La home page del nuovo portale Inps
La home page del nuovo portale Inps

Roma, 31 marzo 2020 – L’Inps pubblica online le istruzioni su come richiedere il congedo parentale straordinario per l’emergenza coronavirus. In una breve guida vediamo chi, in quali tempi e in che modalità può inviare la domanda.

Congedo parentale, chi può richiederlo (e quando)

L’Inps comunica che possono compilare e inviare online le domande di congedo parentale per emergenza Covid-19 i lavoratori dipendenti del settore privato, i lavoratori iscritti alla Gestione separata e i lavoratori autonomi. L’Istituto precisa che “le richieste potranno riguardare anche periodi antecedenti la data della domanda, purché non siano anteriori al 5 marzo 2020”. Con tale procedura – spiega l’Inps – potranno chiedere il congedo Covid-19 anche i genitori iscritti alla Gestione separata e le lavoratrici autonome iscritte all’Inps che hanno già raggiunto i limiti di congedo parentale previsti dalle norme, e i lavoratori autonomi iscritti all’Inps a cui non è riconosciuta la tutela del congedo parentale. Infine l’Istituto comunica che tutti i lavoratori dipendenti che abbiano già presentano precedente domanda di congedo parentale ordinario e stiano già usufruendo del relativo beneficio, non dovranno presentare una nuova domanda di congedo.

Bonus 600 euro, a chi spetta. Come richiederlo all'Inps: le istruzioni

Come richiederlo

Gli interessati potranno presentare la domanda direttamente sul sito web dell’Inps (www.inps.it), utilizzando gli appositi servizi. Una volta aperta la home page, selezionare dal menù ‘Prestazioni e servizi’, l’elenco ‘Tutti i servizi’. Da lì, selezionare la lettera ‘M’ e poi cliccare sul titolo ‘Maternità e congedo parentale lavoratori dipendenti, autonomi, gestione separata’. Oppure, selezionare (sempre dall’elenco ‘Tutti i servizi’) la lettera ‘D’ e poi cliccare sul titolo ‘Domande per prestazioni a sostegno del reddito’ o su ‘Disabilità’.

In alternativa, si può chiamare il Contact center integrato al numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) o al numero 06 164 164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).
Infine, si può presentare la domanda anche tramite i Patronati, utilizzando i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

Attenzione: per accedere ai servizi, l’Inps comunica che bisogna munirsi di codice fiscale e del codice PIN (oppure SPID, CIE, CNS) rilasciato dall’Istituto. Qualora non si conoscesse il codice è possibile richiederlo tramite l’apposito servizio “Richiesta PIN – INPS” sempre sul sito dell’Inps.


FOCUS Il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispositivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert19