Roma, 10 febbraio 2021 - Numero di nuovi casi in crescita nel bollettino di oggi sul Coronavirus in Italia, in calo invece le vittime. I dati nazionali aggiornati del Ministero della Salute sui contagi Covid vedono la Lombardia a 1.849, seguita dalla Campania a 1.635 e Puglia a 1.063. Intanto l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) "raccomanda che la seconda dose del vaccino AstraZeneca dovrebbe essere somministrata idealmente nel corso della 12/a settimana (da 78 a 84 giorni) e comunque ad una distanza di almeno 10 settimane (63 giorni) dalla prima dose". In Europa, in queste ore, è stato superato il bilancio totale di mezzo milione di morti.

Vaccino Covid: fase 2, il nuovo piano (Pdf). Chi lo riceverà prima

Colori regioni: le prime indicazioni. Toscana a rischio zona arancione

Rovigo: metà del personale è no vax. Focolaio e morti in geriatria

Il bollettino Covid del 10 febbraio

Oggi 12.956 nuovi casi e 336 morti. I tamponi sono stati 310.994 (ieri 273.263). Il tasso di positività si muove leggermente verso l'alto, dal 3,9% di ieri al 4,1% di oggi. Le terapie intensive registrano 155 ingressi del giorno (ieri 146) e sono in tutto 2.128 (ieri erano 2.143, quindi 15 in meno), mentre i ricoveri ordinari sono 232 in meno, per un totale attuale di 19.280 (ieri ne risultavano 19.512).

La tabella in Pdf

Spostamenti tra regioni: possibile proroga del divieto

Le regioni / Lombardia

I nuovi casi in Lombardia sono 1.849, di cui 82 'debolmente positivi', e 39 morti. A quota 36.317 i tamponi effettuati (di cui 25.238 molecolari e 11.079 antigenici), con un rapporto rispetto ai positivi del 5%. I guariti/dimessi sono 2.238 (totale complessivo: 479.645, di cui 3.118 dimessi e 476.527 guariti). I pazienti in terapia intensiva salgono a 371 (+8), mentre i ricoverati a 3.564 (+11).

Campania

Sono 1.635 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore in Campania, 129 dei quali identificati da test antigenici rapidi. Dei 1.635 nuovi positivi, 85 sono sintomatici. I tamponi del giorno sono 20.912, di cui 2.898 antigenici. La percentuale di tamponi positivi sui tamponi complessivamente processati è pari al 7,8%. I positivi registrati in Campania dall'inizio dell'emergenza coronavirus sono 236.231 (di cui 2.462 antigenici), i tamponi complessivamente esaminati sono 2.589.633 (di cui 50.231 antigenici). Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 26 nuovi decessi, 14 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 12 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Il totale dei deceduti in Campania dall'inizio della pandemia da Covid-19 è 3.954. I nuovi guariti sono 1.191, il totale dei guariti è 166.526. In Campania sono attualmente 103 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.486 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Puglia

In Puglia su 10.517 test sono stati registrati 1.063 casi positivi: 350 in provincia di Bari, 95 in provincia di Brindisi, 128 nella provincia BAT, 61 in provincia di Foggia, 108 in provincia di Lecce, 307 in provincia di Taranto, 3 residenti fuori regione, 11 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 25 decessi: 14 in provincia di Bari, 3 in provincia BAT, 8 in provincia di Foggia. 

Lazio

"Oggi nel Lazio, su oltre 12mila tamponi e quasi 16mila antigenici, si registrano 1.027 casi positivi, 51 decessi e 3.188 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto il 3%". E' quanto afferma l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, aggiugendo che "non ci aspettiamo un cambio di colore per la prossima settimana". A Roma i nuovi casi sono 464.

Emilia-Romagna

In Emilia Romagna sono 930 i nuovi positivi, di cui 388 asintomatici, su un totale di 30.664 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3%. Si contano 37 nuovi decessi: 9.951 dall'inizio dell'epidemia. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 183 (+1 rispetto a ieri), 1.937 quelli negli altri reparti Covid (-32). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 169 nuovi casi; poi Rimini (152), Ravenna (106), Reggio Emilia (79), Parma (68), Ferrara (66), Modena (65), Imola (64). Seguono le province di Cesena (55), Forlì (54) e Piacenza (52).

Veneto

Sono 828 i nuovi positivi trovati in Veneto nelle ultime 24 ore (il 2,18% dei tamponi effettuati) per un totale di 318mila contagiati dall'inizio dell'emergenza. Continua a scendere il numero totale dei ricoverati, oggi a 1.737 (1.700 in meno rispetto a 40 giorni fa). Trentuno i decessi, 9.395 in totale dal 21 febbraio scorso.

Alto Adige

La pandemia provoca altre due vittime in Alto Adige, mentre torna a crescere il numero dei pazienti ricoverati nelle terapie intensive. Le vittime, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, sono ora 915. L'Azienda sanitaria provinciale segnala anche 789 nuovi casi positivi accertati nelle ultime 24 ore: 417 sono stati rilevati sulla base di 3.141 tamponi pcr (683 dei quali nuovi test), mentre altre 372 infezioni sono state accertate sulla base di 7.111 test antigenici rapidi. I pazienti Covid-19 ricoverati nelle terapie intensive sono 40, tre in più rispetto ad ieri. Nei i normali reparti ospedalieri vengono assistiti 250 pazienti (4 in più), e 163 (uno in più) nelle strutture private convenzionate. I pazienti Covid-19 in isolamento nella struttura di Colle Isarco sono 23 (5 in meno).

Toscana

I nuovi casi positivi Covid registrati in Toscana nel rilevamento delle 24 ore sono 671 su 20.046 test di cui 13.043 tamponi molecolari e 7.003 test rapidi, con un tasso dei nuovi positivi del 3,35% (7,1% sulle prime diagnosi). Eugenio Giani, presidente della Regione, ha reso noto che il dato dei nuovi casi è più alto di ieri (erano 453) a fronte di una crescita dei test totali (erano 15.836) e porta a un incremento del tasso di positivi (era del 2,86%). Gli attualmente positivi sono oggi 10.923, +1,7% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 815 (1 in più), 115 in terapia intensiva (2 in più). Oggi si registrano 16 nuovi decessi.

Covid, la Toscana verso la zona arancione. Giani: "Indice Rt sopra l’1"

Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 669 nuovi casi di Covid (di cui 106 dopo test antigenico), pari al 3,5% dei 18.882 tamponi eseguiti, di cui 10.505 antigenici. I decessi sono 18, con il totale delle vittime che è ora pari a 9.067 deceduti. I ricoverati in terapia intensiva sono 153 (+5 rispetto a ieri), non in terapia intensiva 2.003 (-37 rispetto a ieri).

Marche

Nelle Marche sono stati testati 5.583 tamponi: 3.477 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.220 nello screening con percorso Antigenico) e 2.106 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 12,1%). I contagi sono 421 (60 in provincia di Macerata, 224 in provincia di Ancona, 83 in provincia di Pesaro-Urbino, 12 in provincia di Fermo, 27 in provincia di Ascoli Piceno e 15 fuori regione). I soggetti sintomatici sono 52. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1.220 test e sono stati riscontrati 94 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari all'8%.

Umbria

Dopo giorni di aumento continuo scendono, seppure di poco, i ricoverati Covid in Umbria, oggi 506, sette in meno di ieri, 80 dei quali in terapia intensiva (uno in più). Registrati nell'ultimo giorno 415 nuovi positivi (in aumento rispetto a ieri), 179 guariti, e 12 morti. Gli attualmente positivi sono 224 più di ieri, ora 7.397. Analizzati 4.699 tamponi e 4.365 test antigenici per un totale di 9.064. Il tasso di positività totale è del 4,5 per cento (ieri 3,9) e del 8,8 per cento sui soli molecolari (ieri 7,4 per cento).

Liguria

Sono 364 i nuovi positivi oggi in Liguria, a fronte di 4718 tamponi molecolari. Dal bollettino quotidiano emergono in tutto 669 pazienti ospedalizzati nelle strutture della Liguria, 10 in meno di ieri, dei quali 62 sono ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Ad oggi in isolamento domiciliare si trovano 4012 persone. E' di 7 invece il numero dei deceduti registrati nelle ultime 24 ore, di cui 1 caso risalente a fine dicembre.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.511 tamponi molecolari sono stati rilevati 246 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,77%. Sono inoltre 3.123 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 115 casi (3,68%). I decessi registrati sono 9, a cui si aggiungono 5 morti pregresse afferenti al periodo dal 15 gennaio all'1 febbraio; i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 65 (ieri 66) e a 481 (ieri 501) quelli negli altri reparti.

Abruzzo

Sono 314 nuovi contagi in Abruzzo. Le vittime sono 7 e il totale sale a 1.533. Gli attualmente positivi sono 10.807 (+58 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 659.398 tamponi molecolari (+4.370 rispetto a ieri) e 130.048 test antigenici (+7.637 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2,6 per cento. Sono 496 (+5 rispetto a ieri) i pazienti ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 52 (+1 rispetto a ieri con 5 nuovi ricoveri) in terapia intensiva. La metà dei casi accertati tra giovedì e venerdì scorsi nelle province di Pescara e Chieti è riconducibile ad una variante e probabilmente si tratta di quella inglese.

Le altre regioni

In Calabria si contano 214 nuovi casi e 2 vittime. In Sardegna 161 contagi e 5 morti. In Basilicata 98 positivi e un decesso.

Leggi anche:

"Troppe ore perse, a scuola tutto giugno". Ma Draghi trova il muro di prof e sindacati

"Niente vaccino a chi ha avuto il Covid". L'infettivologo Galli: molti effetti collaterali