Roma, 13 dicembre 2021 - Nuovi contagi Covid (qui il bollettino con i dati di oggi 14 dicembrein calo in Italia (sono 12.712) ma aumentano i morti (98) e schizzano i ricoveri (+254 i pazienti nei reparti ordinari, +27 nelle terapie intensive). Sono i dati comunicati da ministero della Salute e Protezione civile. Il bollettino segnala una flessione della curva epidemica. Flessione prevista, dal momento che nel weekend si processano meno tamponi rispetto agli altri giorni della settimana. Ma il fatto saliente è l'impennata delle ospedalizzazioni, determinante anche per i passaggi di colore delle Regioni.    

Stato di emergenza fino a marzo: Draghi accelera. Omicron fa paura

Dopo Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, anche la Calabria, da oggi, è in zona gialla. Il presidente Zaia dà per certa la 'retrocessione' del Veneto a partire da lunedì 20. E dalla prossima settimana rischiano anche Liguria Trentino. Per quanto riguarda la diffusione di Omicron, che pare ancora contenuta nel nostro Paese (27 i contagiati a stamani secondo l'Ecdc), si guarda alla Gran Bretagna, dove i casi della nuova variante viaggiano a un ritmo elevatissimo (raddoppiano ogni due-tre giorni).

Qui sotto tutti i numeri regione per regione. 

Sommario

Bollettino Covid nazionale 

Sono 12.712 i contagiati dal coronavirus registrati nelle ultime 24 ore (su  313.536 i tamponi molecolari e antigenici analizzati). Ieri erano 19.215. Il tasso di positività è al 4%, ieri era al 3,8%. I morti per Covid segnalati sono 98 (ieri 66).  Sono invece 856 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 27 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 60. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 6.951, con un balzo di 254 in più rispetto a ieri. 

Il bollettino del 12 dicembre 

Covid, Pregliasco: arriveremo a 30mila contagi al giorno, fino a 250 morti

Veneto

Nelle ultime 24 ore in Veneto si segnalano 2.096 nuovi contagi (ieri erano 3.271): numero viziato dai bassi tamponi della domenica, quando vengono concentrati solo su soggetti sintomatici. Schizza in alto il dato degli attuali positivi, 50.585 (+1.344). Peggiora la situazione ospedaliera. Se ieri il dato delle ospedalizzazioni era fermo rispetto a sabato, oggi si registrano altri 22 pazienti ricoverati in area medica, e 3 in terapia intensiva. "Siamo nella fase acuta - ha commentato il governatore Zaia - nella quale abbiamo più ingressi che uscite negli ospedali".

Emilia Romagna 

L'Emilia Romagna subito dietro il Veneto per numero di nuovi positivi. Nelle ultime 24 ore si contano 1.828 contagi in più rispetto a ieri. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell'8,9%. Anche in questo caso boom di casi attivi: +1.332. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 88 (+3), 1.004 quelli negli altri reparti Covid (+58). Si registrano 9 decessi. A Piacenza i primi due casi di variante Omicron in regione: i sintomi sono lievi.  

​Lazio

Nel Lazio si registrano 1.470 nuovi casi positivi (-495), sono 8 i decessi (+5), 821 i ricoverati (+39), 114 le terapie intensive (+2). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 4,5%. I casi a Roma città sono a quota 753". Aperte oggi le prenotazioni per vaccini pediatrici: ed è subito boom di richieste. 

Vaccino bambini 5-11 anni, aperte le prenotazioni nel Lazio: 3000 nei primi 30 minuti

Lombardia

Contenuto il tasso di positività in Lombardia: a fronte di 48.415 tamponi effettuati, sono 1.339 i nuovi positivi (2,7%). I ricoverati in terapia intensiva sono 143 (come ieri). I ricoverati nei reparti sono 1.135 (+27). Si registrano 23 nuovi morti. A Milano e provincia ci sono 488 nuovi casi di cui 231 a Milano città.

Piemonte

La Regione Piemonte segnala 1.227 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19. Sei i decessi. I ricoverati sono 579 (+31 rispetto a ieri), in terapia intensiva 49 (+1). 

Campania 

In Campania i nuovi casi sono 992 su 18.794 test. Sette le vittime registrate ieri. I posti letto di terapia intensiva occupati da pazienti Covid sono 30, quelli in degenza ordinaria 358. 

Sicilia 

I nuovi positivi in Sicilia sono 782 (ieri erano 1.028) a fronte di 15.193 tamponi processati, dato che porta il tasso di positività al 5,14%. In regione oggi si registrano 5 decessi (ieri erano 6). Il numero dei ricoveri nei reparti ordinari è di 398, sono 52 i ricoveri in terapia intensiva con 5 nuovi ingressi. 

