Dati Covid dell'1 marzo: contagi regione per regione
Dati Covid dell'1 marzo: contagi regione per regione

Roma, 1 marzo 2021 - Bollettino Covid, come tutti i lunedì, con numeri ridotti rispetto ai giorni precedenti in alcune aree del Paese, ma per effetto del numero limitato di tamponi. Il trend di crescita (e il conseguente arrivo della terza ondata di Coronavirus) è però evidente da giorni. E infatti crescono nettamente ricoveri e terapie intensive. (In coda all'articolo tutti i dettagli). Preoccupa l'Emilia-Romagna, tanto che il sindaco di Bologna Virginio Merola ha detto che "la città metropolitana è a un passo dalla zona rossa". Il tema è quello delle varianti, che ormai dilagano nel Paese. In Alto Adige sono state registrate le prime due vittime per la 'sudafricana'. L'infettivologo dell'ospedale Sacco, Massimo Galli, ha detto che la mutazione inglese "forse infetta anche oltre un metro e mezzo".

Il bollettino Covid del 2 marzo

Il generale Figliuolo nuovo commissario per l'emergenza Covid

"Sarebbe bello dire che è tutto finito e che siamo in una fase diversa, ma la più grande responsabilità di chi rappresenta le istituzioni è dire come stanno le cose. E la verità è che le prossime settimane non saranno facili". Queste le parole del ministro della Salute Roberto Speranza, durante la presentazione del Programma nazionale esiti 2020, realizzato dall'Agenas. "Sono settimane - ha detto - in cui abbiamo una campagna vaccinale da accelerare, che oggi ha numeri che vanno in una direzione giusta ma che devono ancora crescere" e allo stesso tempo "abbiamo un'epidemia molto forte e presente sui territori".

Dpcm Draghi: il nodo scuole in zona arancione. Ministri divisi

Video: l'intervento del ministro

image

Speranza: "Covid ci ha insegnato che è finita stagione dei tagli in sanità"

Il bollettino di oggi

Oggi 13.114 casi e 246 decessi. I tamponi sono stati 170mila (tra molecolari e antigenici). Tasso di positività al 7,8%. Esplode il numero dei ricoveri (+474), ora a quota 19.112, e delle terapie intensive (+58), salite a 2.231.

I dati del Cnr: "L'epidemia è fuori controllo"

L’epidemiologo e le varianti: siamo in ritardo. "Dissi che il virus mutava"

Le regioni / Emilia-Romagna

In Emilia Romagna sono 2.597 i nuovi positivi, di cui 1.180 asintomatici, su un totale di 12.463 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri, il 20,8%, "non assolutamente indicativa dell'andamento generale visto il numero di tamponi effettuati che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni", precisa la Regione aggiungendo inoltre che "nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti" per la maggior parte "su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo". Si contano 23 nuovi decessi. Crescono i ricoveri. I pazienti in terapia intensiva sono 236 (+9 rispetto a ieri), 2.375 quelli negli altri reparti Covid (+120). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna al primo posto con 768 nuovi casi seguita da Modena (533); poi Reggio Emilia (270), Ravenna (181), Cesena (177), Rimini (174), Parma (173), Imola (117). Seguono le province di Ferrara (94), Forlì (68) e Piacenza (42). A Bologna "oggi l'Rt è di 1.34, simile a quello di ieri, ma oggi registriamo il record di nuovi casi, siamo vicini agli 800, la situazione è complessa", ha detto Paolo Bordon, direttore generale Ausl di Bologna, rispondendo alle domande dei giornalisti nel corso di una videoconferenza. Più in generale Bordon ha detto che "stiamo vivendo una fase vicino a quella di inizio pandemia, come la primavera di un anno fa. Siamo tornati a quel tragico inizio film".

Bologna, il dg dell'Ausl: "Record di ricoveri, servono letti"

Lombardia

Sono 2.135 i nuovi positivi - a fronte di 20.571 tamponi effettuati - registrati oggi in Lombardia. I decessi sono 42, che portano il totale complessivo da inizio pandemia a 28.403. Aumentano di 15 i ricoverati in terapia intensiva (totale regionale 441) e di 106 quelli ricoverati nei reparti Covid (totale 4.224). Il tasso di positività si attesta al 10,3% . La provincia più colpita è quella di Milano, dove i positivi delle ultime 24 ore sono 770 (di cui 281 a Milano città). Seguono le province di Brescia: 497; Bergamo: 275; Mantova: 124; Monza e Brianza: 102; Pavia: 83; Como: 79; Lecco: 55; Cremona: 46 Lodi: 27; Varese: 25. Zero i casi nella Provincia di Sondrio.

Campania

Dopo 5 giorni consecutivi, torna sotto quota 2mila il numero di nuovi casi di coronavirus in Campania. Sono 1.896 i nuovi positivi, 158 dei quali sintomatici, 105 dei quali identificati da test antigenici rapidi. I tamponi del giorno sono 14.623 (di cui 1.175 antigenici). Nel bollettino odierno sono inseriti 20 nuovi decessi, 12 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 8 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Il totale dei decessi in Campania dall'inizio della pandemia da Covid-19 sale a 4.298. 

Piemonte

Con 1.155 nuovi contagi accertati dopo l'esito di 13.936 tamponi diagnostici, il tasso di positività in Piemonte, 8.3%, ricalca quello del dato di ieri, 8.4%. Si conferma il trend di incremento dei ricoverati; in terapia intensiva sono 175 (+ 7 rispetto a ieri), negli altri reparti 2.043 (+ 28). I decessi riportati dall'Unità di crisi della Regione sono 6 (dei quali 2 relativi a oggi). Le persone in isolamento domiciliare 14.390, i guariti +605, gli "attualmente positivi" 16.608. 

