Covid Italia: i dati del 1° luglio 2021
Covid Italia: i dati del 1° luglio 2021

Roma, 1 luglio 2021 - Crescono i nuovi casi di Coronavirus in Italia (882 contro i 776 di ieri). E' quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute sull'andamento epidemiologico. I dati sui nuovi contagi restano comunque buoni come evidenzia anche il monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe, che però lancia l'allerta sugli oltre 7 milioni di over 60 parzialmente o totalmente esposti a rischio di malattia grave che non hanno adeguata copertura contro la variante Delta perché non hanno ancora ricevuto nemmeno una dose o sono in attesa della seconda. E un cluster legato a questa mutazione è stato tracciato e isolato a Lanciano (Chieti): 11 persone, legate tra loro da vincoli di parentela o di rapporti stretti, sono risultate positive al tampone e su sei è stata rilevata - appunto - la variante Delta. E proprio in merito alla sua diffusione l'Oms lancia l'allarme sul rischio di "una nuova ondata in Europa"

Sommario

"A luglio manterremo la quota di somministrazione delle 500mila dosi di vaccini al giorno", fa sapere il commissario straordinario Francesco Figliuolo in merito alla richiesta delle Regioni di poter avere un numero maggiori di dosi vaccinali anti Covid. "Avremo le stessi dosi di vaccini Rna di giugno", ma "il problema è legato alle agende che molte Regioni hanno programmato prima che uscissero le nuove prescrizioni del Cts che portano Astrazeneca a essere utilizzata solo per le seconde dosi per gli over 60". 

L'Ema, dal canto suo, rassicura che tutti e quattro i vaccini approvati proteggono dalla variante Delta (ovviamente per Pfizer, Moderna e Astrazeneca servono le due dosi), oltre a sottolineare che "è storicamente provato che la vaccinazione eterologa è efficace e ha una solida base scientifica" ("studi preliminari condotti in Germania e Spagna indicano che non ci sono rischi per la sicurezza e che tale vaccinazione è efficace").

Ed entra oggi in vigore il Green Pass Ue, la certificazione verde che favorisce gli spostamenti tra i 27 Paesi. Finora ne "sono già stati generati oltre 200 milioni - ha detto la presidente dela Commissione Europea, Ursula von der Leyen -. Stiamo aiutando gli europei a recuperare la libertà che apprezzano tanto".

image

Green pass, il giallo dell'eterologa: "Mi hanno scritto che vale uno"

Il bollettino Covid dell'1 luglio

Sono 882 i nuovi positivi al test del Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore contro i 776 di ieri (qui il bollettino completo del 30 giugno). Sono invece 21 i morti in un giorno, mentre ieri erano state 24 (per un totale di 127.587 vittime dall'inizio dell'epidemia). Il tasso di positività resta sostanzialmente stabile allo 0,5% (ieri 0,4%). Ancora in discesa i ricoveri, con le terapie intensive che sono 18 in meno con 7 ingressi del giorno, e scendono a 229 totali, mentre i ricoveri ordinari sono 61 in meno, 1.532 in tutto. I guariti sono 1.941, per un totale dall'inizio della pandemia di 4.083.843. Gli attualmente positivi diminuiscono di 1.083 unità, 49.358 in tutto, di cui 47.597 in isolamento domiciliare. La regione più colpita è la Sicilia, dove sono stati rilevati 137 nuovi casi, seguita da Lombardia (136) e Campania (107). 

Le Regioni / Sicilia

In Sicilia i nuovi contagiati sono 137 (-5), a fronte di un numero di tamponi effettuati decisamente inferiore rispetto a ieri, 10.460, e che fa risalire l'indice di positività all'1,30%. Lieve incremento dei decessi, 4 (+1). I guariti sono 279, mentre gli attualmente positivi anche oggi sono in calo; 146 unità in meno per un numero totale di 3.885. I ricoverati sono 151 (-4); coloro che si trovano in terapia intensiva sono invece 18 (-2). Anche oggi non si registrano nuovi ingressi nelle rianimazioni, mentre in isolamento domiciliare vi sono 3.716 persone.

Lombardia

Sono 136 i nuovi casi in Lombardia, dove nel mese di giugno la percentuale con variante Delta è stata del 10% sul totale dei tamponi positivi mensili. Con 35.845 tamponi effettuati il tasso di positività è ancora stabile allo 0.3%. La buona notizia è però che i ricoverati in terapia intensiva scendono sotto quota 50, esattamente 49 (-2), e calano anche i posti letto occupati negli altri reparti (-17, 201). I decessi sono 2 per un totale complessivo di 33.782 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 42 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 25 a Milano città, 14 a Monza e Brianza, 11 a Bergamo, 10 a Brescia, Cremona e Varese, 7 a Pavia, 6 a Lodi, 5 a Mantova e Sondrio, 2 a Lecco, 1 a Como.

