21 apr 2022

Covid Italia: 75.020 nuovi contagi. Il bollettino del 21 aprile

Sono 166 i decessi. Lieve rialzo dei ricoveri (+24) e delle rianimazioni (+2). Lombardia +9.678 casi, Campania +8.714, Lazio +8.202, Veneto +7.423, Emilia-Romagna +5.930

Roma, 21 aprile 2022 - Sono 75.020 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia secondo il bollettino diffuso da ministero della Salute e Protezione civile. Sono meno i contagi rispetto a ieri, ma anche i tamponi effettuati: oggi sono 'solo' 446.180 contro i 610.600 di mercoledì (qui tutti i dati di ieri, 20 aprile). Di conseguenza sale il tasso di positività, da 16,3% a 16,8%. Sono 166 i decessi, sebbene questo dato è in calo rispetto ai 205 di ieri, è comunque alto. In aumento i ricoveri: +24 i ricoverati nei reparti ordinari e +2 nei reparti di terapia intensiva. 

Il bollettino del 21 aprile
Il bollettino del 21 aprile

Sommario

Intanto il report settimanale della Fondazione Gimbe ci permette di approfondire l'andamento della pandemia. Rispetto al periodo precedente, dal 13 al 19 aprile si osserva una diminuzione dei nuovi casi (-19,5%) e dei decessi (-7,3%). Sono in calo anche tutti gli altri indicatori: i casi attualmente positivi (-1,7%), le persone in isolamento domiciliare (-1,7%), le terapie intensive ( -8,9%). L'unica eccezione è il dato dei ricoveri con sintomi, che è sostanzialmente stabile (+0,1%).

I nuovi casi settimanali si attestano attorno a quota 353mila con una media mobile a 7 giorni che scende intorno ai 50mila casi. Tuttavia, questi dati sono condizionati da una riduzione significativa (di oltre il 20%) dei tamponi a causa delle festività. Solo in 6 province su 107 si rileva un incremento percentuale dei nuovi casi. La media mobile a 7 giorni del tasso di positività rimane sostanzialmente stabile dal 13,3% al 13,2% per i tamponi molecolari, mentre aumenta dal 15,5% al 16,4% per gli antigenici rapidi.  

Il trend sul tasso di positività in Italia (Fondazione Gimbe)
Il trend sul tasso di positività in Italia (Fondazione Gimbe)

Sul fronte degli ospedali, in area critica, dopo una lieve risalita all'inizio del mese, al 19 aprile si registrano 422 posti letto occupati; in area medica, invece, dopo aver toccato il minimo di 8.234 il 12 marzo, i posti letto Covid sono risaliti per stabilizzarsi da un paio di settimane (10.214 al 19 aprile). Al 19 aprile il tasso nazionale di occupazione da parte di pazienti Covid non varia sostanzialmente rispetto alla settimana precedente: 15,8% in area medica e 4,5% in area critica. 13 Regioni superano la soglia del 15% in area medica, con l'Umbria che raggiunge il 36,9%, mentre solo la Sardegna supera la soglia del 10% in terapia intensiva . Il numero degli ingressi giornalieri in terapia è in ulteriore calo: la media mobile a 7 giorni si attesta a 39 ingressi rispetto ai 47 della settimana precedente.

Il bollettino Covid del 21 aprile 

Sono 75.020 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 99.848. I tamponi processati sono 446.180 (ieri 610.600) con un tasso di positività che sale dal 16,3% al 16,8%. I decessi sono 166 (ieri 205): le vittime totali dall'inizio dell'epidemia salgono così a 162.264. In aumento i ricoveri: le terapie intensive sono 2 in più (ieri -9), con 40 ingressi del giorno, e salgono a 415 totali, mentre i ricoveri ordinari sono 24 in più (ieri -7), 10.231 in tutto. 

Lombardia

A fronte di 69.409 tamponi effettuati, sono 9.678 i nuovi positivi (13,9%) in Lombardia. I pazienti Covid in terapia intensiva sono 39 (+1) nei reparti ordinari invece 1.196 (+27). Si registrano 30 vittime, così il totale dei decessi ammonta a 39.712. 

Campania

Sono 8.714 i nuovi casi di Covid-19 emersi in Campania dall'analisi di 42.103 test (20,7%). 7 i nuovi decessi registrati nel bollettino odierno (6 nelle ultime 48 ore, uno in precedenza ma registrato ieri). Sono 40 i pazienti ricoverati in terapia intensiva e 731 quelli in reparti di degenza.

Lazio

Oggi nel Lazio su 8.855 tamponi molecolari e 37.841 tamponi antigenici per un totale di 46.696 tamponi, si registrano 8.202 nuovi casi positivi (-2.479), e sono 17 i decessi (+3). I casi a Roma città sono a quota 4.272. Salgono i ricoveri (+24, per un totale di 1.175), stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi cresce ancora, è al 17,5% oggi.

Veneto

Sono 7.423 i nuovi contagi da Coronavirus oggi in Veneto (ieri erano 9.754). Si registrano 6 morti. Il totale dei casi da inizio pandemia è arrivato a 1.617.277, mentre gli attualmente positivi sono 74.045. Il totale dei decessi da inizio pandemia è 14.369. Negli ospedali veneti sono ricoverate 631 persone in area medica (-7) e 17 in terapia intensiva (+2). 

