Roma, 14 febbraio 2021 - Sempre più alta l'attenzione sulla curva dei contagi Covid. Le varianti del Coronavirus prendono piede nel Paese e in molte regioni il trend è in crescita. Oggi è divampata la polemica dopo le parole di Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, che ha invocato un "lockdown immediato e totale", dicendosi contrario alla riapertura delle piste da sci. E in serata arriva la firma di Roberto Speranza a un provvedimento che rinvia la riapertura degli impianti fino al 5 marzo. D'accordo il Cts, secondo il quale: "Non ci sono le condizioni". Su una chiusura totale, invece, anche Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all'Università di Padova, ha dichiarato: "Un lockdown nazionale? E' quello che ho detto anche io. Fra una settimana la variante inglese si diffonderà a una velocità senza precedenti e qui si parla di riaprire tutto".

Variante inglese: domande e risposte

Il bollettino del 14 febbraio

Oggi 11.068 nuovi casi e 221 morti (il totale delle vittime sale a 93.577). I tamponi sono stati 205mila (molecolari e antigenici rapidi). Il tasso di positività sale al 5,3% (ieri era 4,6%). Le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva in Italia a causa del Covid-19 sono 2.085, tornando ad aumentare di 23 unità rispetto a ieri, nel saldo quotidiano tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati invece 126. Secondo i dati del ministero della Salute sono invece 18.449 le persone ricoverate nei reparti ordinari, 51 in meno rispetto alla giornata di sabato

La tabella: tutte le regioni

Indice rt regioni aggiornato: Italia a 0.95

Le regioni / Lombardia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 1.987 casi di Coronavirus, di cui 101 'debolmente positivi', e 21 decessi. Dall'inizio della pandemia i morti sono 27.781. I tamponi effettuati sono stati 30.289 (di cui 23.862 molecolari e 6.427 antigenici), per un tasso di positivita' del 6,5%. I guariti/dimessi sono 500 (totale complessivo: 484.680, di cui 3.330 dimessi e 481.350 guariti). I pazienti Covid in terapia intensiva calano a 364 (-1), mentre i ricoverati scendono in totale a 3.562 (-12). 

Campania

Sono 1.603, di cui 79 sintomatici, i nuovi positivi al Covid rilevati in Campania, su 19.987 test processati. L'incidenza contagi/tamponi si attesta all'8,07%, in calo rispetto all'8,57 di ieri. Sette le nuove vittime (il totale è di 4.006 dall'inizio dell'epidemia), 686 i guariti. L'occupazione delle terapie intensive - informa il bollettino giornaliero dell'Unità di crisi - sale a 111 posti (+7 da ieri) mentre quella delle degenze è di 1.322 posti, meno 34 in un giorno.

Emilia-Romagna

In Emilia Romagna, su oltre 16mila tamponi effettuati, 1.323 nuovi positivi. Sono 41 i morti registrati nelle ultime 24 ore. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 311 nuovi casi e Modena (229); poi Rimini (126), Reggio Emilia (121), Ravenna (95), Parma (90), il territorio di Cesena (76), Ferrara (74), il circondario di Imola (72). Seguono Piacenza (67) e la zona di Forlì (62). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 10.639 tamponi molecolari, per un totale di 3.177.316. A questi si aggiungono anche 36 test sierologici e 6.177 tamponi rapidi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 171 (uguale rispetto a ieri), 1.911 quelli negli altri reparti Covid (+23).

Puglia

In Puglia su 7.274 test effettuati sono stati individuati 732 casi positivi, di cui 311 nella provincia di Bari, 77 in provincia di Brindisi, 64 nella provincia BAT, 115 in provincia di Foggia, 44 in provincia di Lecce, 116 in provincia di Taranto, 6 residenti fuori regione. Un caso di provincia di residenza non nota, è stato riclassificato e attribuito. Sono stati inoltre registrati 17 decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.435.404 test, 89.903 sono i pazienti guariti e 41.654 sono i casi attualmente positivi. 

Lazio

"Oggi su oltre 9 mila tamponi nel Lazio (-2.010) e oltre 13 mila antigenici per un totale di oltre 23 mila test, si registrano 809 casi positivi (-251), 11 i decessi (-10) e +1.831 i guariti". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. "Diminuiscono i casi, i decessi, i ricoveri, mentre salgono le terapie intensive - aggiunge -. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto il 4%. I casi a Roma città tornano sotto a quota 400".

