Una donna si sottopone al tampone per il Coronavirus (Ansa)
Una donna si sottopone al tampone per il Coronavirus (Ansa)

Roma, 19 settembre 2020 - Cala la curva epidemica del Coronavirus in Italia. Dopo l'aumento di casi registrati ieri (1.907 il totale), oggi il nuovo bollettino registra 1.638 nuovi positivi. Più che raddoppiato invece il numero dei morti: 24 contro i dieci del giorno precedente. Intanto il Paese si prepara alla prova urne con l'election day per referendum costituzionale, regionali e comunali. Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, definisce l'andare a votare "un ritorno alla normalità" e assicura "si vota in sicurezza: i protocolli eviteranno gli assembramenti, ci sono percorsi di entrata e uscita, gel disinfettante all'esterno e all'interno, la matita verrà disinfettata". Altri banchi di prova restano la scuola (a Roma è stato chiuso fino al 1° ottobre l'istituto De Merode di Roma dopo un caso di positività tra gli studenti) e la partenza del nuovo campionato di serie A. Oggi il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha firmato un'ordinanza - simile a quella già emessa in Emilia Romagna - che consente la presenza di pubblico agli eventi sportivi per un massimo di 1.000 spettatori negli impianti all'aperto e 700 in quelli al chiuso, nei quali sia possibile la preassegnazione dei posti a sedere. Stesso provvedimento adottato in Lombardia da Attilio Fontana. 

Il contagio continua a correre in Europa. Dopo il boom di contagi in Francia e in Spagna, ora è la Germania a registrare un nuovo record con 2.297 nuove infezioni: non accadeva dal 24 aprile scorso. E non va meglio nel resto dl mondo. 

Il bilancio del 19 settembre

Impennata dei decessi per Covid: sono stati 24 nelle ultime 24 ore; ieri erano stati 10. Un dato così alto non si registrava dal 7 luglio, quando le vittime erano state 30. In calo invece i nuovi contagiati: 1.638, contro i 1.907 di ieri. In lieve aumento i tamponi: ne sono stati processati 103.223. Il totale delle vittime ha così raggiunto quota 35.692, quello dei casi positivi 296.569. La regione con il numero più alto di nuovi casi è la Lombardia (243), seguita da Lazio (197), Veneto (186) e Campania (149). A zero casi la Valle d'Aosta, mentre segnala zero anche l'Abruzzo che pero' comunica che non sarà possibile elaborare i dati oggi e domani, quindi si avrà il cumulativo lunedì (ieri aveva registrato 54 contagi).

In crescita costante il numero dei guariti, 909 oggi (ieri 853) per un totale di 217.716. Anche per questo rallenta la crescita del numero degli attualmente positivi, oggi +704 contro i 1.044 di ieri, e sono 43.161 in tutto. Sul fronte ricoveri, dopo giorni si registra una diminuzione di quelli ordinari, 7 in meno, 2.380 in tutto, mentre le terapie intensive tornano a salire dopo il calo di ieri e sono 7 in più, 215 totali. Le persone in isolamento domiciliare sono 40.566, 704 più di ieri.

La tabella con i numeri delle regioni

Lombardia

Sono 243 i nuovi positivi in Lombardia, nelle ultime 24 ore. Sono stati 21.721 i tamponi effettuati, su un totale di 1.928.410 da inizio emergenza. Il totale delle persone attualmente positive in regione arriva a 8.935, mentre sono 9 i decessi che fanno salire il numero delle vittime complessive a 16.917. I casi totali da inizio pandemia, invece, passano a 104.547. Le persone al momento ricoverate con sintomi sono 271, di cui 36 in terapia intensiva, mentre sono 8.628 i soggetti in isolamento domiciliare. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 78.695 (+326).

Lazio

In Lazio rimane praticamente invariato il numero dei nuovi positivi. "Su 10 mila tamponi oggi si registrano 197 casi", rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi casi erano stati 193 su quasi 11 mila tamponi. Dei 197 nuovi positivi di oggi, precisa D'Amato, 118 sono a Roma. Si registra anche una vittima.

Emilia Romagna

In Emilia-Romagna si registrano 133 positivi al Coronavirus in più rispetto a ieri, di cui 71 asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Dall'inizio della pandemia sono quindi 34.225 i casi in regione. Sono 20 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 10. L'età media dei nuovi positivi di oggi e' 37,7 anni. Si sono verificati due decessi, nel piacentino: un uomo di 90 anni, di Fiorenzuola d'Arda, e una donna di 92 anni di Piacenza. Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (23), Piacenza (15), Parma (19), Reggio Emilia (15), Modena (24).

Toscana

In Toscana sono 13.665 i casi di positività al Covid, 143 in più rispetto a ieri (71 identificati in corso di tracciamento e 72 da attività di screening). I nuovi casi sono l'1,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 9.686 (70,9% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 668.896, 8.651 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 2.827, +4,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 109 (7 in meno rispetto a ieri), di cui 21 in terapia intensiva (stabili). Oggi non si registrano nuovi decessi. L'età media dei 143 casi odierni è di 39 anni circa (il 25% ha meno di 26 anni, il 25% tra 26 e 40 anni, il 44% tra 41 e 65 anni, il 6% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 61% è risultato asintomatico, il 31% pauci-sintomatico.

Le altre regioni

In Campania sono 149 i nuovi casi emersi nelle ultime 24 ore dall'analisi di 5.515 tamponi. Nella regione si registra anche un morto, così come in Piemonte dove i nuovi positivi sono 74 (dieci sono importati). Aumentano ancora i nuovi contagi in Puglia: oggi su 3.717 tamponi processati sono 108 i casi positivi a cui si aggiunge anche una vittima.