Clara Ceccarelli
Clara Ceccarelli
Ancora un femminicidio. Stavolta a Genova. La vittima è una donna che stava lavorando nel proprio negozio in pieno centro quando, nel tardo pomeriggio, un uomo l’ha colpita con almeno due fendenti lasciandola esanime a terra. Clara Ceccarelli aveva 69 anni. La polizia, arrivata sul posto dopo l’allarme di alcuni passanti, che avrebbero anche cercato di...

Ancora un femminicidio. Stavolta a Genova. La vittima è una donna che stava lavorando nel proprio negozio in pieno centro quando, nel tardo pomeriggio, un uomo l’ha colpita con almeno due fendenti lasciandola esanime a terra. Clara Ceccarelli aveva 69 anni. La polizia, arrivata sul posto dopo l’allarme di alcuni passanti, che avrebbero anche cercato di fermare l’omicida, si è messa subito sulle tracce dell’ex compagno della vittima. L’ uomo, secondo il racconto di una cugina della Ceccarelli, dopo la separazione aveva continuato a cercare di tornare con lei. In un primo momento non si è esclusa anche l’ipotesi di una rapina finita male, ma le ragioni dell’omicidio sono poi risultate di natura sentimentale. "Si erano lasciati da alcuni mesi. Lui le telefonava sempre, prima le rubava in casa. Gliene aveva fatte tante e lei non poteva più sopportare" aveva raccontato la cugina appena arrivata sul luogo del delitto parlando dell’ex compagno.

L’omicidio è avvenuto in un negozio situato nel cuore di Genova, in via Colombo, a pochi passi dalle scintillanti vetrine di via XX Settembre. Clara aveva incontrato la cugina ieri: "L’avevo vista – ha continuato la parente – e mi era sembrata tranquilla". Invece, improvvisa, la morte ha raggiunto la Ceccarelli sul finire della giornata di lavoro. Come sempre, la donna stava riordinando il negozio di pantofole per poi attendere il momento di abbassare le serrande. Qualcuno è però entrato nell’esercizio commerciale e le ha inferto due coltellate mortali al collo e all’addome.

La caccia al killer ha dato risultatai a tarda sera. L’ex compagno, un 59enne, è stato rintracciato dagli uomini delle volanti della Questura mentre tentava di suicidarsi, come aveva già fatto più volte nelle scorse settimane: catturato, ha confessato subito l’omicidio.