Roma, 1 aprile 2020 - E' ufficiale: le misure di contenimento per l'emergenza coronavirus (qui la situazione aggiornata dell'Italiarestano in vigore almeno fino al 13 aprile (giorno di Pasquetta). Fino a quella data quindi bisognerà stare chiusi in casa e non ci sarà una ripresa delle attività economiche. Si sta lavorando in queste ore a Palazzo Chigi per chiudere il dpcm con la proroga. L'obiettivo, viene spiegato, è chiudere il provvedimento entro questa sera. "Si va verso un decreto fotocopia di quello in scadenza", spiegano fonti di governo all'Adnkronos. Possibile un'ulteriore stretta con la sospensione degli allenamenti sportivi anche dei professionisti.

Misure prorogate fino a Pasquetta

"D'intesa con il governo abbiamo deciso di prorogare le misure di contenimento fino al 13 aprile". Lo ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza nel corso dell'informativa al Senato. Il prolungamento riguarda "tutte le misure di limitazioni economiche e sociali e degli spostamenti individuali". Peraltro Speranza ha guardato anche avanti dicendo: "Tutti dobbiamo essere consapevoli che per un periodo non breve dovremmo saper gestire una fase di transizione. Sarà indispensabile graduare la riduzione delle attuali limitazioni, adottando adeguate e proporzionali misure di prevenzione per evitare che riesplodano nuovi e gravi focolai di infezione. Intanto il nostro obiettivo è riportare il valore di trasmissione del contagio al di sotto di 1".

"I numeri - ha detto il ministro - ci dicono che siamo sulla strada giusta, ma attenzione a non commettere errori che possono vanificare sforzi e  sacrifici. Finché non avremo trovato un vaccino - ha detto Speranza - la battaglia contro il virus non sarà vinta". Nella sua informativa il ministro ha anche fornito dei numeri: "Terapie intensive cresciute in un mese del 75% per un totale di 90.781 postazioni; posti letto di Medicina interna e pneumologia aumentati del 405% con un passaggio da 6.525 a 26.424".

Passeggiate con i bambini: quando si può

Scuole, fabbriche e cene: quando si riparte

Chiusura scuole ed esame di maturità

Naturalmente resteranno chiuse anche le scuole. Lo conferma la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina secondo un lancio dell'agenzia Ansa. La ministra invita quindi il mondo della scuola a continuare a puntare sulla didattica a distanza. Intanto è in corso un lavoro al Ministero dell'Istruzione sugli esami di Stato. Il confronto è aperto e a giorni saranno comunicate le decisioni ufficiali in merito, rende noto viale Trastevere. "Dovranno tener conto della situazione d'emergenza, e l'impegno è quello di lavorare su molteplici scenari".

Il vertice con le opposizioni

A Palazzo Chigi vertice tra il premier Conte e le opposizioni. "Il comitato tecnico scientifico ci invita a non abbassare la guardia. Dobbiamo programmare un ritorno alla normalità che deve essere fatto con gradualità e deve consentire a tutti, in prospettiva, di tornare a lavorare in sicurezza". Conte ha altresì anticipato le misure sugli aiuti alle imprese: ''Siamo al lavoro per anticipare in un decreto-legge, da adottare subito, le misure più urgenti per dare liquidità alle imprese".  Questo per liberare risorse per l'economia reale, spiega il ministro dell'Economia Gualtieri, per almeno 500 miliardi. Il testo sarà pronto in due giorni. Conte in un'intervista al quotidiano olandese De Telegraaf ha mandato un messaggio chiaro all'Ue: "Risposte subito o il paziente muore. Eurobond risposta migliore anche per l'Olanda. Il Mes non è strumento per questo tsunami".

Tornando al vertice, le opposizioni hanno chiesto un piano da 100 miliardi. Matteo Salvini (Lega): "Pronti a collaborare al dl, ma non da comparse. Segnalare problemi non è creare tensioni". Giorgia Meloni (Fdi): "Siamo disponibili, ma vogliamo risposte e dal governo non le abbiamo avute". Antonio Tajani (Forza Italia): "Da Conte un impegno formale, aspettiamo risposte concrete".

Zaia: no condizioni per riaprire subito

Il governatore del Veneto Luca Zaia: "ll governo prorogherà atutto fino al 13 aprile, in questo momento non ci sono condizioni per riaprire strade e fabbriche con un contagio che cè e che, forse, è solo sopito. Ho già preparato un'ordinanza restrittiva per confermare le misure in essere ma ci saranno anche altre novità".

Il governo valuta le elezioni amministrative in autunno

Il governo sta valutanto il rinvio delle elezioni regionali e amministrative verosimilmente in autunno. Lo ha detto Conte durante il vertice con le opposizioni.

FOCUS Il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispositivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert1