Roma, 12 marzo 2021- Salgono ancora i contagi Covid nel bollettino diffuso dal ministero della Salute, nel giorno dei cambi di colore delle Regioni. E visto l'andamento della curva epidemica, già si sa da questa mattina che da lunedì quasi tutta l'Italia sarà in zona rossa: in base al report settimanale dell'Iss, infatti, l'indice di trasmissibilità Rt nazionale è arrivato a 1.16, un dato che costringe il governo ad adottare nuove restrizioni. Ed è stato approvato proprio oggi il nuovo Decreto Draghi, che blinderà la Pasqua e introdurrà misure più stringenti fino al 6 aprile, per scongiurare un'ulteriore salita dei contagi. 

Fronte vaccini. Si continua ad accelerare nella campagna di immunizzazione, nonostante il ritiro di un lotto di vaccino Astrazeneca (ABV2856). E l'azienda farmaceutica ha annunciato oggi un ulteriore taglio alla fornitura di dosi nell'Ue: nel primo trimestre saranno 30 milioni dosi, un terzo degli obblighi contrattuali e il 25% in meno rispetto agli impegni presi il mese scorso. C'è attesa, invece, per l'arrivo di del siero di Johnson&Johnson, che ieri ha ottenuto il via libera dall'Ema: l'azienda, in una nota, ha assicurato 200 milioni di dosi all'Ue entro il 2021. 

Covid, il bilancio del 12 marzo

Continuano a crescere i nuovi casi di Covid 19 in Italia: sono stati 26.824 nelle ultime 24 ore (dato più alto dal 27 novembre) a fronte dei 25.673 di ieri; lievissimo calo per il numero dei tamponi effettuati (369.636 oggi contro i 372.217 di ieri) con il tasso di positività che sale al 7,3% dal 6,9% di ieri. I morti di oggi sono 380 (ieri 373) per un totale da inizio pandemia di 101.564. Cresce anche la pressione sulle strutture ospedaliere: sono 226 gli ingressi in terapia intensiva per il Covid-19 nelle ultime 24 ore. Il saldo tra ingressi e uscite è di 55 pazienti in più. In totale in rianimazione ci sono ora 2.914 persone. Nei reparti ordinari (pneumatologia e malattie infettive) sono invece aumentati i pazienti di 409 unità rispetto a ieri, portando il totale a 23.656. Gli attualmente positivi tornano a superare il mezzo milione: con un aumento di 11.967, il totale è ora di 509.317. I dimessi e i guariti sono 2.564.926 (+14.443 rispetto a ieri ), in isolamento domiciliare ci sono 482.747 persone (+ 11.503). Il maggior numero di nuovi casi si registra ancora una volta in Lombardia (6.262), davanti a Emilia Romagna (3.477), Piemonte (2.929), Campania (2.644) e Veneto (1.932).

I numeri delle Regioni

Le notizie locali / Lombardia

Oggi in Lombardia sono stati registrati 6.262 casi di coronavirus, di cui 202 'debolmente positivi', e 89 morti. Dall'inizio dell'epidemia i decessi salgono a 29.093. I tamponi processati sono stati 60.954 (di cui 40.976 molecolari e 19.978 antigenici), con un indice di positività in crescita al 10,4% (ieri era al 9,4%). I guariti/dimessi sono 2.116 (totale complessivo: 535.077, di cui 5.083 dimessi e 529.994 guariti). I pazienti covid in terapia intensiva salgono a 667 (+22), in aumento anche i ricoverati che raggiungono quota 5.909 (+191). Tra le province, la città metropolitana di Milano è la più colpita con 1.617 casi, di cui 592 a Milano città, seguita da Brescia (1.118), Varese (610), Como (507), Bergamo (467), Monza e Brianza (449), Mantova (382), Pavia (348), Cremona (250), Lecco (197), Sondrio (96) e Lodi (90).

