di Macerata, 68 in quella di Fermo e 13 da fuori regione. Questi casi comprendono 67 soggetti sintomatici.

Alto Adige

Cinque morti e 250 nuovi casi: sono questi i nuovi dati della pandemia in Alto Adige. I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 2.394 tamponi pcr. A questi si aggiungono 99 nuovi casi individuati tramite test antigenici. Sono 242 i ricoveri nei normali reparti ospedalieri, 141 quelli nelle cliniche private e 27 i pazienti in terapia intensiva. Il numero delle persone in isolamento domiciliare è stabile (7.063).

Calabria

Le persone risultate positive al Coronavirus nelle ultime 24 ore in Calabria sono 235. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 78, Catanzaro 31, Crotone 39, Vibo Valentia 5, Reggio Calabria 83. Cinque i decessi.

Umbria

Sono 211 i nuovi contagi nelle ultime ore in Umbria, su 3.180 tamponi analizzati. Molti anche oggi - secondo i dati ufficiali della Regione aggiornati al 12 dicembre - i guariti: sono 406 in più, dopo i 500 di ieri, 20.644 in tutto dall'inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore ci sono stati altri dieci decessi (517 in tutto). Continua a scendere il numero degli attualmente positivi, da 5.089 a 4.884 (205 in meno). In calo anche i ricoverati: sono 18 in meno, 350. E si alleggerisce la pressione sulle terapie intensive, che oggi accolgono 49 pazienti, cinque in meno di ieri. Complessivamente, i tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia sono stati 453.903.

Sardegna

Nell'ultimo aggiornamento dell`Unità di crisi della Sardegna sono stati rilevati 168 nuovi casi. Si registrano anche 7 decessi (570 in tutto), quattro donne e tre uomini tra 74 e 97 anni. Le vittime: quattro residenti della provincia di Sassari, due della Città Metropolitana di Cagliari e una del Sud Sardegna. In totale sono stati eseguiti 417.034 tamponi con un incremento di 3.162 test.

Basilicata

In Basilicata, sui 1.104 tamponi processati ieri, ne sono risultati positivi 102, ma solo 83 riguardano residenti in regione. La task force regionale ha inoltre segnalato un decesso: il totale delle vittime lucane è quindi salito a 193. Con 53 guarigioni (2.848 in totale), il numero dei lucani attualmente positivi è salito da 6.050 a 6.079. In discesa i dati delle persone ricoverate con il Covid (da 131 a 128) e dei posti occupati nelle terapie intensive (da 15 a 14).