Auto in fila alla barriera di Trieste Lisert sull'A4 (Ansa)
Auto in fila alla barriera di Trieste Lisert sull'A4 (Ansa)

Roma, 23 agosto 2019 - Questo weekend gli italiani di ritorno dalle vacanze affronteranno un controesodo particolarmente impegnativo. Saranno milioni i viaggiatori di ritorno dalle ferie, a cui si aggiungono coloro che invece partono solo adesso e chi si prende una pausa dal lavoro per una gita fuori porta. Secondo Viabilità Italia è atteso il bollino rosso in entrambi i giorni, tanto che è stato disposto lo stop alla circolazione dei mezzi pesanti dalle 8 alle 16 di sabato e dalle 7 alle 22 di domenica. E sulla rete gestita da Autovie Venete, il bollino diventa nero.

IL TRAFFICO DI SABATO 24 AGOSTO E DOMENICA 25 AGOSTO - Sabato sono previsti più di 167mila transiti. Saranno la A23 Palmanova-Tarvisio e la A4 Venezia-Trieste le arterie più problematiche. La A4 sarà caratterizzata da traffico intenso verso Trieste e da code ai caselli che portano alle località di mare sia in Friuli Venezia Giulia sia in Veneto. Verso Venezia, invece, il traffico sarà critico con lunghe code in entrata alla barriera di Trieste Lisert e ai caselli di Latisana, San Stino San Donà. Flussi di veicoli molto alti anche in A23, verso Palmanova, con code che potrebbero formarsi all'altezza del bivio A4/A23. In A57 ci sarà un elevato numero di transiti in direzione Trieste, mentre il traffico sarà sostenuto verso Venezia. Domenica i flussi saranno sempre intensi, sono attesi più di 146mila transiti.

SCIOPERO DEI CASELLANTI - A complicare ulteriormente la situazione lo sciopero nazionale indetto da Fit-Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti, Cisal Trasporti e Ugl che interesserà il personale turnista delle autostrade. I lavoratori potranno astenersi dal lavoro domenica dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 2 di lunedì. Un'altra incognita pende sempre su chi viaggia in autostrada e riguarda i tutor. Dopo la sentenza della Cassazione, che ha dato ragione ad Autostrade per l'Italia nella diatriba con la società Craft sul brevetto del sistema per il controllo della velocità, Aspi ha annunciato di voler riattivare i dispositivi su circa 1000 km di tratte entro i giorni del controesodo. Occorre dunque prestare attenzione ai pannelli informativi a messaggio variabile per sapere dove sono in funzione. Autovie Venete li riattiverà per settembre.

E MALTEMPO - A chiudere il quadro, chi è in viaggio al Centro-Nord, poi, dovrà vedersela anche con il maltempo. Sono previsti rovesci e temporali sparsi, con allerta in alcune regioni e monitoraggio del livello dei fiumi.