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus si sono registrati 1.371.079 casi di positività, 5.930 in più rispetto a ieri, su un totale di 24.349 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 24,3%. Si segnalano 10 decessi.

Puglia

Il 20,5% dei 29.069 test processati in Puglia per accertare l'infezione da coronavirus ha dato esito positivo. Si tratta di 5.860 nuovi contagiati la gran parte dei quali rilevati in provincia di Bari in cui si contano 2.133 malati Covid in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 102.444 di cui 589 (due in più rispetto a ieri) ricoverati in area non critica e 37 in terapia intensiva (2 in meno rispetto a ieri). Le vittime del virus sono 11 che fanno salire a 8.201 il totale dei decessi da inizio pandemia.

Sicilia

Sono 5.079 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia (ieri 7.034) a fronte di 31.706 tamponi effettuati, su un totale di 12.370.008 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 32 decessi (ieri 29) che portano il totale delle vittime sull'isola a 10.438. Il numero degli attualmente positivi è di 123.627 (-3.922), mentre le persone ricoverate con sintomi sono 883, di cui 48 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 122.696 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 938.350 (+9953). 

Toscana

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 4.713 nuovi casi di Coronavirus in Toscana su 27.873 test di cui 4.725 tamponi molecolari e 23.148 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 16,91% (73,8% sulle prime diagnosi). Rispetto a ieri i casi sono in calo (erano 6.564), però a fronte di un minor numero di test (erano 39.301). Conseguentemente il tasso di positività è di poco più alto (era 16,7%). Si registrano 19 decessi

Piemonte

Si segnalano 2.720 nuove infezioni e 3 decessi in Piemonte nelle ultime 24 ore. 

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 2.695 ulteriori casi confermati di positività al Covid (di cui 2.312 diagnosticati da antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10.697 tamponi. Il tasso di positività sale al 25,2% dal 17,5% di ieri. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 17 (-1). I pazienti ricoverati in area medica sono 325 (-2). 29.530 sono i casi di isolamento domiciliare (-331). Si registrano 4 decessi.

Abruzzo

Sono 2.337 i nuovi casi registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza - al netto dei riallineamenti - a 355.114. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 3.256 tamponi molecolari e 10.541 test antigenici. Tasso di positività sostanzialmente stabile, oggi è pari a 16,93% (ieri 16,71%). Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 3.176. 

Marche

Nelle Marche continua a salire il tasso di incidenza cumulativo, che arriva a 782,73 su 100mila (ieri era 776,01 in netta crescita rispetto al giorno prima quando era 654,59), a fronte di 1.995 nuovi casi in 24 ore, pari al 41,4% di positivi dei 4.815 tamponi diagnostici, su 6.006 tamponi complessivi.

Liguria

Ci sono 1.785 nuovi casi di Covid in Liguria a fronte di 10.529 test (2.221 molecolari e 8.308 antigenici) per un tasso di positività pari al 16,9%. Gli attualmente positivi sono 17.761, 359 in più rispetto a ieri. Calano i ricoverati che oggi sono 320 (-11), ma aumentano le intensive che contano 15 pazienti. In isolamento domiciliare ci sono 911 persone in più rispetto a ieri per un totale di 16.760 persone. I decessi segnalati sono 4, avvenuti il 19 e 20 aprile. 

Umbria

Non si registrano altri morti in Umbria, mentre i nuovi casi sono 1.483 nelle ultime 24 ore. 18 ricoverati Covid in meno negli ospedali umbri, che ora sono 253 in totale, 5 dei quali (+1) nelle rianimazioni. Registrata una risalita degli attualmente positivi al virus, ora 12.301, 314 in più. Sono stati analizzati 8.764 tra tamponi molecolari e test antigenici, con un tasso di positività del 16,9% mentre era 15,5 ieri e 15,3 lo stesso giorno della scorsa settimana.

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 1.304 nuovi contagi su 5.355 tamponi molecolari e 7.480 antigenici realizzati. Sono 6 le persone ricoverate in terapia intensiva mentre scendono a 159 i pazienti ospedalizzati in altri reparti. Nella giornata odierna si registrano 2 morti, portando il numero complessivo dei decessi a 4.973. Dall'inizio della pandemia sono risultate positive complessivamente 355.024 persone.

Le altre regioni

Sono 938 i nuovi contagi accertati in Basilicata a fronte di 3.384 tamponi processati con un tasso di positività che sfiora il 28%. Si registrano, purtroppo, altri due decessi. In calo proprio i ricoveri, a quota 96, con 3 posti occupati in terapia intensiva. In Alto Adige i casi di Covid-19 dopo le festività pasquali sono in leggero aumento. I nuovi positivi sono 671 su 3.948 tamponi processati. Nessuna persona è deceduta. In aumento i pazienti ricoverati nei reparti ordinari che sono 40 (6 in più in due giorni) mentre scendono da 3 a 1 i pazienti ricoverati in terapia intensiva. Il Molise oggi registra 563 nuovi casi e nessun decesso. Ancora un decesso e 496 nuovi casi di Covid in Trentino. I pazienti ricoverati in ospedale sono 68, di cui 3 in rianimazione. Nessun decesso e 117 nuovi casi positivi al Covid -19 in Valle d'Aosta che portano il totale delle persone contagiate dal virus da inizio emergenza a 34.315. I positivi attuali sono 1.405 di cui 1.384 in isolamento domiciliare e 21 ricoverati in ospedale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?