Laura Perselli e Peter Neumair scomparsi lunedì a Bolzano
Laura Perselli e Peter Neumair scomparsi lunedì a Bolzano

Bolzano, 13 febbraio 2021 - Mentre Peter Neumair risulta ancora disperso, nuove indiscrezioni sulla morte della moglie Laura Perselli, scomparsa assieme a lui il 4 gennaio scorso, arrivano dall'autopsia: la donna sarebbe stata strangolata.  

Il figlio Benno, 30 anni, è attualmente in carcere a Bolzano accusato di duplice omicidio ed occultamento dei cadaveri dei genitori, ma continua a dichiararsi innocente.
 
Intanto neanche oggi stato ritrovato del corpo di Peter Neumair, che gli investigatori ritengono sia stato ucciso come come la moglie, nella vasta operazione di ricerca nel letto del fiume Adige di questa mattina. Dalla Vadena in Bassa Atesina a sud di Bolzano fino alla diga di Mori oltre 200 persone tra vigili del fuoco, sommozzatori, personale del soccorso acquatico, conduttori di unità cinofile, carabinieri e finanzieri si sono messi all'opera.

Però nulla è emerso dalle acque del fiume Adige, fatte abbassare di circa 40 centimetri per agevolare le ricerche. L'uomo di 63 anni, insegnate in pensione bolzanino, è scomnparso con la moglie la sera del 4 gennaio scorso. Secondo gli inquirenti sarebbe stato gettato nel corso d'acqua dal figlio Benno. 

I cani molecolari nel primo pomeriggio si erano concentrati circa un chilometro a nord del ponte di San Floriano, nella zona di Laghetti di Egna in Bassa Atesina, ma forse avevano intercettato le tracce di Laura Perselli, compagna 68enne di Peter Neumair e mamma di Benno, il cui corpo senza vita era stato recuperato la mattina di sabato scorso.