Campania

La Campania registra 107 nuovi contagi Covid su 7.304 tamponi molecolari esaminati nelle ultime 24 ore. Cala l'indice di positività che ieri era pari all'1,58% ed oggi è 1,46%. Sono invece sette i decessi, uno nelle ultime 48 ore e 6 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Negli ospedali calano i ricoveri in terapia intensiva (ieri 20 ed oggi 19), e in degenza (oggi 217 e ieri 218). 

Lazio

Nel Lazio su oltre 9mila tamponi (+2475) e oltre 15mila antigenici (per un totale di oltre 24mila test) si registrano 72 nuovi casi positivi (+21). I decessi sono 3 (-4), i ricoverati sono 181 (-9). I guariti sono 109, le terapie intensive sono 47 (-2). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 07% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,2%. I casi a Roma città sono a quota 46.

Emilia Romagna

Sono 61 i nuovi casi rilevati in Emilia Romagna su un totale di 16.876 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Dall'inizio dell'epidemia, dunque, sono 386.888 le positività rilevate. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi è dello 0,4%. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 39,5 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 15 nuovi casi; seguono Parma (14), Reggio Emilia (11) e Rimini (8). Poi Piacenza, Bologna e Cesena(tutte con 3 nuovi casi) e infine Ravenna e Forlì (entrambe con 2 casi). Non si registrano decessi (il totale delle vittime è 13.262), mentre gli attulamente positivi sono  2.857 (-93 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, sono complessivamente 2.654 (-85), il 92,9% del totale dei casi attivi.

Veneto

Sono 55 i nuovi casi di contagio Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore e si registra un nuovo decesso. ll totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 425.478, quello delle vittime a 11.616. Sono complessivamente 247 i posti letto occupati da malati Covid (-3), con le terapie intensive che calano a 17 pazienti e (-5). Per quanto riguarda i vaccini, ieri sono state somministrate in Veneto 44.326 dosi, che portano il totale dall'inizio della campagna a 4.193.228, l'88% delle forniture ricevute dalla sanità regionale. Le persone che hanno già completato il ciclo con il richiamo sono 1.493.901, il 30,8% della popolazione residente, mentre quelle che hanno ricevuto una sola dose sono 2.663.489 (54,9%). 

Toscana

In Toscana si registrano 53 nuovi positivi (52 confermati con tampone molecolare e 1 da test rapido antigenico), che portano il totale dei casi a quota 244.327. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 6.452 tamponi molecolari e 6.865 tamponi antigenici rapidi, di questi lo 0,4% è risultato positivo. Sono invece 4.734 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l'1,1% e' risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 1.744, -3,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 109 (5 in meno rispetto a ieri), di cui 23 in terapia intensiva (1 in meno). Infine si registrano 2 nuovi decessi: un uomo e una donna con un'età media di 69 anni. 

Abruzzo

Sono 50 (di età compresa tra 8 e 77 anni) i nuovi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 74.874. Il totale risulta inferiore in quanto sono stati eliminati 3 casi, comunicati in precedenza, e risultati in carico ad altra Regione. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nessun nuovo caso e resta fermo a 2.512. Gli attualmente positivi sono 884 (+9 rispetto a ieri). 24 pazienti (-1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 1 (invariato rispetto a ieri con nessun nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 859 (+10 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti/dimessi sono in totale 71.478 (+38 rispetto a ieri).

Marche

Nuovo picco di contagi da Coronavirus nelle Marche: dopo giorni di numeri bassi, i nuovi positivi rilevati nell'ultima giornata schizzano a 46 su 988 nuove diagnosi, rapporto positivi/testati 4,7%: nella provincia di Ascoli Piceno ci sono ben 27 casi, 7 nella provincia di Macerata, 4 nella provincia di Ancona, 4 nella provincia di Fermo, 2 nella provincia di Pesaro Urbino e 2 fuori regione.

Puglia

Su 6.204 test processati in Puglia, 40 hanno dato esito positivo: si tratta dello 0,64% del totale. Più della metà delle nuove positività sono state rilevate in provincia di Lecce in cui si contano 22 malati covid in più rispetto a ieri. Cinque nuovi contagiati si registrano in ognuna della province di Brindisi, Taranto e Bari mentre un caso è stato rilevato in provincia di Foggia. Di un altro positivo non è nota la residenza mentre un altro riguarda un residente fuori regione. Gli attualmente positivi sono 2.727 di cui 130 ospedalizzati: uno in meno rispetto a ieri. Non sono state registrate vittime, mentre il totale dei guariti sale a 244.012 unità: 251 in più rispetto a ieri.

Le altre regioni

In Calabria i nuovi positivi sono 27 (il tasso di positività è a 1,25%), i decessi sono due. Il Piemonte registra invece 20 nuovi contagi, che portano il totale da inizio epidemia a quota 366.972. In Basilicata sono 16 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2. In Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 15 nuovi contagi (14 su 3.803 tamponi molecolari e 1  dai 966 test rapidi antigenici). In Sardegna si registrano 10 nuovi positivi ma 7 ricoveri in più in area medica. In Trentino i nuovi casi rilevati sono 5.