Emilia-Romagna

Impennata in Emilia-Romagna 3.477 contagi, su un totale di 47.160 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, il numero più alto da inizio pandemia. La percentuale dei nuovi positivi sui tamponi fatti da ieri è del 7,4%. Si registrano 35 nuovi decessi: La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 1.015 nuovi casi, seguita da Modena (514) e Rimini (430); poi Reggio Emilia (298), Ravenna (274), Parma (256), quindi Ferrara (188) e Cesena (156). Seguono le province di Forlì (140), Piacenza (107) e Imola (99). I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 350 (+5 rispetto a ieri), 3.197 quelli negli altri reparti Covid (+40).

Piemonte

Sfiora il tetto di 3.000 il numero dei nuovo contagi Covid accertati oggi in Piemonte, mentre prosegue l'incremento dei ricoverati: + 4 in terapia intensiva (in totale 247), +79 negli altri reparti (2.684). Il bollettino dell'Unità di crisi della Regione riporta oggi 2.929 casi positivi, con un tasso del 9,9% rispetto ai 29.675 tamponi diagnostici processati (17.462 antigenici); la quota di asintomatici scende al 31,2%. I decessi sono 28, in calo rispetto agli ultimi giorni; 24.708 le persone in isolamento domiciliare, in aumento, + 1.26, anche i guariti.

Campania

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 2.644 positivi al Coronavirus, di cui 335 casi identificati da test antigenici rapidi, 1.418 guariti e 29 decessi nelle ultime 48 ore (20 deceduti nelle ultime 48 ore, 9 deceduti in precedenza ma registrati ieri). Gli asintomatici sono 1.607 e i sintomatici 702, riferiti ai soli positivi al tampone molecolare. Il totale dei contagi da Covid-19, da inizio pandemia, sale a 298.233 (di cui 9.993 antigenici), i morti sono 4.632 e le guarigioni 198.697. I tamponi processati complessivamente 3.201.486 (154.770 antigenici) di cui 22.066 eseguiti ieri, dei quali 3.610 antigenici. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 149 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 1.502 occupati.

Veneto

Il Veneto torna su numeri di contagi da piena 'seconda ondata', con 1.932 positivi nelle ultime 24 ore. Il totale degli infetti da inizio epidemia supera la soglia dei 350.000, per l'esattezza 350.045. Un dato giornaliero vicino ai 2.000 non si registrava da molte settimane. Vi sono anche 29 decessi in più, per un totale di 10.074 vittime tra ospedali e case di riposo. Aumentano anche i ricoveri nelle aree non critiche degli ospedali, 1.369 (+29), mentre sono quasi stabili le terapie intensive, 169 (-1). 

Puglia

In Puglia sono stati rilevati 1.774 casi positivi, con una incidenza del 15,28% di positivi sui test fatti, mentre le vittime sono state 32. Anche oggi le province più colpite sono quelle di Bari, con 714 casi, e di Taranto, con 352 casi. In provincia di Foggia i nuovi positivi sono stati 28, 220 in provincia di Lecce, 119 nella provincia BAT, 75 in provincia di Brindisi, 3 casi di residenti fuori regione e 10 casi di provincia di residenza non nota. Dei 32 decessi registrati, 12 vivevano in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 4 in provincia BAT, 6 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati fatti 1.672.408 test, 120.773 sono i pazienti guariti e 37.306 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 162.316.

Lazio

"Oggi su oltre 14mila tamponi nel Lazio (-2.009) e oltre 23mila antigenici per un totale oltre di 38mila test, si registrano 1.757 casi positivi (-43), 24 i decessi (+8) e +757 i guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive". Lo comunica l'assessore alla Sanità della Regione, Alessio D'Amato. "Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. I casi a Roma città sono a quota 800".

Toscana

Sono 1.304 i positivi in più rispetto a ieri. Dall'inizio dell'epidemia in Toscana sono 170.351 i casi di positività al Coronavirus, di cui l'età media è di circa 46 anni. I guariti crescono dello 0,7% e raggiungono quota 142.255 (83,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 15.615 tamponi molecolari e 9.111 tamponi antigenici rapidi. Sono, invece, 11.966 i soggetti testati oggi, di cui il 10,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 23.194, +1,3% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.510 (22 in più rispetto a ieri, più 1,5%), 218 in terapia intensiva (10 in più rispetto a ieri, più 4,8%).  Oggi si registrano 25 nuovi decessi. Riguardo i casi di positività sul territorio, sono 46.017 i casi complessivi a Firenze, 14.537 a Prato, 16.057 a Pistoia, 10.441 a Massa, 17.620 a Lucca, 21.615 a Pisa, 12.882 a Livorno, 15.598 ad Arezzo, 9.264 a Siena e 5.765 a Grosseto.