Toscana

In Toscana sono arrivati a 143.375 i casi di positività al coronavirus, 725 in più rispetto a ieri (705 confermati con tampone molecolare e 20 da test rapido antigenico). Oggi sono stati eseguiti 11.852 tamponi molecolari e 4.288 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 12.165, +2,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 823 (9 in più), di cui 130 in terapia intensiva (1 in più). Oggi si registrano 17 nuovi decessi.

Zona arancione, la Toscana rischia tre settimane

Piemonte

In Piemonte 549 nuovi casi (di cui 46 dopo test antigenico), pari al 5% dei 10.990 tamponi eseguiti, di cui 5.830 antigenici. I decessi sono 6. I ricoverati in terapia intensiva sono 140 (- 1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.913 (- 24 rispetto a ieri).

Veneto

Il Veneto, nelle ultime 24 ore, registra 515 nuovi casi. Ci sono anche 9 nuovi decessi, con il totale di vittime che arriva a 9.498. Prosegue, lentamente, la discesa del numero dei malati fissati ad oggi a 24.814, 114 in meno rispetto a ieri. E scendono anche i dati clinici, con 5 pazienti in meno nei reparti non critici (1.438 ricoverati) ma salgono di 2 i ricoveri nelle terapie intensive, che arrivano a quota 151.

Sicilia

Sono 479 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia, a fronte di 19.985 tamponi effettuati, su un totale di 2.115.681 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 24 decessi che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 3.848. Il numero degli attualmente positivi in Sicilia raggiunge quota 34.866 (-104), mentre le persone ricoverate con sintomi sono 1.030, di cui 165 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 33.671 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono ad oggi 107.030 (+559). 

Marche

Nelle Marche sono stati individuati 355 nuovi casi, il 17,1% rispetto ai 2.371 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno precedente, i positivi erano stati 515, il 23,5% dei 2.189 test effettuati. Il totale dei positivi dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 60.808. I nuovi positivi sono stati individuati 66 in provincia di Macerata, 189 in provincia di Ancona, 60 in quella di Pesaro-Urbino, 9 nel Fermano, 21 in provincia di Ascoli Piceno e 10 fuori regione. Questi casi comprendono 41 soggetti sintomatici. Sempre ieri, sono stati effettuati 858 test antigenici e riscontrati 55 casi di positività (6,4%), che saranno sottoposti al tampone molecolare, e 2.199 nel percorso guariti, numero che fa crescere il rapporto complessivo positivi/testati all'14,5%,rispetto al 10,4% del giorno precedente. Sono 12, invece, dopo le 8 di ieri, le vittime correlate al Covid-19, tutte con patologie pregresse: 8 donne e 4 uomini, di età compresa tra 76 e 98 anni. 

Alto Adige

Nelle ultime 24 ore in Alto Adige sono morte 8 persone. I nuovi casi registrati ieri sono 395 su 5.829 tamponi processati. Le positivita' sono 290 su 2.775 tamponi molecolari esaminati e 105 su 3.054 test antigenici eseguiti. Cresce la pressione sugli ospedali: 255 sono i pazienti covid ricoverati nei normali reparti, 45 quelli in terapia intensiva e 163 quelli che si trovano nelle strutture private convenzionate. Oggi il governatore altoatesino Arno Kompatscher ha ribadito: "La situazione e' molto seria, uscite il meno possibile, restate a casa". Da oggi, e fino ad almeno il 28 febbraio, in Provincia Autonoma di Bolzano ci sara' un duro lockdown.

Umbria

Altri dieci morti per Covid in Umbria, dopo i dieci di ieri e i 12 del giorno precedente: sono 32 in tre giorni e 904 dall'inizio della pandemia. Il territorio in questa fase è colpito dalla diffusione delle varianti. Secondo i dati della Regione aggiornati al 14 febbraio, continuano a crescere i ricoverati in ospedale: sono 535, quattro in di ieri, dei quali 84 (uno in più) in terapia intensiva. I nuovi casi di positività accertati sono 292, su 3.070 test antigenici e 3.474 tamponi molecoleri analizzati, con un tasso di positività complessivo più o meno invariato (del 4,46%) e dell'8,4 rispetto soltanto ai molecolari (ieri 7,5). I guariti sono 198 e gli attualmente positivi 8.166.

Le altre Regioni

In Friuli Venezia Giulia 174 contagi e 11 decessi. In Calabria 151 contagi e 5 vittime. In Sardegna 83 nuovi casi e 7 decessi.

Liguria arancione, ma ristoranti aperti per San Valentino nel Ponente

image

Il ministro che vuole ricostruire la scuola. "Riporto tutti in classe"