Lazio

Nel Lazio su oltre 9mila tamponi e oltre 6 mila antigenici per un totale di oltre 15mila test, si registrano 1.044 casi positivi, 28 decessi e 1.094 i guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è sotto al 6%. I casi a Roma città sono a quota 500. "Aumentano i ricoveri un segnale di forte attenzione", dice l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato.

Liguria

Sono 309 i nuovi positivi su un totale di 3.398 tamponi molecolari e 1.403 tamponi antigenici rapidi. Aumenta il numero degli ospedalizzati, 571 in totale (19 più di ieri) con 54 pazienti in terapia intensiva. I vaccini somministrati sono il 64%, cioè 124.896 dosi su 194.180 consegnate. Nelle ultime ventiquattro ore sono stati registrati 6 decessi: il bilancio delle vittime sale a 3.620 da inizio emergenza. 

Toscana

"I nuovi casi registrati in Toscana sono 877 su 12.273 test di cui 10.046 tamponi molecolari e 2.227 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 7,15% (12,2% sulle prime diagnosi)". Così sul suo profilo Facebook il presidente della regione Toscana Eugenio Giani anticipando alcuni dati del contagio nelle ultime 24 ore. I ricoverati sono 1.122 (45 in più rispetto a ieri), di cui 172 in terapia intensiva (4 in più). I decessi sono 18. Sono 43.023 i casi complessivi ad oggi a Firenze (163 in più rispetto a ieri), 13.153 a Prato (69 in più), 14.360 a Pistoia (159 in più), 9.810 a Massa Carrara (46 in più), 16.158 a Lucca (123 in più), 20.292 a Pisa (93 in più), 12.052 a Livorno (50 in più), 14.227 ad Arezzo (75 in più), 8.251 a Siena (93 in più), 5.231 a Grosseto (6 in più).

Puglia

Su 4.686 test sono stati registrati oggi in Puglia 631 casi positivi (tasso di positività del 13,47%) e 29 decessi. I nuovi positivi sono stati registrati: 292 in provincia di Bari, 25 in provincia di Brindisi, 10 nella provincia BAT, 116 in provincia di Foggia, 84 in provincia di Lecce, 100 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione, 2 provincia di residenza non nota. I 29 decessi sono avvenuti: 7 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 6 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto.

Veneto

Sono 603 i nuovi contagi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore e 5 i decessi. Si tratta di numeri che, come di consueto nei fine settimana, potrebbero risentire di un ritardo nel caricamento dei dati nella macchina sanitaria. Dopo il rialzo dei ricoveri evidenziato ieri torna a calare il numero dei pazienti Covid nelle aree non critiche degli ospedali: sono 1.195 (-7), nelle terapie intensive si trovano invece 139 malati (-2). I soggetti attualmente positivi in regione sono 24.910 (+391).

Sicilia

Sono complessivamente 478 su 20.846 tamponi processati i contagi in Sicilia, dove gli attualmente positivi sono 26.181. Le vittime in un solo giorno sono state 18 (4.156 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e i guariti 261. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 183 a Palermo, 122 a Catania, 58 a Messina, 26 a Ragusa, 15 a Trapani, 48 a Siracusa, 17 a Caltanissetta, 2 ad Agrigento e 7 a Enna.

Marche

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 446 nuovi casi, il 27,4% rispetto ai 1.628 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il giorno precedente, i positivi erano stati 588, il 30,4% dei 1.933 test effettuati. I nuovi casi sono stati individuati 77 in provincia di Macerata, 295 in provincia di Ancona, 7 in quella di Pesaro-Urbino, 46 nel Fermano, 14 nel Piceno e 7 fuori regione. Questi casi comprendono 61 soggetti sintomatici.ù

Alto Adige

In Alto Adige due persone sono morte dopo aver contratto la variante sudafricana. Lo apprende l'Agi dall'Azienda sanitaria provinciale che per il momento non fornisce ulteriori informazioni. In provincia di Bolzano i casi di variante sudafricana hanno superato quota 30 e sono concentrati nelle zone di Merano, Val Venosta e Val Passiria.

Abruzzo

Contagi in lieve calo in Abruzzo con 199 nuovi positivi su 9.824 test effettuati e 8 morti. Del totale di oggi, 4 casi sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni e comunicati solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 39.844 guariti (+321 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei guariti e dei deceduti) sono 13.111 (-133 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2% per cento. Sono 633 i pazienti (+11 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 81 (-1 rispetto a ieri con 4 nuovi ricoveri) in terapia intensiva. Del totale dei casi positivi, 13309 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+1 rispetto a ieri), 13.647 in provincia di Chieti (+106), 14.212 in provincia di Pescara (+45), 12.879 in provincia di Teramo (+46), 430 fuori regione (invariato) e 187 (-2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia 172 casi e 3 decessi. "Siamo in una situazione estremamente allarmante perché c'è stata una impennata improvvisa di contagi: in una settimana quasi il 60% in più rispetto alla settimana precedente, una diffusione mai vista in maniera così rapida": il governatore Massimiliano Fedriga annunciando che domani riceverà "i dati scientifici e sulla scorta di quelli" prenderà "una decisione. Lavoriamo su tutte le ipotesi, non escludo nulla", ha indicato.

Le altre Regioni

In Calabria 151 nuovi positivi e 5 vittime. L'Umbria registra 79 casi e 6 morti. In Basilicata 75 contagi e 3 decessi. In Trentino 57 contagi e 2 morti. Solo 45 casi nella Sardegna zona bianca. In Valle d'Aosta 3 casi e nessun decesso.