Marche

Sono 874 i nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore nelle Marche, il 24,5% degli esami analizzati (ieri 21,3%). Nelle ultime 24 ore sono stati testati 5.866 tamponi: 3.573 nel percorso nuove diagnosi e 2.293 nel percorso guariti. Riguardo la situazione casi nelle province, 197 sono stati individuati nella provincia di Macerata, 286 ad Ancona, 207 a Pesaro e Urbino, 81 a Fermo, 66 ad Ascoli Piceno e 37 fuori regione. Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia sale dunque a quota 76.559.

Sicilia

Sono 679 i nuovi casi di Covid 19 registrati oggi in Sicilia. Tredici i morti e 392 i pazienti dimessi o guariti nelle ultime 24 ore. In tutto nell'isola si contano 13.796 positivi - 274 in più - e di questi 671 sono ricoverati in regime ordinario, 101 in terapia intensiva e 13024 in isolamento domiciliare.

Abruzzo

Sono 515 i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo risultati dai 7.206 test eseguiti (5.836 tamponi molecolari e 1.370 test antigenici). I casi di oggi, che portano il totale a 59.446, fanno riferimento a persone di età compresa tra i 4 mesi e i 96 anni, inclusi 123 giovani sotto i 19 anni. Del totale dei casi positivi, 14.201 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+80 rispetto a ieri), 15.029 in provincia di Chieti (+173), 15.886 in provincia di Pescara (+151), 13.674 in provincia di Teramo (+103), 470 fuori regione (+6) e 186 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. I decessi di oggi sono 11 e portano il totale a 1.883. Sul fronte ricoveri sono 652 pazienti (-9 rispetto a ieri) sono ricoverati in terapia non intensiva; 92 (+1 rispetto a ieri con 11 nuovi ricoveri) in terapia intensiva.

Calabria 

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 578.898 soggetti per un totale di tamponi eseguiti pari a 614.209 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 40.610 (+305 rispetto a ieri), quelle negative 538.288. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute. 

Umbria

Ancora un calo nei ricoveri per Covid in Umbria nelle ultime 24 ore e del numero dei positivi. Secondo i dati della Regione aggiornati al 12 marzo, le persone in ospedale sono 482 (cinque in meno di ieri), 79 delle quali (una in meno) in terapia intensiva. I nuovi contagi accertati sono 219 (meno 23% rispetto a ieri), i guariti 448 e i morti sette. Gli attualmente positivi scendono così da 6.597 a 6.361. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 3.816 tamponi molecolari e 2.714 test antigenici, con un tasso di positività complessivo del 3,3% (ieri 4,5%) e del 5,7% sui soli molecolari (ieri 7,5%).

Alto Adige

In Alto Adige sono 147 i nuovi casi di Covid-19 emersi nella giornata di ieri su 10.691 tamponi processati. Torna a preoccupare il dato legato ai decessi, 6 nella giornata di ieri per un dato complessivo di 1.077 dall'11 marzo 2020, data del primo decesso in provincia di Bolzano riconducibile al Coronavirus. Le nuove positività sono, 88 su 1.060 tamponi molecolari esaminati e 59 su 9.631 test antigenici effettuati. Su 200.526 persone sottoposte a tampone molecolare, 44.368 sono risultate positive. Le persone positive al test antigenico sono 23.386 su un numero complessivo di test effettuati di 949.249. Resta forte la pressione sugli ospedali: 166 sono i pazienti Covid ricoverati nei normali reparti, 41 quelli in terapia intensiva e 142 quelli che si trovano in strutture private convenzionate. 

Le altre Regioni

Sono 144 i positivi al Covid in Basilicata. Altri 106 casi in Sardegna e 406 in Liguria.

Le altre notizie

Lavoro e Covid, il ministro Orlando: "Cig fino a giugno"

Mascherine Ffp2 non a norma: come riconoscerle