Toscana

In Toscana altri quattro i morti nelle 24 ore, mentre il numero dei nuovi positivi è 703. In crescita gli attualmente positivi (+1,9% su ieri). Tra loro i ricoverati sono 354 (+12 persone il saldo giornaliero tra ingressi e uscite su ieri, pari al +3,5%) di cui 50 in terapia intensiva (+3 persone il saldo pari al +6,4%). A Siena sequenziato il primo caso di Omicron

Liguria 

La Liguria conta 487 nuovi casi di infezione. Aumentano gli ospedalizzati: sono 328, 25 in più rispetto a ieri, di cui 27 in terapia intensiva. Di questi 22 non sono vaccinati. Due i decessi segnalati. 

Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venezia Giulia, in zona gialla, conta 406 nuovi casi. Sono 8 le vittime nelle ultime 24 ore, hanno tra i 79 e i 95 anni. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 28 (+1), mentre i pazienti in altri reparti 306 (+12).  Un dato interessante comunicato dalla Regione è che il 28% dei nuovi contagi riguarda persone con meno di 19 anni .

Puglia 

I nuovi contagiati in Puglia sono 228. Gli attualmente positivi sono 5.539 di cui 19 in terapia intensiva e 127 ricoverati nei reparti ordinari covid. Le vittime del virus contate nelle ultime 24 ore sono sono 5 e fanno salire a 6.919 il totale dei decessi da inizio pandemia a oggi.

Marche

Nelle Marche i nuovi positivi al coronavirus sono sono 227, con un tasso di incidenza cumulativo in crescita: oggi è 205,60 su 100mila abitanti (ieri era 200,41). Sono 159 i pazienti 'Covid-19' assistiti nei reparti ospedalieri, 7 più di ieri, e 28 (+6) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 35 pazienti (+1) e il tasso di occupazione dei posti letto è arrivato al 14%, 4 punti sopra il valore necessario a rimanere in zona bianca. 

Bolzano

La provincia di Bolzano - zona gialla - conta 222 nuovi positivi. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 97, quelli in isolamento nelle strutture di Colle Isarco 7. Il numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva sono 21. 

Sardegna 

In Sardegna sono 200 i nuovi casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1.366 persone testate. L'ultimo aggiornamento della Regione non segnala nuovi decessi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono sette, uno in più di ieri, mentre quelli in area medica sono 93, tre in meno. Sono 3.298 le persone in isolamento domiciliare, 93 in più di ieri. 

Calabria 

Il numero dei contagiati sale di 189 in Calabria (3.500 i tamponi effettuati), che conta anche 4 nuove vittime.  Il bollettino regionale registra -30 attualmente positivi, -43 in isolamento, +12 ricoverati e, infine, +1 terapie intensive.

Trentino

In Trentino una vittima nelle ultime 24 ore e 82 nuovi positivi, crescono i dati delle ospedalizzazioni: i pazienti ricoverati sono 108, di cui 18 in rianimazione. Nella giornata di ieri sono stati registrati 12 nuovi ricoveri e 3 dimissioni. 

Le altre regioni 

In Umbria crescono i ricoverati Covid negli ospedali dell'' Umbria, 55 a lunedì 13 dicembre, tre in più rispetto a domenica. Otto, uno in più, i posti occupati in terapia intensiva. Nell'ultimo giorno sono emersi 126 nuovi positivi. Nessuna nuova vittima è stata invece registrata per il virus. Sono invece 15 i nuovi casi in Basilicata su 236 tamponi molecolari processati. Nessuna vittima. 

Nessun decesso e quattro nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle d'Aosta. In reparto ci sono 20 ricoverati, due in terapia intensiva. L'Abruzzo registra 89 nuovi casi e nessun decesso. Sono 122 (-1 rispetto a ieri) i pazienti ricoverati in ospedale in area medica, 12 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva. In Molise nessun nuovo caso e nessun decesso. Salgono di una unità le terapie intensive. 

Tabella: i dati regione per regione

Terapie intensive su in 8 regioni 

In 8 regioni sale la percentuale di posti nelle terapie intensive occupati da parte di pazienti Covid: nella Provincia autonoma di Trento, dove arriva al 20%, nelle Marche (al 14%), nel Lazio (al 12%), in Piemonte e Umbria (all'8%), in Campania, Sicilia e Toscana (al 6%). È quanto emerge dal monitoraggio quotidiano dell' Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) che confronta i dati del 12 dicembre con quelli del giorno precedente. Il tasso di occupazione scende invece in Calabria all'11% e Liguria al 12% e Bolzano (19%) e Toscana (all'8%). Restano stabili oltre la soglia del 10% - il valore limite per rientrare in zona bianca - in Friuli (al 15%) e Veneto (13%).